Repellente mosche, i rimedi più efficaci

eliminare mosche giardino

Repellente mosche, dal fai da te ai rimedi più efficaci per allontanare le mosche da casa o giardino. Trappole e insetticidi naturali.

Il modo di dire “sei fastidioso come una mosca” ha radici lecite! L’impiego di un repellente mosche è inevitabile per vivere sereni, soprattutto per chi vuole godersi il giardino d’estate! Le certezze della vita sono davvero poche, ma la necessità di un repellente mosche è una di quelle.

Non c’è molto che possiamo fare per allontanare le mosche da casa, certo, possiamo usare una zanzariera ma non si sa come, le mosche trovano sempre un modo per entrare! In più, cosa dire delle mosche che rovinano il nostro soggiorno in giardino? Per fortuna, un repellente mosche può essere un’arma utile in casa quanto in giardino.

Repellente mosche naturale 

I chiodi di garofano sono un ottimo alleato nella guerriglia contro le mosche. Le mosche ne detestano l’odore, tanto che disponendo una ciotola di chiodi di garofano in prossimità di porte e finestre, le mosche non si avvicineranno. In alternativa ai chiodi di garofano è possibile impiegare la camomilla anche se questa risulta molto meno efficace.

Nota bene
I chiodi di garofano rappresentano il classico rimedio della nonna ma le mosche di oggi sembrerebbero essersi abituate a tutto. C’è chi dice che un diffusore per ambiente con qualche goccia di olio essenziale di chiodi di garofano possa essere ancora efficace, tuttavia, chi vuole passare alle maniere forti può usare insetticidi naturali per mosche e trappole fai da te.

Chi non vuole limitarsi ad allontanare le mosche da casa o dal giardino, ma vuole eliminarle senza l’impiego di insetticidi, può adoperare delle “trappole”. In questo caso è possibile acquistare trappole pronte all’uso o costruirle col fai da te.

Trappola per mosche per giardino, per l’orto o per la casa

Una trappola per le mosche consiste in un contenitore colmo di una soluzione liquida data da acqua e un’esca.

L’esca è una sostanza capace di “attrarre” la mosca nel contenitore e farla letteralmente cadere in trappola. Come premesso, in commercio esistono soluzioni pronte all’uso sicuramente esteticamente più compatibili con l’ambiente domestico. Per costruire una trappola fai da te per la casa, potete impiegare un contenitore più adatto della busta mostrata nella foto in alto.

Una bottiglia modificata potrebbe essere un buon compromesso oppure, per evitare la vista dei corpi annegati, potete usare un flacone di un detersivo ormai esausto. Come esca è possibile impiegare una patata tagliata a fettine, delle acciughe, sostanze zuccherine… avete ampia scelta.

Chi ha un ampio giardino e vuole proteggere i frutti dalle mosche (i vermi contenuti nella frutta, sono spesso larve di dittero schiuse da uova depositate dalla mosca o altri insetti alati), può impiantare tante esche quanti alberi da frutto sono presenti nel giardino.

repellente mosche

La nostra foto in alto riporta proprio una trappola da giardino costituita da una busta, tappo forato ed esca.

Attenzione: le buste con esca non devono essere confuse con un altro rimedio naturale descritto nel web. Molti blogger hanno parlato di un repellente mosche costituito da una semplice busta trasparente colma d’acqua. In questo caso la busta trasparente agirebbe come repellente mosche grazie alle proprietà riflettenti dell’acqua. In questo caso, mosche e zanzare, riflettendosi nei sacchetti colmi d’acqua, temono di andare incontro a un predatore più grande così scappano via. Non sappiamo quanto possa essere efficace questo “rimedio”, pertanto consigliamo l’impiego di esche e/o repellenti… addirittura potrebbero essere più efficaci i rimedi della nonna a base di chiodi di garofano.

Insetticida naturale per mosche

Per allontanare le mosche da giardino è possibile usare un insetticida naturale a base di piretro. Il piretro è, a tutti gli effetti, un insetticida a base vegetale ed è efficace contro mosche, moscerini e zanzare. E’ inoltre impiegato per allontanare le cimici verdi e le forbicine.

Il piretro va usato nelle fasce orarie serali, quando le temperature sono più basse e non vi è il sole. Il piretro, infatti, essendo un estratto naturale tende a disattivarsi con il sole perché il suo principio attivo è fotosensibile.

Nota Bene. Il piretro, prima di essere un insetticida è una pianta, quindi si degrada naturalmente nel giro di un paio di giorni e nel frattempo, esercita la sua efficacia contro mosche, moscerini e zanzare.

Come si usa? Si può comprare la forma spray pronta all’uso o spray concentrata (più economica). In genere bisogna diluire 14-25 ml di prodotto in 10 litri d’acqua così da avere una resa maggiore e più convenienza nei trattamenti su larga scala.

Il prezzo è di 17,81 euro con spese di spedizione comprese e, per tutte le informazioni, vi rimando alla scheda del prodotto: Bayer Piretro actigreen (Bio).


Se vi è piaciuto questo articolo potete seguirmi su Twitter, aggiungermi su Facebook o tra le cerchie di G+, le vie dei social sono infinite! :)

Pubblicato da Anna De Simone