Pizza fatta in casa, tutti i segreti

pizza fatta in casa

Pizza fatta in casa: consigli su come fare un’ottima pizza gourmet in casa. Ingredienti e ricette per risultati perfetti. Suggerimenti per l’impasto e le farine.

La pizza rappresenta un grande classico della gastronomia italiana che tutto il mondo ci invidia! Le idee del gusto pizza sono infinite. Le classiche sono al pomodoro, con le verdure, ai quattro formaggi, con le patatine, con le cime di rapa e salsicce… A quanto pare tutti gli ingredienti sono buoni per farcire una pizza.

Per gustare una buona pizza fatta in casa non ci resta che scegliere i migliori ingredienti e cimentarci in cucina!

Fare la pizza in casa non è difficile, basta rispettare i tempi giusti per l’impasto. La lavorazione dell’impasto prevede alcune fasi necessarie; il segreto è tutto lì, nelle farine, negli ingredienti e nella lavorazione dell’impasto. Se volete ottenere un risultato clamoroso così da stupire amici e familiari, allora dovrete seguire la nostra ricetta della pizza fatta in casa.

Pizza gourmet fatta in casa

Nell’articolo come fare una pizza gourmet ti abbiamo già fornito le istruzioni e le ricette per ottenere il massimo anche da una semplice pizza margherita fatta in casa. In questa pagina i consigli continuano: ecco la ricetta per una pizza fatta in casa saporita e fragrante con la tecnica dei migliori pizzaioli di Napoli!

Pizza fatta in casa con olive nere e impasto classico

Gli ingredienti per 4 persone. Per l’impasto:

  • 600 gr di farina 00
  • 360 ml di acqua
  • 7 grammi di sale
  • 10 grammi di lievito di birra
  • una puntina di zucchero

Per farcire la pizza:

  • 500 grammi di fior di latte o mozzarella
  • 250 grammi conserva con pomodorini
  • 50 grammi di parmigiano reggiano grattugiato
  • Una manciata di olive nere snocciolate
  • Qualche foglia di basilico

L’occorrente: 2 teglie da 35 per 30

Come fare l’impasto

  1. Mettete l’acqua e metà della farina in una terrina capiente
  2. Lavorate il composto per qualche minuto usando un cucchiaio di legno
  3. Coprite il composto e lasciate riposare per 40 minuti, segreto dei pizzaioli per rendere la pizza più soffice
  4. Fatto ciò, prendete l’impasto e aggiungete il lievito di birra, lo zucchero e continuate a lavorare con il cucchiaio
  5. Dopo un paio di minuti, aggiungete poco alla volta la farina restante e il sale, lavorando l’impasto nella terrina con una mano per almeno 10 minuti
  6. A questo punto l’impasto risulterà ben sodo, quindi tiratelo dalla terrina e trasferitelo sul piano di lavoro
  7. Continuate a lavorare l’impasto con le mani, aggiungendo ogni tanto una spolverata di farina: lavorate l’impasto per altri 5 minuti
  8. Spolverate un po’ di farina in una terrina capiente e metteteci l’impasto appena lavorato per avviare la lievitazione.
  9. Coprite con un panno umido la terrina e lasciate riposare per 3 ore a temperatura ambiente
  10. Passato il tempo, trasferite di nuovo l’impasto sul piano di lavoro lavoratelo per un paio di minuti poi dividetelo in due panetti.
  11. Prendete ciascun panetto e allargatelo delicatamente con le mani poi stendete ognuno per bene sulla teglia usando sempre le dita: assicuratevi che l’impasto sia steso in maniera uniforme, lasciando un margine di almeno 2 centimetri dai bordi della teglia e lasciando i bordi più spessi.

Come farcire la pizza fatta in casa

  • Farcite la pizza fatta in casa con la conserva di pomodorini e la mozzarella tagliata a fettine e le olive, poi spolverate con il formaggio grattugiato e aggiungete sopra un filo d’olio extra vergine di oliva e qualche fogliolina di basilico
  • Mettete a cuocere in forno preriscaldato a 180 gradi per 20 minuti

Ecco pronta la vostra pizza fatta in casa;  forse meno semplice e veloce rispetto le altre ricette che trovate sul web ma sicuramente più buona….. provare per credere!

Consigli per un buon impasto della pizza

Per rendere la pizza ancora più saporita, provate a modificarne l’impasto usando la pasta madre tradizionale. Per approfondimenti vi rimandiamo all’articolo dedicato al Lievito madre.

La pizza con lievito madre ha un caratteristico profumo e se lievitata eccessivamente, assume un peculiare sapore leggermente acidulo.

Per un impasto perfetto, dovreste usare farine di grano antico o miscele di farine che potete formulare a vostro piacimento. Alcuni pizzaioli mescolano farina tipo 0 con farina tipo 00. In ambito domestico, potete sperimentare impiegando farine integrali, semi-integrali o addirittura arricchire la farina classica con una bassa percentuale di farina di grano saraceno.

Se volete una pizza con farina di grano saraceno, aggiungetene 30 grammi per ogni 470 grammi di farina di grano tenero.

Se cercate dei consigli per fare un buon impasto della pizza, oltre alla qualità della farina dovrete prestare attenzione alla lavorazione.

L’impasto va lavorato con movimenti sicuri e giusto il minimo indispensabile per amalgamare completamente gli ingredienti. Evitate di lavorare eccessivamente l’impasto!

Per stendere la pasta della pizza evitate di usare il matterello ma fatelo a mano. Il matterello penalizzerà molto la lievitazione.

La pizza va stesa con le mani, s’inizia a premere verso il centro esercitando la classica pressione dall’alto verso il basso e spingendo verso l’esterno.

Impasto della pizza che si ritira

Se avete lavorato eccessivamente l’impasto della pizza, questo tenderà a ritirarsi mentre tentate disperatamente di stenderlo!

A causa di un ripetuto schiacciamento, la pizza può perdere i gas di lievitazione e diventare difficile da stendere. Questo problema è difficile da risolvere perché andrebbe evitato a monte lavorando il minimo indispensabile l’impasto della pizza.

Per attutire, almeno in parte, il problema, lasciate riposare l’impasto della pizza almeno per 10 minuti, prima di riprovare a stenderlo.

Pubblicato da Anna De Simone il 18 agosto 2017