Pianeta Venere

Pianeta Venere

Il Pianeta Venere è bello per definizione ma nel descriverlo e osservarlo si può andare oltre conoscendone delle caratteristiche più scientifiche ed utili alla ricerca. Anche alla ricerca di qualche altro essere vivente nello spazio. Andiamo a vedere come mai questo pianeta è considerato a volte un gemello della Terra e se mai è possibile che da lì arrivino dei marziani per fare con noi amicizia.



Pianeta Venere

Oltre che essere bello, questo pianeta è anche estremamente luminoso, è di fatto secondo gli attuali calcoli il secondo oggetto più luminoso della volta celeste dopo la Luna. La sua magnitudine apparente, un modo per misurarne la luminosità, può arrivare anche al valore di – 4,6 che è un valore maggiore di sei unità rispetto al limite massimo per la visione ad occhio nudo degli oggetti astronomici.

Ci sono dei giorni in cui il Pianeta Venere può apparire come un vero e proprio faro, ma attenzione, questo non accade in piena notte bensì solo verso l’alba o nel momento del tramonto, a tutti gli effetti sono questi gli unici momenti della giornata in cui è possibile ammirarlo. Questa sua visibilità momentanea, e che si limita ai momenti di transizione tra giorno e notte, spiegano bene come mai è spesso chiamato anche “Stella del mattino” oppure “Stella del Vespro”.

Stella, oggi sappiamo che è sbagliato, ma un tempo non si sapeva ancora che si trattava di un pianeta e possiamo in un certo senso considerarla oggi una licenza poetica usando questi nomi non in termini scientifici ma letterari, ben sapendo che Venere stella non è.

Pianeta Venere, gemello della Terra

La massa di Venere, le sue dimensioni e perfino la sua densità sono del tutto paragonabili a quelle del nostro pianeta Terra, ecco perché si può spesso sentire definire questo pianeta come il “gemello della Terra”.

E’ di fatto il secondo pianeta del Sistema solare e va da sé che abbia delle sue caratteristiche peculiari che possono a tratti ricordare il pianeta in cui abitiamo noi, non aspettiamoci però un clone della Terra perché per molti altri aspetto ci sono delle enormi differenze. Infatti se il nostro pianeta è abitabile, Venere non lo è per nulla, è totalmente inospitale a causa della sua atmosfera corrosiva e della sua schiacciante pressione al suolo. Niente “vicini di casa” da Venere, quindi, ce li possiamo sognare!

Anche se Venere è molto più vicino a noi rispetto a Marte, non abbiamo a nostra disposizione né molte immagini della sua superficie e né un gran numero di dati scientifici sul suo conto, anche rispetto a quelli che possediamo o possiamo raccogliere che riguardano il Pianeta Marte. Questo accade anche perché su Venere non solo la vita biologica è praticamente impossibile, ma lo è anche la semplice esplorazione umana

Pianeta Venere: caratteristiche

Vediamo ora un po’ di numeri e di considerazioni attorno al nostro pianeta. Esso dista circa 110 milioni di chilometri dal Sole e può arrivare a 38 milioni di chilometri dalla Terra, quando è ad un certo punto della sua orbita di pianeta.

Per compiere un intero giro attorno al Sole impiega 224,7 giorni, con una velocità di 35 chilometri al secondo, questo è il moto di rivoluzione che per la Terra dura circa 365 giorni e detta la durata degli anni. Una particolarità di Venere sta nel fatto di avere la rotazione è retrograda, in senso orario, a differenza di quasi tutti gli altri pianeti.

Il Pianeta Venere ha anche un primato, quello del pianeta più “hot” del Sistema solare visto che la sua Temperatura superficiale può raggiungere i 464° centigradi, una temperatura a cui perfino il piombo si fonde. Il secondo pianeta più rovente è Mercurio con “solo” 427° centigradi in superficie. Come mai Venere è così caldo?

E’ tutta colpa, o merito, della sua atmosfera irrespirabile e costituita soprattutto da anidride carbonica (oltre il 96%), acido solforico, anidride solforosa e altri composti. Questa miscela è in grado di intrappolare i raggi solari, impedendo così la riflessione sulla superficie del pianeta. Sempre a causa dell’impenetrabilità delle nuvole, Venere è così luminoso.

Pianeta Venere: caratteristiche

Pianeta Venere in astrologia

Associare Venere alla bellezza e all’amore viene naturale a tutti, e anche l’astrologia conferma. Dal segno in cui si trova il pianeta di volta in volta si capisce quanto saremo capaci di aprirci ai sentimenti e in che modo sapremo esprimerli. Venere è anche un forte simbolo di femminilità ma viene impiegato anche come simbolo del “piacere”, ovvero di tutto ciò che ci fa star bene, ci attrae, ci appaga. E’ il pianeta della bellezza, dell’ordine e dell’armonia, è collegato ai talenti artistici e all’aspetto fisico. Nel mondo Venere rappresenta l’arte, la giustizia, la musica, il senso estetico.

Dalla sua posizione nel tema sappiamo che tipo di sentimento proviamo nei confronti degli altri. Che sarà quindi passionale se il suo domicilio è in un segno di fuoco, mentale e disinibito se in un segno d’Aria, emotivo e sentimentale quando si trova in un segno d’Acqua, fermo, possessivo e poco “fantasioso” se in uno di Terra.

Se vi è piaciuto questo articolo continuate a seguirmi anche su Twitter  e Facebook

Vi potrebbe interessare anche

Pubblicato da Marta Abbà il 5 dicembre 2018