Pianeta Giove: caratteristiche, atmosfera e temperatura

Pianeta Giove

Dopo il Sole e la Luna, e dopo anche il Pianeta Venere, il pianeta Giove è l’oggetto più luminoso del cielo, giù dal podio per un soffio ma non per questo meno interessante da esplorare e conoscere. Andiamo quindi alla scoperta di questo corpo celeste con curiosità e pronti a lasciarci sorprendere da un pianeta non del tutto simile alla Terra, anzi, che riporta parecchie differenze.



Giove, pianeta gassoso

Sentiamo definire spesso Giove come un pianeta gassoso e non è un modo di dire. La sua densità è molto minore di quella della Terra, risulta infatti composto per i tre quarti da un enorme corpo di idrogeno allo stato liquido, di fatti, ed è circondato da un’atmosfera spessa e densa in cui sono stati identificati elementi come idrogeno, elio e metano. E’ un pianeta gassoso ma c’è da aspettarsi che abbia un nucleo solido, dagli studi è emerso che si tratterebbe di un nucleo centrale di roccia.

Pianeta Giove: atmosfera

osservando il pianeta Giove abbiamo potuto vedere come esso sia ricoperto di nubi di cristalli in cui si ha sia l’ammoniaca ghiacciata, sia altri composti del fosforo, del carbonio e dello zolfo. Le nubi si dispongono in maniera particolare, si distende in orizzontale andando a creare una serie di fasce di vari colori che si alternano, e non è finita, questi strati nuvolosi vanno anche a muoversi in senso opposto l’un all’altro.

Si intuisce quindi la presenza su Giove di venti fortissimi che spingono queste fasce, e non solo, dei venti che pare possano raggiungere velocità maggiori di 600 Km all’ora. Non siamo in un mondo ideale, pur non essendo sulla Terra, quindi quando le fasce scorrono l’una sull’altra c’è dell’attrito che porta alla formazione di vortici, a loro volta visibili sotto forma di macchie ovali. Forse ne avete sentito parlare in qualche film: tra questi vortici gioviani ce ne è uno particolarmente grosso che è stato battezzato la Grande Macchia Rossa.

Si tratta di una vera e propria tempesta creatasi nell’atmosfera di Giove che appare di regola come una macchia ellittica di colore rossastro, lunga ben 25.000 Km e alta 12.000. Con queste dimensioni non può che essere ben visibile ed infatti è stata notata tempo fa, oltre 300 anni fa, quando Giove è stato osservato al telescopio le prime volte. Non è stato necessario aspettare i mezzi moderni dell’astronomia contemporanea per adocchiare la Grande Macchia Rossa e studiarne le sembianze.

Pianeta Giove: caratteristiche

Pur essendo gassoso, come pianeta Giove ha una sua consistenza e un suo procedere all’interno del sistema solare. Esso orbita intorno al Sole e ci impiega quasi 12 anni terrestri. Come sappiamo accade per tutti i pianeti, Giove ha anche un moto di rotazione attorno ad un asse “interno”, ci mette circa 10 ore per fare un giro, ciò significa che su questo pianeta un giorno dura questo numero di ore: meno della metà di un quello terrestre.

Tra le varie caratteristiche di Giove c’è anche il fatto che esso possiede un campo magnetico molto forte ma la cosa più curiosa è che ha i poli invertiti rispetto al campo magnetico terrestre. Immaginiamoci per assurdo di sbarcare su Giove con una bussola in mano, di fatto l’ago segnerebbe non il Nord ma il Sud. Un mondo alla rovescia per tutto ciò che dipende dal magnetismo.

Se noi possediamo solo la Luna come satellite, Giove affatto simile al nostro pianeta, arriva a contarne 16 satelliti, finora, perché nessuno è in grado di assicurare che ce ne possano essere altri ancora sconosciuti. Tra quelli per ora trovati si può fare una classifica in base alla loro grandezza andando a scoprire che i quattro con le dimensioni maggiori sono Io, Europa, Ganimede e Callisto. Non è recente la loro scoperta, è già dal 1610 che sappiamo che esistono e girano attorno al pianeta Giove, se ne è accorto per la prima volta Galileo Galilei mentre osservava il cielo con il suo cannocchiale, motivo per cui si possono anche sentire definiti satelliti galileiani.

Pianeta Giove

Pianeta Giove: temperatura

Una importante scoperta degli astronomi relativa al pianeta Giove riguarda la temperatura, molto alta, soprattutto nel suo centro. Ciò si spiega con il fatto che emette due volte più energia di quella che riceve dal Sole quindi ci si immagina che possieda una qualche sorgente interna di energia. Una delle ipotesi più accreditate è che il pianeta si sta contraendo lentamente liberando calore, Sta di fatto che la temperatura nel centro di Giove arrivi a sfiorare i 20.000 gradi.

Giove in astrologia

Quando si dice Giove si pensa ad una entità maschile perché così è stata da secoli raffigurata, in verità il pianeta ha una polarità yin, femminile. Considerato un pianeta benefico, ha il domicilio diurno nel segno del Sagittario, quello notturno è nei Pesci e nel tema di nascita rappresenta una gran carica di ottimismo, autostima e tutte le buone opportunità che ciascuno porta dentro di sé.

Più in generale troviamo Giove eletto simbolo dell’abilità di trarre profitto dalle situazioni ma non per scaltrezza, bensì per intelligenza. La sua è una energia buona, quella che crea armonia con l’ambiente circostante e con le persone che ci circondano, oltre che con noi stessi. Nelle mondo delle professioni ci può capitare di sentire citato Giove nella magistratura, nella politica, negli alti gradi dell’insegnamento, nelle grandi aziende e nelle banche.

Se vi è piaciuto questo articolo continuate a seguirmi anche su TwitterFacebookGoogle+Instagram

Vi potrebbe interessare anche

Pubblicato da Marta Abbà il 6 dicembre 2018