Peonia, coltivazione e significato

peonia coltivazione

Peonia: coltivazionesignificato nel linguaggio dei fiori, fioritura e consigli utili per coltivare peonie in vaso o in giardino. Le varietà da coltivare in base alle proprie esigenze.

La peonia è una pianta ornamentale molto diffusa per la bellezza dei suoi fiori. E’ possibile coltivare peonie erbacee o peonie arboree (anche note come peonie arbustive).

In questa pianta vedremo come coltivare la peonia in vaso o in giardino, cosa fare se la peonia non fiorisce, quali sono le varietà più diffuse e consigli alla coltivazione.

Peonia erbacea

Le peonie erbacee sono caratterizzate da steli a fiore singolo, i fiori sono molto vistosi ma privi di profumo. Tra le peonie erbacee la più antica è la Paeonia officinalis, specie originaria dell’Italia e delle zone meridionali dell’Europa. Questa specie si caratterizza per foglie color verde chiaro, il periodo di fioritura va da aprile a maggio con fiore singolo largo dai 5 ai 15 cm, di color crema. Non mancano varietà dai fiori colorati e cultivar di origini asiatiche come la Paeonia lactiflora (originaria della Mongolia e della Siberia, più tollerante al freddo e che produce sempre fiori semplici).

Le peonie erbacee raggiungono un’altezza di 60 – 100 cm. In autunno disseccano completamente per riprendere la vegetazione emettendo i propri getti in primavera.

Peonia arbustiva o peonia arborea

Con i termini di peonia arbustiva o peonia arborea, si identifica lo stesso gruppo di piante. Spesso queste piante vengono chiamate anche peonie legnose.

Le peonie arboree (o arbustive) vedono fiori che profumano con la stessa fragranza delle rose, ogni stelo porta più fiori e questa è la prima differenza tra i fiori delle peonie arbustive e erbacee.

Il periodo di fioritura cade sempre tra aprile e maggio. In alcune varietà i fiori possono raggiungere i 30 cm! Si tratta di piante molto longeve e apprezzate nei giardini d’Italia.

Peonia giapponese

Tra le peonie legnose (o arboree), molto popolare è la peonia giapponese: la pianta è molto rustica quindi facile da coltivare anche in un giardino a bassa manutenzione. La peonia giapponese, infatti, è molto resistente alla siccità e riesce a regalare fiori fin dall’inizio della primavera.

Il nome “peonia giapponese” è, in qualche modo, fuorviante in quanto questa varietà non è originaria del Giappone; questo paese ha per lungo tempo ammirato e coltivato questo tipo di peonia tanto che l’appellativo “giapponese” si è strutturato nel tempo e non per le origini!

come coltivare la peonia

Molto simile alla peonia giapponese è la peonia anemona o peonia aneomine. Queste due piante si distinguono per gli stami che nella peonia anemone (peonia anemoniflora) sono larghi filamentosi mentre nella peonia giapponese si appiattiscono e somigliano quasi a dei petali. Nella foto in alto è mostrato il fiore di una peonia anemoniflora.

I colori dei fiori delle peonie

Il periodo della fioritura inizia con l’aumento delle temperature primaverile, quando i boccioli spuntano e dischiudono per dare vita a fiori dalle notevoli dimensioni e dai molteplici colori. Le peonie sono disponibili in tutte le tonalità del rosa (dal rosso rubino al rosa pallido), nei colori crema e bianco. Non mancano peonie dai fiori gialli, rossi, bordeaux o viola.

Non solo i colori dei petali possono essere oggetto di attenzione: anche il tipo di fiore. Con le peonie erbacee abbiamo parlato di “fiore semplice” o “fiore singolo”, nelle peonie arbustive la pianta può produrre grappoli di fiori a petalo singolo, fiori semi-doppi o fiori doppi. Alcune varietà con fiore doppio presentano un’intensità di petali tali da regalare all’infiorescenza una forma globosa, si parla infatti di “bomb flowers”, cioè fiori a bomba!

Peonia, significato del fiore

Nei paesi orientali, in particolare in Giappone e in Cina, la peonia è considerata la Regina dei fiori. Il nome Peonia deriva dal greco paionia che significa letteralmente “risana”. Questo termine non è legato al significato del fiore, bensì alle proprietà delle sue radici.

Per la tradizione orientale, il significato delle peonie è legato all’immortalità ma per noi occidentali, i suoi fiori sono simbolo della fugacità perché le fioriture sono destinate a sfiorire nel giro di poco tempo. Nonostante la rapidità della fioritura, le peonie sono molto usate nei matrimoni: simboleggiano amore e affetto, come una corona reale, sono portatori di prosperità e nobiltà d’animo, con particolare attenzione alla peonia bianca simbolo, tra l’altro, di nobiltà d’animo e candore.

Peonia: coltivazione e cure

La coltivazione della peonia, soprattutto se si scelgono varietà rustiche, non è affatto difficile. Se volete iniziare a coltivare le peonie a partire dal seme, questa notizia potrà scoraggiarvi: i semi di peonia impiegano circa 2 anni per la germinazione e il processo di coltivazione che parte con la semina è molto lungo!

Per iniziare a coltivare peonie potete eseguire una moltiplicazione dei cespi a partire da piante già ben sviluppate oppure acquistare degli esemplari presso il vivaio di fiducia.

Quando coltivare peonie: il periodo migliore

Il periodo migliore per piantare le peonie va da settembre alla fine di novembre. In questo lasso di tempo è possibile mettere a dimora sia piante a radice nuda sia piante acquistate in vaso.

E’ sconsigliato iniziare un impianto nei mesi più freddi dell’anno, tuttavia chi vive nel meridione d’Italia, se il suolo non è gelato, può farlo.

Dopo il mese di marzo è possibile avviare coltivazione di peonie ma solo in vaso. La coltivazione della peonia in vaso non richiede particolari cure, per mantenere un bell’aspetto delle vostre peonie in vaso potete seguire le cure e i consigli per la coltivazione in pieno giardino.

Come coltivare la peonia

Le peonie crescono bene in diversi tipi di suolo ma preferiscono un terreno discretamente argilloso, ricco di materia organica, di humus, profondo, drenato e permeabile. La reazione di pH è leggermente acida: il pH ottimale va da 6,5 a 7. Evitate di irrigare la peonia con acqua calcarea, per tutte le informazioni su come bagnare le peonie vi invitiamo a leggere la guida dedicata all’irrigazione piante acidofile.

Nei terreni molto umidi, prima della messa a dimora delle piante, eseguite una vangatura profonda per smuovere il terreno e, quando scavate la buca, sul fondo, predisponete uno strato di 5 cm di ghiaia.

Come coltivare la peonia in vaso

Per la coltivazione della peonia in vaso potete usare un terriccio specifico per piante fiorite oppure preparare una miscela di sabbia e torba, arricchita con concimi organici ben maturi.

Come concimare la peonia: cure per la peonia che non fiorisce

Se nel coltivare la peonia vengono commessi alcuni errori, si corre il rischio di saltare la classica fioritura primaverile. Le peonia hanno bisogno di un terreno ricco di nutrienti: se la peonia non fiorisce e hai da poco eseguito un rinvaso, non temere, la pianta ha bisogno di tempo per riadattarsi e potrebbe fiorire con la primavera successiva.

Se la peonia è coltivata in pieno campo oppure non esegui un rinvaso da molto tempo, allora è necessario riprendere con le concimazioni e con il rinnovamento del terriccio in caso di peonia in vaso.

Se la pianta è molto grande (le peonie arbustive raggiungono notevoli dimensioni), invece di rinvasare la peonia, puoi limitarti a rimuovere (indossando un paio di guanti) i primi 10 cm di terreno dal vaso e sostituirlo con del terriccio fertile. In entrambi i casi (sia per la peonia in vaso che coltivata in giardino) è fondamentale supportare la fioritura somministrando del concime specifico con un apporto di azoto, fosforo e potassio ben bilanciato. Il classico concime universale non è adatto per le peonie in quanto stimola eccessivamente la produzione di foglie a discapito della fioritura.

In commercio è possibile trovare dei concimi liquidi per gerani, questi sono perfetti per la peonia in quanto le esigenze di queste due piante sono affini… tanto che due peonie erbacee potrebbero condividere la stessa aiuola, facendo attenzione che la chioma della peonia erbacea non ombreggi troppo i gerani.

Trai vari concimi presenti sul mercato, ti segnalo il concime Compo arricchito di microelementi essenziali per la crescita e la fioritura della peonia. Il concime citato si trova su Amazon al prezzo di 10,94 euro e spese di spedizione gratuite…. Per tutte le informazioni: Concime Compo. Nei garden center o online, puoi comprare qualsiasi altro tipo di concime, l’importante è che si tratti di un concime specifico per peonie o gerani.

Per informazioni supplementari e le foto dei fiori, vi invitiamo a visitare le pagine:

Pubblicato da Anna De Simone il 19 luglio 2018