Peonia non fiorisce

Peonia non fiorisce

Cosa fare se la peonia non fiorisce. Concimazione, cure e consigli importanti per stimolare e aumentare la produzione di fiori. 

Se hai una peonia che non fa fiori è arrivato il momento di agire, eseguire gli accorgimenti giusti e dare già di concime. Vediamo tutti i dettagli per coltivare una peonia dalle abbondanti fioriture.

Peonia, fioritura

Le peonie sono piante molto apprezzate per le spumeggianti fioriture. Esistono due grandi gruppi di peonie, quelle arbustive e quelle erbacee, inoltre esistono varietà dette “intersezionali”, ottenuti mediante successivi incroci e ibridazioni tra questi due grandi gruppi.

In genere, nel nostro giardino, siamo portati a coltivare peonie ibride, di tipo “intersezionali“.

Le peonie fioriscono una sola volta all’anno, da aprile (Peonia lobata) a giugno (Peonia officinalis), a seconda della specie. Dato che la fioritura si verifica una sola volta, è importante cercare di prolungarla al massimo.

Come coltivare la peonia

Se la vostra peonia non fa fiori, assicurati di aver rispettato tutte le sue esigenze. Le cure sono importanti soprattutto se la coltivazione è in vaso. Se la peonia non fiorisce assicurati che:

  • la peonia sia esposta al sole filtrato. Solo poche varietà vogliono stare in pieno sole.
  • Se vuoi prolungare la durata dei fiori, un’ombreggiatura parziale nelle ore più calde della giornata può servire.
  • Irrigare regolarmente il terreno. Il suolo deve essere mantenuto sempre fresco. Un eccesso di umidità è la causa più frequente di malattie delle peonie.
  • Per prolungare la fioritura, ricorda di eliminare sempre i fiori appassiti. Anzi, i fiori da recidere possono aiutare la piante a risparmiare le energie e produrre più fiori.
  • Se la peonia non fiorisce esegui un rinvaso aggiungendo del terriccio fertile.
  • Concima le peonie che non fioriscono con un fertilizzante liquido per piante fiorite. Somministra il concime ogni 10 giorni a partire dalla primavera, seguendo le dosi indicate in etichetta. Se hai già in casa un concime a lenta cessione, puoi impiegarlo, a patto che abbia un buon apporto di potassio, fosforo e azoto.

I concimi con rapporto NPK 4-6-6 (azoto, fosforo, potassio) sono facili da reperire. Su Amazon, un flacone da un litro si compra per 5,65 euro e spese di spedizione gratuite. Ancora una volta, vi rimandiamo alla pagina ufficiale: Gesal, concime per gerani (sulla confezione c’è scritto gerani ma, in realtà, potete usarlo per qualsiasi piante da fiore!). Sempre su Amazon, ce ne sono anche specifici per peonia ma sono uguali… sono solo più costoso. Per scegliere il buon concime, vi basterà leggere il rapporto tra azoto, fosforo e potassio.

Peonia in vaso, coltivazione e cure

Se la peonia che non fiorisce è coltivata in vaso, oltre a eseguire un rinvaso, assicurati di fornire alla pianta un contenitore dal diametro di 50 cm e dalla medesima profondità. Le peonie sviluppano un apparato radicale di grandi dimensioni e per questo necessitano di un vaso capiente. Un vaso dalle dimensioni ridotte potrebbe essere penalizzante per lo sviluppo radicale e la pianta potrebbe non avere abbastanza energie per assicurare la fioritura.

Anche la fioriera deve essere scelta con attenzione. Una fioriera adeguata deve avere dimensioni di almeno 100 x 40 x 40 cm di profondità.

Quando la peonia è coltiva in vaso, va esposta in posizione a mezz’ombra e al riparo da correnti d’aria. L’apparato radicale delle peonie soffre di ristagni idrici e per questo, quando eseguire il rinvaso, predisponete sul fondo del vaso uno strato drenante di 5 – 6 cm di argilla espansa.

Peonie, fiori da recidere

fiori di peonia sono così belli che si possono usare per comporre bellissime composizione floreali: si possono preparare bellissimi bouquet! Per non alterare l’equilibrio della pianta, ti consiglio di non tagliare più della metà dei fiori che ha sviluppato. Nel recidere il fiore, lascia due o tre foglie sulla base della pianta. L’acqua ai fiori va cambiata tutti i giorni per consentire una maggiore durata.

Pubblicato da Anna De Simone il 30 maggio 2017