Trenette al pesto, la ricetta

pasta al pesto

Il pesto può accompagnare tartine durante aperitivi e antipasti, può arricchire una seconda portata o più tradizionalmente, può essere impiegato per condire la pasta per la preparazione di un ottimo primo dal profumo vegetariano.

La pasta al pesto è facile da preparare, è gustosa e può essere anche elegante: al posto delle semplici pennette rigate, per preparare la pasta al pesto è consigliabile l’uso delle trenette. Vediamo gli ingredienti per 5 persone.

Trenette al pesto

  • 400 grammi di pasta di tipo trenette
  • 40 grammi di basilico
  • 15 grammi di pinoli
  • 1 spicchio d’aglio
  • 2 dl di olio evo
  • 60 grammi di Parmigiano Reggiano grattugiato
  • 40 grammi di pecorino stagionato grattugiato
  • sale e pepe a piacere
  • pinoli e foglie di basilico per decorare

Il pesto alla genovese va preparato tritando aglio e basilico. Per conservare il colore verde delle foglie di basilico, si consiglia di aggiungere un pizzico di sale durante il trito.

La tradizione vuole che basilico, aglio e pinoli siano posti in un mortaio per poi pestare manualmente usando un filo d’olio come lubrificante. Se non avete nostalgia delle tradizioni, ponete tutti gli ingredienti nel mixer e premete il tasto “ON”. La ricetta completa del pesto può essere consultata a questo indirizzo mentre qui una variante vegan.

Fate cuocere la pasta in acqua bollente e già salata. Scolate le trenette ancora al dente. Condite la pasta con il pesto e, se il pesto dovesse risultare troppo denso –può capitare se le foglie di basilico sono molto porose,  se si usa poco olio, se si aggiunge troppo formaggio…-, aggiungete qualche cucchiaio di acqua di cottura. Guarnite con qualche foglia di basilico e dei pinoli e servite ancora fumante.

Pubblicato da Anna De Simone il 11 ottobre 2013