Mal di testa da ciclo, rimedi naturali

mal di testa da ciclo rimedi

Mal di testa da ciclo: rimedi naturali per alleviare i sintomi della sindrome premestruale. Perché il ciclo ci fa soffrire tanto e cosa possiamo fare per stare meglio.

Dolori mestruali: cause e sintomi

Ogni mese il nostro corpo s’illude e si prepara al concepimento. Investe molte energie per portare alla formazione del “corpo luteo”, per ispessire l’endometrio e spingere i capillari (sinusoidi endometriali) fino agli strati più superficiali. Per prepararsi alla gravidanza, mensilmente, assistiamo a marcate variazioni ormanali: nel nostro corpo si abbassano i livelli di estrogeni e aumentano quelli di progesterone e prolattina (ormoni gravidici).

Sì, ogni mese il nostro corpo fa tutto questo per prepararsi all’ipotetica fecondazione degli ovociti ma quando la fecondazione non avviene, il corpo deve disfarsi di tutto ciò che ha preparato e così inizia la fase ischemica, comunemente nota come “mestruazione”.

Le donne non vivono questa meraviglia con grande gioia, anzi, noi donne, in genere, viviamo il ciclo mestruale con molto dolore! La preparazione al concepimento innesca quella che comunemente chiamiamo sindrome pre-mestruale che spesso si spinge per tutta la fase ischemica.  La sindrome premestruale comprende una serie di sintomi quali:

  • gonfiore addominale
  • Contrazioni pelviche
  • Dolore addominale
  • Seno dolente (e gonfio!)
  • Malumore
  • Nervosismo
  • Mal di testa
  • Nausea

Mal di testa da ciclo: emicrania mestruale

Il mal di testa da ciclo è tra i sintomi peggiori della sindrome premestruale o della stessa fase ischemica (mestruazione). Molte donne la definiscono emicrania mestruale ed è dura da fronteggiare! La testa diventa pesante e ogni operazione risulta più faticosa.

Il mal di testa da ciclo è ancora più spiccato nelle donne che assumono contraccettivi orali. In questo caso, il mal di testa da ciclo è amplificato dal repentino calo degli estrogeni dovuto alla sospensione dell’assunzione della pillola.

Mal di testa da ciclo: rimedi naturali

Per alleviare tutti i sintomi della sindrome premestruale e curare l’emicrania mestruale, possiamo fare affidamento a diversi rimedi naturali.

Il magnesio, per esempio, è uno spasmolitico naturale. Basterebbe integrare nella dieta del periodo pre-mestruale, fonti alimentari di questo microelemento.

Bagni con sale di epsom (si tratta di un sale di magnesio) possono alleviare gli spasmi muscolari, le contrazioni pelviche e i dolori muscolari diffusi.

Un altro aiuto per alleviare il mal di testa da ciclo arriva direttamente dalla natura: lo yam o igname, è un tubero ricco di potassio, vitamina B6 e vitamina C, non solo, questo tubero è popolare per le sue proprietà antispasmodiche e antinfiammatorie e può aiutare a riequilibrare i livelli ormonali e contrastare l’emicrania da ciclo.

Quando il mal di testa da ciclo è accompagnato da un periodo di stress, probabilmente potrebbe verificarsi un maggiore innalzamento della prolattina (questo ormone è sensibile allo stress e al nostro ciclo sonno-veglia) con ricadute pesanti in ambito emicrania mestrualeIn questo contesto è bene assecondare qualsiasi attività rilassante o meglio ancora, agire direttamente sulla tensione mammaria e sulla cefalea: un buon rimedio naturale è rappresentato dall’agnocasto.

L’agnocasto (pepe falso o pepe dei monaci) riesce ad alleviare i dolori nevralgici al seno e rendere le mestruazioni meno dolorose equilibrando i livelli ormonali. L’agnocasto può essere acquistato in forma di integratore, lo trovate nelle erboristerie più fornite o sfruttando la compravendita online: su Amazon, una confezione da 100 capsule si comprano al prezzo di 10,81 ero con spese di spedizione gratuite.

Link Utili: Agnocasto – Agnus Castus, confezione da 100 tabs

Così come il magnesio, assicuratevi di assumere la giusta quantità di acidi grassi omega 3 che svolgono attività antinfiammatoria, utile per lenire l’emicrania da ciclo mestruale. Tra gli alimenti ricchi di acidi grassi omega 3 vi segnalo la frutta da guscio, il pesce azzurro, i semi di chia e i semi di lino.

Se ti è piaciuto questo articolo puoi seguirmi su Twitter, aggiungermi su Facebook, tra lecerchie di G+ o vedere i miei scatti su Instagram, le vie dei social sono infinite! :)

Ti potrebbe interessare anche

Pubblicato da Anna De Simone il 16 ottobre 2016