Isolamento acustico di soffitto e pavimento

isolamento acustico pavimento e soffitto

Consigli all’isolamento acustico di soffitto e pavimento per proteggersi dai rumori provocati da calpestio e caduta di oggetti.

solai tradizionali sono realizzati con materiale come il latero-cemento, massiccio e rigido. Questo materiale non riesce a assorbire rumori e non sopporta sollecitazioni dinamiche come calpesio o caduta di oggetti. Il latero-cemento produce vibrazioni che causano i classici rumori che si trasmettono tra i piani della casa. Questi rumori sono detti “impattivi”. L’isolamento acustico di soffitto e pavimento funziona bene quando si usano materiali atti ad attutire e assorbire le vibrazioni.

Isolamento acustico del pavimento

Il materassino disaccoppiante è una soluzione molto popolare tra chi installa pavimenti in parquet. Per ridure le vibrazioni da calpestio, prima della posa del parquet, infatti, si usa stendere uno strato di materiale fonoassorbente dallo spessore variabile e noto con il nome di “materassino disaccoppiante”. Questo materiale isolante è ottimo per assorbire i rumori.

Sul mercato si trovano prodotti analoghi con differenti nomi: materassino anticalpestio, materassino disaccoppiante, materassino fonoassorbente, materassino isolante… Alcuni modelli garantiscono un ottimo isolamento sia termico che acustico, in base al materiale scelto. Tutti i modelli sono accomunati dalla flessibilità che consente di tagliarli direttamente al momento della posa in opera. E’ possibile usarli anche per lavori fai da te perché si fissano con un semplice collante per piastrelle.

Per garantire un buon isolamento acustico del pavimento, il materassino fonoassorbente contro il calpestio va posato direttamente sul massetto, prima della finitura del pavimento. Con qualche accorgimento, può essere posato anche su pavimento esistente. Questa soluzione funziona in quanto il materassino, oltre ad assorbire i rumori (le vibrazioni) ha la capacità di annullare le tensioni che si possono creare tra la malta e le piastrelle.

I materassini non sono l’unica soluzione per l’isolamento acustico del pavimento: con un rivestimento sopraelevato è possibile realizzare una camera tecnica. Questa soluzione è valida sia per isolare pavimenti, sia per l’isolamento dei soffitti.

Come funziona? Si va a realizzare una pavimentazone rialzata di qualche centimetro rispetto al piano di calpestio tradizionale. Si crea così un’intercapedine che può essere riempita con materiale isolanti termici e acustici.

Isolamento acustico del soffitto

Se il rumore da calpestio proviene dal piano superiore, bisognerà assicurare un buon isolamento acustico del soffitto. In questo contesto si esegue un sistema di isolamento interno in grado di assorbire le onde acustiche che si propagano dal soffitto e sono generate dal piano superiore.

Le strategie usate non sono molto diverse da quelle viste per l’isolamento termico per soffitto. Si può realizzare un controsoffitto con pannelli isolanti da applicare anche con il fai da te. I pannelli isolanti da usare per un controsoffitto fonoassorbente sono dati da fibra di vetro, vermiculite, idrofuganti, farina di legno e gesso. Più raro è l’uso del sughero. Per l’applicazione dei pannelli isolanti interni per soffitti si può sfruttare il fai da te, infatti non sono necessarie particolari competenze tecniche. La posa in opera fai da te prevede l’incollaggio direttamente al plafone mentre chi ha già una buona manualità ed esperienza con i controsoffitti, può inserire i pannelli isolanti in una orditura metallica appositamente realizzata.

Isolamento termo- acustico del tetto

Quando si parla di comfort acustico, anche il tetto gioca un ruolo importante. Parliamo di soluzioni familiari singole, magari con un sottotetto abitato. A fare la differenza tra un tetto ben isolato e un tetto vulnerabile alle dispersioni termiche e acustiche, è il tipo di copertura usata.

La bio edilizia offre sistemi completi che si adattano sia alla ristrutturazione, sia alle nuove costruzioni. Il tetto isolato è dato da una struttura stratificata già compresa di uno spessore isolante a tenuta termica e acustica. Molto diffusi sono i tetti ventilati che sfruttano un’intercapedine d’aria per proteggere la casa dalle fonti di rumore ma anche da dispersioni termiche, condensa e umidità. Per maggiori informazioni: tetto ventilato, come funziona.

Pubblicato da Anna De Simone il 25 ottobre 2016