Gatto e coniglio: convivenza

Gatto e coniglio

Gatto e coniglio, assieme, in casa o in giardino, vanno d’accordo? Per non trovarsi ad assistere a quotidiane e feriali liti, di gelosia o di altro tipo, meglio indagare se questo accoppiamento di animali può funzionare e come. Ci sono vari esempi di ottima convivenza tra gatto e coniglio ma non è un risultato scontato. Vediamo le strategie che si possono applicare e quando è invece il caso di abbandonare ogni speranza di serena convivenza.



Gatto e coniglio: convivenza

Si possono ignorare, si possono amare, si possono odiare. Come possiamo sapere se gatto e coniglio andranno d’accordo messi assieme nel quotidiano? In alcuni casi il coniglio assume un ruolo da leader e mette “in ginocchio” il felino, chiarendo che è lui l’ospite nel suo territorio. Dipende molto anche dall’indole dei due animali, se crescono assieme ci sono maggiori probabilità che diventino ottimi compagni di dormite e di giochi.

Quando i due animali sono inseriti in spazi ampi e aperti, come giardini, cortili o prati, è necessario prendere maggiori precauzioni. Da un lato è vero che hanno più spazio da dividersi, per cui si possono anche evitare, ma dall’altro il coniglio saltellerà qui e là e il gatto sentirà più forte l’istinto predatorio. Meglio, in questa situazione, proteggere il coniglio con un recinto anche facendolo ogni tanto uscire.

Gatto e coniglio: allergia

Molto spesso quando si ha l’allergia legata alla presenza di peli, si deve stare lontani sia dal gatto sia dal coniglio, a meno che non si tratti di uno di quei gatti per allergici, di una razza speciale. Quella del gatto Siberiano.

Quella al pelo del gatto e coniglio, è una delle allergie più comuni, come anche quella associata a cani e cavalli, meglio informarsi prima di prendere con sé uno di questi animali.

Gatto e coniglio in casa

In casa spesso i gatti sono meno predatori, o meglio, con l’abitudine alla vita domestica, si impigriscono e a tratti si dimenticano qual è la loro vera natura. Meglio per chi vuole far convivere gatto e coniglio, dovrà faticare meno a convincere entrambi a dividere lo stesso spazio, che si tratti di un monolocale o di una villa su 4 piani.

Gatto e coniglio

Gatto e coniglio: differenze

Ci sono differenze fisiche, evidenti, e anche di comportamento, inerenti alla diversa natura di gatto e coniglio. Il coniglio può essere anche più piccolo del gatto, oppure no, ma è certo timido e diffidente, mentre il gatto tende ad essere vivace e con voglia di giocare. In questo caso è meglio un avvicinamento graduale. Ci sono però delle volte in cui a prendere il comando è il coniglio, tentando addirittura di montare il gatto, e allora quello da tenere al sicuro e proteggere è quest’ultimo.

Gatto e coniglio

Gatto e coniglio: accoppiamento

Abbiamo parlato di “montare”, ed in effetti l’istinto di un gatto e coniglio che convivono, potrebbe anche sfociare in accoppiamento, sta a noi fare in modo che vadano d’accordo ma … non troppo! Meglio ad ogni modo chiedere consiglio al veterinario su come agire anche con eventuali sterilizzazioni.

Se vi è piaciuto questo articolo continuate a seguirmi anche su TwitterFacebookGoogle+Instagram

Ti potrebbe interessare anche:

Pubblicato da Marta Abbà il 24 agosto 2017