Coniglio nano: caratteristiche e prezzo

coniglio nano
Coniglio nano, tecnicamente detto Oryctolagus cuniculus, appartiene all’ordine dei Logomorfi ed è un dolcissimo e docile animale che vive in media dai 4 ai 7 anni. Il carattere è accomodante ma anche la sua forma è arrotondata e raccolta. E’ soffice e non costa molto, il suo prezzo è di qualche decina di euro anche se poi dipende dalla razza.



Coniglio nano: aspetto

Il coniglio nano evidentemente, è un animale di modeste dimensioni, molto gestibile in casa. Ha un pelo fine che può variare di colore e di lunghezza a seconda della razza, gli occhi sono vispi e tondi, normalmente rossi se la pelliccia è bianca.

In generale il coniglio nano vede meglio con poca luce e lontano, ha la coda piccola e le zampette corte ed esili, gli incisivi molto sviluppati. Per distinguere un coniglio nano maschio da un esemplare femmina è necessario osservare la distanza tra l’organo genitale e l’ano. Nel caso del maschio la distanza è doppia.

coniglio nano aspetto

Coniglio nano: carattere

Si affeziona facilmente all’uomo, il coniglio nano: è un animale che non può non conquistare. È buono, molto docile, ama giocare e stare in compagnia. Il coniglio nano ama anche ficcare il naso in giro per la casa, se lo si lascia vagare, è simpatico ed abbastanza espansivo, ma può anche apparire timido e titubante. Non è sfacciato e ha sempre un modo di fare che, umanizzato, si direbbe essere gentile.

Se con gli esseri umani non ha alcun problema, il coniglio nano non è gestibile se a convivere sono due maschi. Si possono tenere più femmine invece, senza particolari preoccupazioni, mentre un coniglio nano maschio e uno femmina potrebbero sempre accoppiarsi, quindi, convivenza sì, ma meglio stare attenti alla troppa promiscuità. I due maschi finiscono per litigare, quasi al 100%.

coniglio nano carattere

Coniglio nano: cure

I denti del coniglio nano, gli incisivi a crescita continua in particolare, richiedono attenzione: bisogna mantenerli regolati lasciando che rosicchi qua e là, possibilmente non i cavi elettrici, né mobili e piante. Il coniglio nano è poi un animale che va interpretato, ha spesso paura.

Se tamburella con le zampe posteriori significa che sta per fuggire, è un segnale d’allarme. Anche le orecchie appiattite all’indietro non sono elemento di serenità: il coniglio nano le tiene così se teme una possibile aggressione, quando è tranquillo al contrario da delle tenere leccatine.

coniglio nano gabbia

Coniglio nano: gabbia

Per chi decide di prendere un coniglio nano, la gabbia è un elemento importante. Di solito si sviluppa in larghezza e le misure ideali per una “suite singola” sono 40cm x 60cm. Attenzione: le sbarre devono essere in ferro, per evitare che vengano rosicchiate, e il fondo in plastica, ricoperto con uno strato di segatura.

Per far sentire protetti i nostri conigli nani si può inserire una casetta, un rifugio, poi servono anche alcune ciotoline e l’abbeveratoio a “biberon” per evitare che l’acqua si sporchi. Abbiamo parlato di denti da mantenere regolati e per questo ci sono dei legnetti da poter inserire come arredamento.

Conigli nani: alimentazione

Il coniglio nano è un animale prevalentemente erbivoro, lo si può nutrire utilizzando apposite confezioni di fieno integrate con sementi miste: un cucchiaio al giorno. Senza esagerare. Per completare la dieta ogni tanto frutta e verdura (mela, lattuga, pera, carota, trifoglio, ecc) possono entrare nel piatto del coniglio nano ma mai troppo spesso perché possono causare diarrea. Da evitare senza alcuno sgarro, dolci, caramelle e biscotti.

coniglio nano2

Il coniglio nano tende facilmente ad ingrassare quindi l’unica cosa in cui si può eccedere è il fieno. Alcuni cubetti di sali minerali che si trovano in vendita, possono essere inseriti nella gabbia e sono molto comodi ed adatti per un coniglio nano sano, come anche del polivitaminico da sciogliere in acqua settimanalmente.

Coniglio nano: prezzo

Il prezzo dei conigli nani dipende soprattutto dalla razza ma ingenerale può andare dai 20 ai 50 euro. Per un esemplare di “Testa di leone” ci vogliono minimo 18 e massimo 35 euro. Questo coniglio nano è chiamato così per la sua particolare criniera che lo fa somigliare ad un leone in miniatura. E’ una razza molto docile ma ha bisogno di un periodo di adattamento, poi si rivela un ottimo animale da compagnia.

Un’altra razza molto richiesta, forse la più richiesta, è quella del coniglio nano ariete, acquistabile a circa 30 euro. Questo coniglio nano è adatto alla vita di appartamento e non richiede cure particolari, solo una gabbia piuttosto ampia in un luogo tranquillo, al riparo da aria e umido. Poi ci sono altre razze di conigli nani, ad esempio quello angora, così chiamato per il pelo lungo e soffice.

conigli nani

Conigli nani: razze

Oltre al coniglio nano testa di leone e quello ariete, ci sono anche il coniglio nano angora e il Cincillà. Il primo ha un mantello molto lungo, fino ad 8 cm, tanto da sembrare un gomitolo. Ha un carattere molto affettuoso e riesce a stabilire legami affettivi molto forti con il proprio padrone per tutta la vita che, nel suo caso, arriva fino a massimo 10 anni. Un carattere vivace e allegro è invece la caratteristica distintiva del Cincillà, con il mantello da Cincillà, quello vero, e tanta voglia di vivere.

Coniglio nano: adozione

Prezzo a parte, c’è la possibilità di adottare conigli nani, per capire come basta contattare le tante associazioni di allevatori amatoriali e appassionati che spesso danno spazio a bacheche con annunci di cuccioli già sterilizzati e addomesticati. In regalo.

Internet è un buon modo per cercare conigli nani in regalo ma è sempre necessario ben verificare chi ce lo sta vendendo e chi è l’animale che ci stiamo prendendo in casa. Ci sono molti blog e siti sul coniglio nano, da adottare anche in caso sia stato abbandonato. Oppure con troppi fratelli tanto da non esserci spazio per un solo padrone.

Ti potrebbero interessare anche questi nostri articoli correlati:

Pubblicato da Marta Abbà il 9 ottobre 2018