Deumidificatore naturale fai da te

Deumidificatore-naturale-fai-da-te

L’umidità comporta inevitabilmente l’insorgere di muffe, creando un habitat favorevole alla proliferazione di acari e microbi. Cucina, bagno e ripostiglio sono zone molto predisposte all’umidità, proprio per le caratteristiche specifiche di questi ambienti.
In cucina i vapori determinano la formazione di condensa, In bagno c’è una grossa percentuale di umidità legata a causa di doccia e bagno inoltre nel ripostiglio la presenza di umidità è causata dallo scarso ricambio d’aria. Cosa fare per mantenere il tasso di umidità costante e adeguato? Molto efficaci sono i deumidificatori, che servono per ristabilire il giusto grado di umidità nell’ambiente, evitando la formazione di muffe e cattivi odori. Molti non sanno che è possibile realizzare un deumidificatore da soli ricorrendo a prodotti naturali come un comune sale da cucina: grazie alla sua struttura è un ottimo deumidificante perché ha il potere di assorbire l’umidità e rilasciarla successivamente. Vediamo nel dettaglio come realizzare un deumidificatore naturale con il fai da te.

Deumidificatore naturale fai da te, l’occorrente

  • Bottiglia di plastica
  • Sale grosso da cucina
  • Freezer
  • Nastro adesivo

Indicazioni utili: la quantità di sale giusta da mettere nel deumidificatore dipende dalla grandezza della stanza. In genere cento grammi di sale dovrebbero bastare a deumidificare una stanza di sedici metri quadrati (4mX4m).

Deumidificatore naturale fai da te, la procedura

  1. Prendete la bottiglia di plastica, munita di tappo e assicuratevi che sia perfettamente asciutta al’interno
  2. Praticate una serie di fori sul tappo
  3. Tagliate la bottiglia in due, con la parte del fondo che risulti più lunga dell’altra
  4. Posizionate il sale grosso nella parte di bottiglia a imbuto poi mettetela in freezer per 10 ore
  5. Trascorso il tempo,incastratela con l’altra parte della bottiglia, fissandola con del nastro adesivo

Ora potete posizionare il deumidificatore naturale dove ritenete più opportuno
Dopo qualche giorno, troverete dell’acqua in fondo alla bottiglia (dipende da quanta umidità c’è nella stanza) e noterete che man mano il sale diminuerà. Appena la quantità di sale si esaurisce, ripetete l’operazione
Se ci sono aloni di muffa sulle pareti, il deumidificatore va posizionato verso questa zona, oppure i corrispondenza delle finestre con condensa.

ATTENZIONE: non buttate l’acqua che si forma in fondo alla bottiglia, usatela per sturare le tubazioni della cucina.

Deumidificatore fai da te per stanze fino a 50 mq

Un deumidificatore naturale fai da te più efficace si può ottenere sfruttando altri sali come il cloruro di calcio o il gel di silicio. Questi deumidificatori fai da te, oltre a essere più efficaci, sono altrettanto semplici da preparare e anche economici: 1 kg di sale di calcio (cloruro di calcio) si compra con circa 7 euro e può arrivare a deumidificare un ambiente di 50 mq. Per tutte le informazioni su dove comprare il cloruro di calcio (o il gel di silice) e le sue proprietà, vi rimandiamo alla pagina Deumidificatore fai da te.

Pubblicato da Anna De Simone il 25 settembre 2013