Creme fai da te contro i talloni screpolati

talloni screpolati rimedi

Il tallone screpolato, meno noto con il termine “xerosi”, è un problema che si verifica con la mancanza di umidità o di sebo nella pelle. Tra i sintomi della xerosi abbiamo le classiche striature presenti sul tallone e la pelle che si desquama.

Più tipicamente, la xerosi colpisce mani e piedi, soprattutto nella zona del tallone. La xerosi può essere causata da una dieta povera di liquidi ma gli squilibri idrici non sono l’unica causa: carenza di vitamina A, l’ittiosi, contatto eccessivo con l’acqua e diabete possono essere le cause dei talloni screpolati.

Nonostante la drammaticità dell’eziologia, di solito la causa dei talloni screpolati è data da una cattiva idratazione o dai piedi sudati che rendono l’ambiente della scarpa eccessivamente umido, questa ultima evenienza è molto comune per chi soffre di talloni screpolati in estate, quando il piede entra maggiormente in contatto con l’acqua (lavaggi più frequenti, mare…).

Fortunatamente, esistono vari ingredienti di origine naturale che possono essere impiegati proprio per il trattamento della xerosi. In questa pagina vogliamo condividere con voi alcune ricette fai da te da preparare in casa, specifiche per il trattamento dei talloni screpolati.

Talloni screpolati, creme fai da te

Crema fai da te a base di banana e limone

La banana e il limone sono un mix perfetto per realizzare un rimedio antibatterico e idratante specifico per i talloni. La banana contiene vitamine e antiossidanti, sostanze in grado di riparare la pelle danneggiata e facilitare allo stesso tempo l’eliminazione delle cellule morte.

Vi è poi il limone, un potente astringente e antibatterico in grado di proteggere la pelle da eventuali funghi o infezioni.

Cosa ci occorre

  • 1 banana matura
  • Metà limone

Preparazione

  1. Mondare la banana poi tritarla fino ad ottenere un composto cremoso
  2. Aggiungere il succo del limone e mescolare per bene

Impiego

  1. Applicare la crema sui talloni e lasciare agire per 30 minuti
  2. Risciacquare con acqua tiepida e asciugare per bene
  3. Applicare una crema idratante naturale sul tallone
  4. Ripetere il trattamento almeno 3 volte alla settimana.

Crema fai da te con burro di cacao e oli essenziali

Il burro di cacao è già molto apprezzato per la cura dei calli dei piedi e i talloni screpolati. Unendo il burro di cacao con gli oli essenziali, dalle proprietà idratanti ed antiossidanti, ne potenzieremo l’effetto e otterremo una crema ancora più efficace

Cosa ci occorre

  • 100 gr di burro di cacao
  • 15 grammi di olio di mandorle o di cocco
  • 5 grammi di olio essenziale tea tree

Preparazione

  1. Riscaldare il burro di cacao a bagnomaria
  2. Una volta sciolto, aggiungerei gli oli essenziali
  3. Versare il tutto in un recipiente e aspettare affinché si raffreddi.

Impiego

Tutte le sere, prima di andare a dormire, applicare la crema sui talloni con un leggero massaggio. Il prodotto si assorbirà facilmente e non sarà necessario risciacquare.

In presenza di dolore, non usate nessuna lima, ne’ pietre pomice. In questo caso sarà necessario trattare la zona con una pomata emolliente e se necessario, con creme tipo fitostimolina. Molto utile, in questo caso, può essere l’applicazione di burro di cacao.

Rimedio contro i talloni screpolati, Scholl di Velvet

E’ molto efficace e restituisce piedi morbidi fin dalla prima applicazione. Se vi state chiedendo se Scholl funziona contro i talloni screpolati, la risposta è sì! Funziona dopo un singolo utilizzo ma, senza l’opportuna idratazione corporea, dopo 5-6 giorni il tallone assumerà nuovamente un aspetto sgradevole.

Scholl può essere un ottimo punto di partenza per il pedicure ma bisognerà coadiuvare il trattamento con creme idratanti o burro naturale. Questo apparecchio, nei negozi, è proposto a un prezzo di 34,90 € ma su Amazon è proposto al prezzo promozionale di 29,80 € con spedizione gratuita. Per tutte le informazioni vi rimandiamo alla pagina ufficiale di Amazon: Scholl Velvet Soft .

Ti potrebbe interessare anche l’articolo su “Capillari fragili: cause e rimedi

Pubblicato da Anna De Simone il 29 Aprile 2016