Come usare la pentola a pressione

come cucinare in pentola a pressione come si usa

Come usare la pentola a pressione per la cottura dei cibi, tempi di cottura e indicazioni utili per cuocere a vapore in pentola a pressione.



La cottura in pentola a pressione consente di cuocere gli alimenti in modo ottimale: accorcia i tempi di cottura e limita la perdita di micronutrienti dagli alimenti. I micronutrienti vengono persi a causa dell’elevata temperatura e del contatto diretto tra cibo e acqua. Con la pentola a pressione, basterà utilizzare un minimo di liquido così da minimizzare il contatto tra la frazione acquosa e gli alimenti in cottura. In più, abbinando un cestello alla pentola a pressione è possibile cuocere a vapore nella pentola a pressione.

Come scegliere la pentola a pressione

Non sapete quanto grande deve essere la vostra pentola a pressione?
Semplice, è sufficiente circa un litro per persona, quindi se in famiglia siete solo in quattro, vi basterà una pentola a pressione dalla capacità di 5 litri… in commercio si trovano pentole a pressione dalle dimensioni di 3, 5 e 7 litri.

Ovviamente, se vi trovate per la prima volta di fronte una pentola a pressione non sapete nemmeno da dove incominciare per utilizzarla: con un po’ di pratica tutto diventerà più semplice. La pentola a pressione è un ottimo alleato in cucina dato che la cottura dei cibi avviene in modo veloce pertanto se siete sempre di corsa perché non provarne il suo impiego? I tempi di cottura si accorciano.

Cuocere a vapore nella pentola a pressione

Con la cottura a vapore abbiamo la possibilità di cucinare gli alimenti senza il contatto diretto tra acqua e cibo stesso, basta sfruttare una delle possibilità offerte dall’aggiunta di un semplice cestello. La cottura a vapore in pentola a pressione ci consente di ridurre al minino la perdita di minerali e di vitamine: gli aromi rimangono inalterati e tutte le preparazioni rimangono leggere e molto digeribili dato che non occorre il condimento. Vediamo nel dettaglio come usare la pentola a pressione dandovi tutte le indicazioni utili.

come usare la pentola a pressione

Utilizzare la pentola a pressione è un’operazione molto semplice e soprattutto non comporta alcun rischio a meno che non la utilizziate secondo criteri poco responsabili! Il giusto accorgimento è rivolto alla sua pulizia, che dovrà essere fatta sempre cura per preservarne l’efficienza.

Come cucinare nella pentola a pressione

Come usare la pentola a pressione: tutte le indicazioni utili per la giusta cottura al vapore soprattutto per i neofiti della pentola a pressione.

Quanta acqua mettere?

Quando utilizzate la pentola a pressione la giusta attenzione dovrete rivolgerla alla quantità dell’acqua, che non dovrà mai superare i 2/3 della capacità totale della pentola e dovrà essere sempre superiore a mezzo bicchiere. Non dovete esagerare con le quantità, ma è vero anche il contrario! Troppa poca acqua potrebbe alterare la cottura a pressione fino a far attaccare gli alimenti sul fondo. Non è possibile dirvi quanto acqua mettere perché ogni alimento può assorbire o cedere liquidi. Ricordate solo di non superare mai i 2/3, poi, l’esperienza farà il suo corso!

Ecco come si usa la pentola a pressione:

  1. Dopo aver messo tutti gli ingredienti riempite la pentola con la giusta acqua.
  2. Chiudete la vostra pentola a pressione facendo particolare attenzione alla valvola, che dovrà essere chiusa bene
  3. A questo punto mettete la pentola a pressione sul fuoco a fiamma vivace
  4. Dopo un po’ sentirete un fischio, in questo caso abbassate la fiamma e attendete il nuovo fischio della valvola, è da questo istante che dovete calcolare il tempo di cottura.
  5.  Trascorso il tempo, spegnete il fuoco e aprite la valvola, dovrà uscire tutto il vapore.
  6.  Quando il vapore sarà tutto uscito potete aprire la pentola a pressione e tirate fuori gli alimenti.

Per maggiore approfondimento vi consigliamo la lettura dell’articolo “Cottura al vapore, come si fa”

Varianti: potete aromatizzare l’acqua sottostante gli alimenti, con erbe aromatiche, spezie oppure con aceto, vino o limone: i profumi raggiungeranno gli alimenti insieme al vapore che li cuocerà e li insaporirà allo stesso tempo.

Pubblicato da Anna De Simone il 14 Febbraio 2019