Come posare il prato a rotoli

posa prato a rotoli

Come posare il prato a rotoli: istruzioni sulla posa del prato a rotoli. Periodo migliore, preparazione del suolo e consigli per una posa a regola d’arte.

Sta valutando delle alternative al prato classico e hai notato la possibilità di installare un tappeto erboso già pronto all’uso? Non solo “prato”. Quando si parla di “prato a rotoli”, in realtà, hai la possibilità di scegliere tra diverse specie erbacee tutte tappezzanti.

Oltre il classico prato, in commercio si trovano rotoli di altre erbacee sempreverdi come la pachisandra, la convallaria (ottima per zone all’ombra), la vinca (richiede poche cure), la lippia (resistente al calpestio…) e tante altre piante. Con questa guida dedicata alla posa del prato a rotoli, ti daremo le informazioni utili per posare qualsiasi erbacea posta su rotoli. Insomma, ciò che è vero per il prato a rotoli è valido anche per le altre erbacee da posare in giardino.

Quando posare il prato a rotoli: periodo

La posa del prato o di altre erbe tappezzanti si può eseguire tutto l’anno, tuttavia vi è un periodo più favorevole: l’autunno! I risultati migliori si ottengono eseguendo la posa dei rotoli di prato in autunno o in primavera. Il caldo torrido estivo e il freddo invernale sono delle controindicazioni da non sottovalutare.

Posa del prato a rotoli

La posa dei rotoli di prato è un’operazione da lasciare nelle mani di personale esperto. Se una porzione del vecchio prato a rotoli si è usurata o rovinata e vuoi sostituirla, allora il fai da te è un’ottima soluzione. Se intendi procedere con la posa del prato a rotoli ti consigliamo di seguire un corso apposito –talvolta ce ne sono di gratuiti offerti da Leroy Merlin- o di farti aiutare da un amico con più esperienza.

La nostra guida su come posare un prato a rotoli, infatti, per quanto completa, non potrà fronteggiare a eventuali problemi specifici del suolo che vuoi tappezzare.

posa rotolo d'erba

Per esempio, il suolo è in pendenza? Ancora, a quanto ammonta lo spessore del prato che vuoi posare? Per esempio, il base allo spessore, puoi eseguire sul perimetro del tuo prato a rotoli, la posa di piccoli mattoni, mattonelle a da posare a secco, listelli di legno, mosaici… oppure una semplice cornice plastica verde (quella che si usa per le aiuole). Puoi contare anche su bordure in legno o listelli ornamentali in materiale plastico così come mostrati nella foto in basso. Ricorda di sceglierle in base allo spessore del tuo rotolo erboso.

Il suolo, dove andrà steso il tappeto erboso a rotoli, dovrà presentare una superficie omogenea, priva di detriti e soprattutto dovrà essere “sterile” da un punto di vista vegetativo: non dovranno crescere erbacce.

Se vuoi evitare l’uso di una bordura per mascherare lo spessore, sappi che in genere lo spessore dei rotoli è di 10 cm, 1/3 costituito dall’altezza dell’erba e 2/3 dall’altezza del terreno aderente alle radici. Nel preparare il suolo tieni presente questo fattore così da creare una sorta di “incavo” o “aiuola” atta a ospitare i rotoli.

Come posare il prato in rotoli

Nota bene: per posare il prato in rotoli dovrai agire entro 1 – 2 giorni dall’acquisto dei rotoli. Se tieni chiusi i rotoli per più di due giorni ti ritroverai con erba ingiallita. La posa del prato si può suddividere in 5 fasi:

  1. Prepara il substrato.
  2. Arricchisci il substrato.
  3. Livella il suolo.
  4. Posa i rotoli.
  5. Irriga.

Come premesso, la parte più difficile è la preparazione del suolo: il suolo sottostante deve essere costituito da un substrato omogeneo di buona qualità. In genere si consiglia una miscela per metà data da sabbia di fiume e metà data da terriccio organico ben setacciato. Consulta chi ti ha venduto i rotoli di prato per capire se il nostro consiglio può adattarsi a quel determinato rotolo di prato.

Meglio arricchire il substrato con concime chimico granulare a lento rilascio di fosforo e azoto. In questo modo agevolerai la crescita degli apparati radicali e della parte aerea del tuo rotolo di prato. Dopo aver steso il substrato bisognerà rastrellarlo e livellare la superficie.

Puoi livellare il suolo con un’asse di legno da trascinare sul terreno. Il tuo scopo, in questa terza fase, è quello di rendere perfettamente pianeggiante il fondo.

I lavori di preparazione del suolo vanno fatti con terreno estremamente asciutto. Quindi controlla le previsioni meteo prima di iniziare.

come posare prato a rotoli

Quando il suolo sarà pronto, non ti resterà altro che stendere i rotoli. I  rotoli di tappeto erboso vanno stesi con accuratezza, facendo in modo che ogni rotolo aderisca perfettamente a quello accanto, senza lasciare spazi vuoti. Se lasci spazi vuoti, ti ritroverai con erbe infestanti… armati di pazienza e mantieni pronto a usare tutta la tua delicatezza per spostare più volte i rotoli per farli collimare l’uno all’altro.

Quando avrai fatto aderire bene i rotoli l’uno all’altro, irriga abbondantemente il manto erboso. L’acqua deve raggiungere l’apparato radicale per consentire un perfetto attecchimento.

Dalla posa del rotolo erboso dovrai irrigare tutti i giorni per la prima settimana e, a giorni alterni, durante la settimana successiva.

E il concime?
No, almeno non in questa fase. Grazie al concime granulare messo nel substrato starai tranquillo per i primi tempi. Potrai concimare dopo 1 – 2 mesi dalla posa dei rotoli di prato. Successivamente potrai seguire il calendario standard delle concimazioni del prato.

Quanto tagliare i rotoli di prato?
Dipende dal tipo di manto erboso scelto e dal periodo di posa. Se sei in primavera, il classico prato in rotoli va tagliato già dopo 3 settimane dalla posa!

Nelle foto è mostrata come è stata eseguita la posa di una lunga superficie di prato in rotoli. Per altre immagini della posa dei rotoli di prato, ti rimando alla pagina Amazon del produttore: Eurolandia.

Quanto costa il prato in rotoli?
Dipende. Il produttore citato propone 10 mq di prato in rotoli al prezzo di 245 euro con spese di spedizione gratuite.

Pubblicato da Anna De Simone il 3 settembre 2018