Come fare il pane in casa

Come fare il pane in casa
Come fare il pane in casa: la ricetta per preparare un ottimo pane fatto in casa. Consigli sulle farine da usare e la giusta lievitazione. Come lavorare l’impasto del pane a mano o con impastatrice.

Il pane fatto in casa ha una fragranza che non ha eguali! Per molti potrebbe sembrare un’operazione complicata, niente di più sbagliato: basta saper scegliere con cura gli ingredienti e seguire alcuni importanti accorgimenti durante la preparazione.

Devo ammetterlo, sono una vera fan del pane fresco fatto in casa. Adoro sperimentare diverse farine, varietà di grano antiche, miscele e spezie. Per ottenere una pagnotta di pane dal sapore antico, sono arrivata addirittura a produrre in autonomia delle farine a partire da grano di coltivazione biologica. Per la guida completa: come fare la farina in casa.

Perché la farina è importante? Perché fa la differenza tra pane fresco e pane saporito e profumato! L’impasto del pane si prepara con pochi e semplici ingredienti. Farina, acqua e lievito. Molti evitano di aggiungere anche il sale per non alterare il sapore autentico della farina… tuttavia io non riesco a farne a meno, anche se ne uso meno del dovuto.

Ok, adesso bando alle esperienze personali e vediamo nel dettaglio come fare il pane in casa seguendo la ricetta classica, passo per passo. Se seguirete queste indicazioni sarete orgogliosi del vostro lavoro! A fine pagina non mancheranno alcuni consigli per ottenere, di volta in volta, un pane sempre più profumato e saporito.

Come fare il pane in casa, gli ingredienti

Come premesso, gli ingredienti fanno il risultato. Scegliete solo ingredienti di qualità

  • 650 grammi di farina di grano duro, meglio se scegliete una varietà di grano antico.
  • 40 grammi di lievito madre
  • 10 grammi di sale (di norma ce ne vorrebbero 20 grammi)
  • Acqua tiepida.

Allora! Consigli sugli ingredienti da usare:

La farina
Se non vi piace andare in giro per mulini, scegliete una farina di tipo 0. Se avete intenzione di preparare più volte il pane fatto in casa, potete sfruttare la compravendita online per aggiudicarvi un sacchetto da 5 kg di una farina di grano antico, proposta su Amazon al prezzo di 22,90 euro. Già, vi sembrerà un po’ cara rispetto alle farine 00 che trovate al supermercato ma la differenza la sentirete al palato. La differenza è data anche dal profilo nutrizionale di queste farine. Le farine moderne, di tipo 0 o 00, sono preparate con grani moderni, selezionati per aumentare la resa. Un tempo, nei campi, la priorità era la qualità del prodotto e non la distribuzione di massa.

Per tutte le informazioni vi rimando alla pagina ufficiale della farina di grano antico: semola rimacinata biologica, varietà antica Senatore Cappelli. Farina Biologica.

L’acqua
La temperatura deve essere mantenuta tra i 25 e i 29°. Un termometro da cucina vi aiuterà molto.

Il lievito madre
La pasta madre si può preparare in casa con estrema facilità. In alternativa potete usare il classico lievito di birra. Il lievito naturale consente di ottenere un prodotto finito più digeribile e senza dubbio più saporito. Per tutte le informazioni vi invito a visitare la pagina “lievito madre” dove vi spiego come si prepara e come va rinfrescato.

Il sale 
Potete usare il classico sale marino o un sale particolare come il sale rosso delle Hawaii, che aggiungerà ferro al prodotto finale! Per un sapore più particolare potete usare del sale nero indiano, ricco di zolfo e dal particolare odore pungente. Vi avviso che l’odore di zolfo non a tutti piace…!

Come fare il pane in casa, la preparazione

Arriviamo alla procedura, ecco come preparare l’impasto a mano.

  1. Versate la farina a fontana su un piano di legno, aggiungete nel centro il lievito madre, poca acqua tiepida e il sale
  2. Iniziate a impastare finché non avete incorporato tutta la farina e continuate ancora fino a ottenere una pasta morbida ed elastica
  3. Fate riposare per una decina di minuti, poi mettete l’impasto in una ciotola molto grande e chiudete con la pellicola
  4. Lasciate lievitare in un punto caldo
  5. Quando la pasta sarà raddoppiata di volume, riprendetela (prima infarinate le mani) per poterla lavorare nuovamente e ricavare due pagnottine che rimetterete a lievitare per un’altra ora, sul piano infarinato e coperte con un telo pulitissimo
  6. Riprendete le pagnottelle, rovesciatele sulla teglia leggermente unta d’olio e sulla parte liscia incidete delicatamente una croce con una lama ben affilata
  7. Lasciale 10/15 minuti a riposare
  8. Accendete il forno a una temperatura di 210°/220°
  9. Infornate nel centro del forno e fate cuocere per 40/45 minuti. controllate la cottura per non rischiare di bruciare le pagnotte di pane
  10. Levate dal forno e lasciate freddare il pane su una griglia.

Consigli utili: se utilizzate un forno ventilato, mettete nel forno una pentolina piena d’acqua in modo che rimanga umido fino a fine cottura.

Pubblicato da Anna De Simone il 10 agosto 2017