Come cuocere le uova

Come cuocere le uova

Come cuocere le uova: ecco le ricette classiche per cucinare le uova. Uovo sodo, al tegamino, in camicia, barzotto, frittata, omelette e alla coque.

Cuocere le uova non è una pratica così banale come molti pensano. Il sapore, così come le proprietà nutrizionali e la digeribilità dell’uovo varia in base al metodo di cottura. Per esempio, lo sapevi che un uovo sodo fatto cuocere con tempi di cottura troppo lunghi è “più pesante” di un uovo sodo fatto cuocere il minimo indispensabile? Già. Un uovo sodo è più leggero e digeribile solo se i tempi di cottura sono giusti!

Come cucinare uova sode

Partiamo subito con la prima ricetta per cuocere uova perfette! L’uovo sodo è un grande classico della cucina. Una volta preparato lo puoi sezionare a metà e farcire con le creme più disparate (anche ricavate dal tuorlo). Oppure, lo puoi usare per arricchire insalate o antipasti. A Napoli poi… l’uovo sodo si usa per farcire la lasagna, insieme a formaggio, ricotta, carne macinata e ragù.

Per tutti i dettagli sulla cottura dell’uovo sodo perfetto, ti invito a leggere l’approfondimento dedicato ai tempi di cottura, nell’articolo: come fare uova sode.

Come cuocere le uova

Se l’uovo sodo è un grande classico, non sono da meno le ricette di:

  • Uovo al tegamino
  • Uova in camicia
  • Uovo barzotto
  • Omelette
  • Uova alla coque
  • Frittata

Insomma, parlare di uovo bollito non significa niente! Una ricetta dell’uovo bollito può essere tanto quella di un uovo sodo tanto quella di un uovo alla coque o barzotto! Vediamole tutte.

Uovo alla coque, ricetta

L’uovo alla coque è quello più rapido nella preparazione e nei tempi di cottura. Si parte dall’acqua fredda, dove aggiungete il vostro uovo da cuocere. Da quando prende a bollire, dovete contare 60 – 90 secondi! Al momento dell’ebollizione, abbassaste la fiamma.

L’uovo allo coque va servito caldo. Per una ricetta più leggera da dare ad anziani e bambini oppure per sapere come preparare l’uovo alla coque nel microonde, ti invito a leggere la pagina dedicata: uovo alla coque.

Come fare l’uovo bazzotto

L’uovo bazzotto (o barzotto) va fatto cuocere per il tempo necessario a far coagulare interamente l’albume (il bianco). La cottura non deve essere prolungata altrimenti anche il tuorlo inizierà a solidificarsi.

Per preparare un uovo bazzotto dovete aggiungere le uova in acqua fredda e, dal momento dell’ebollizione, contate 3 – 4 minuti a seconda delle dimensioni dell’uovo che dovete cuocere.

Al momento dell’ebollizione, abbassaste la fiamma.

Come fare l’omelette

L’omelette è un piatto a base di uova rapidamente cotto in olio bollente o burro caldo. In genere si usa servirla ripiena.

L’omelette ripiena è farcita con formaggio ed erba cipollina. Spesso il ripieno è costituito, a scelta, da verdure (zucchine o melanzane grigliate, peperoni, funghi…) o carne, soprattutto prosciutto cotto.

L’omelette è un piatto tipico francese mentre la frittata è italiana! Ma che differenze ci sono tra frittata e omelette? L’omelette viene fatta cuocere solo da un lato e poi viene ripiegata. Al contrario, la frittata deve essere rigirata.

Frittata light

Per una versione più leggera, l’omelette (o la frittata) può essere preparata solo con gli albumi delle uova, sbattuti con una piccola quantità di latte. In questo modo metterai i tuorli da parte, sono i tuorli a contenere la gran parte di grassi.

Cosa fare con i tuorli? Cosa ne dici di un buon zabaione o dei tuorli marinati?

Uovo in camicia, ricetta

Anche in questo caso si tratta di un uovo bollito ma… senza guscio! L’albume si solidifica mentre il tuorlo resta cremoso. L’uovo in camicia è piuttosto “leggero”, non in termini nutrizionali o calorici ma in termini di digeribilità!

Fai bollire l’acqua, abbassa la fiamma al minimo. L’acqua dovrà bollire delicatamente. Aggiungi del sale e un cucchiaino di aceto. Rompi l’uovo in un piattino e fallo scivolare delicatamente nella pentola dove, in precedenza, avrai creato un vortice facendo roteare repentinamente un cucchiaio. Lascia cuocere l’uovo in camicia per 3 minuti, il tempo che l’albume si presenterà solido.

Raccogli l’uovo con un mestolo forato, fallo scolare e adagialo nel piatto per servirlo.

Come preparare un uovo al tegamino

Comunemente noto come uovo a occhio di bue, l’uovo al tegamino è indubbiamente quello più semplice da preparare.

Si può preparare su una padella antiaderente oppure, in modo classico, in un tegame con una leggera frittura in olio. In effetti la ricetta classica prevede la frittura in una quantità minima di olio, il giusto che basta per non farlo attaccare al fondo della padella.

Per prepararlo ti basterà rompere l’uovo e adagiarlo in padella. L’uovo al tegamino sarà pronto quando il “bianco” si sarà solidificato lasciando il tuorlo ancora morbido.

Puoi servirlo con una macinata di pepe fresco e un pizzico di sale.

Pubblicato da Anna De Simone il 11 giugno 2017