Come andare a lavoro in bici

come andare a lavoro in bici

Quanto spendete in carburante per andare a lavoro? Avete mai pensato di coprire il tragitto casa-lavoro, lavoro-casa in bicicletta? In questo modo potreste risparmiare denaro e guadagnare salute. Anche se il posto in cui lavorate dista 10 km dalla vostra dimora, non temete, pedalata dopo pedalata arriverete in men che non si dica. Andare a lavoro in bicicletta è un modo per concedersi del tempo per se stessi, per curare il proprio aspetto, tenersi in forma, fare del bene all’ambiente e salvaguardare il portafogli. 

  • Non scoraggiatevi 
    Non scoraggiatevi ancora prima di averci provato. Se siete alle prime armi con la bicicletta, in questo articolo troverete tutti i suggerimenti giusti per non affaticarvi troppo. Se non avete grande esperienze alle spalle, per andare a lavoro in bici, scegliete una giornata fresca, meglio non iniziare con il caldo estivo. Se lo ritenete necessario, acquistate una bici a pedalata assistita oppure elettrificate la vostra bicicletta con un kit.
  • Organizzatevi 
    Quanti chilometri intercorrono tra casa lavoro? Ci sono tratti da poter fare in metropolitana? Procuratevi una cartina della vostra città e programmate il percorso prediligendo le eventuali piste ciclabili: le amministrazioni locali hanno speso fior fior di quattrini per allestire delle piste ciclabili… sarebbe un vero peccato non sfruttarle!
  • Condizioni climatiche incerte 
    Al mattino il cielo vi sorride, sembra sereno… ma ecco che quando staccate da lavoro una pioggia torrenziale invade le strade. E’ per questo che vicino il luogo in cui lavorate dovete individuare un sito sicuro dove poter sostare la bicicletta per almeno 24h. Per difendervi dai furti di bicicletta vi consiglio di equipaggiare il vostro bolide con uno di questi lucchetti. Se prendete il ritmo, non saranno rare le volte in cui scendete in bicicletta e tornate con i mezzi pubblici (o magari un passaggio!) a causa di nevicate o piogge.
  • Sicurezza 
    Pensate al vostro benessere: assicuratevi che la vostra bicicletta sia dotata di luci di posizione, la visibilità dovrà essere l’alleato numero uno! Se viaggiate dopo il tramonto, indossate un giubbino catarifrangente e quando il clima è avverso, o semplicemente per proteggervi dal vento, indossate un k-way.

Pubblicato da Anna De Simone il 28 ottobre 2013