Ciobanesc romanesc de Bucovina

Ciobănesc românesc de Bucovina

Ciobanesc romanesc de Bucovina, dalla Romania, precisamente dalla regione dei Carpazi, ecco una razza molto poco nota ma che non da motivi per essere taciuta. Appartiene al gruppo dei cani di tipo Pinscher e Schnauzer, molossoidi e cani bovari svizzeri, è di taglia medio grande e di aspetto robusto e affidabile. La vita media è di una dozzina di anni, calcolata considerando questo cane come un addetto alla guardia e alla custodia del bestiame. E’ proprio questa la sua vocazione principale, per lo meno quella originaria, quella per cui è stato selezionato tra i monti Carpazi, nella regione di Bucovina che gli è rimasta nel nome.




Ciobănesc românesc de Bucovina: caratteristiche

Molossoide e medio grande, il nostro Ciobanesc romanesc de Bucovina non è certo un cane da borsetta o da padroni anziani, basta pensare che un esemplare maschio al garrese misura dai 70 ai 78 cm e le femmine poco meno. L’aspetto generale di questo quattro zampe romeno è decisamente imponente, il suo fisico è massiccio e muscoloso, ricoperto di pelo raso solo sulla testa e sulla parte anteriore degli arti. Il resto?

No, il Ciobănesc românesc de Bucovina non è un cane nudo, al contrario ha un mantello abbondante e lungo, denso e ruvido al tatto, sul torso e sulle altre parti del corpo non citate prima. Per quanto riguarda il colore, non c’è ampia scelta per i padroni di cani di questa razza visto che gli unici ammessi sono il bianco e il bianco-beige con macchie di grigio o nero. Se invece gli inserti di colore diverso dallo sfondo appaiono tigrati, non sono ammessi dallo standard, sul monocolore non c’è un vero e proprio divieto ma i più rigorosi appassionati storcono il naso.

Ciobănesc românesc de Bucovina

Ciobănesc românesc de Bucovina: carattere

Come accennato questa razza è stata ai suoi tempi selezionata perché si occupasse delle pecore e delle mandrie di bestiame facendo da cane da pastore, proteggendole, quindi, oltre che proteggendo territorio e casa dei padorni. Vien da sé quindi che il Ciobanesc romanesc de Bucovina ha un carattere molto coraggioso e allo stesso tempo anche equilibrato e calmo, un mix perfetto per potersi candidare anche come animale baby sitter.

Ciobănesc românesc de Bucovina

Adora i bambini, ci gioca e non è pericoloso, anzi, ci passa del tempo volentieri, molto meno felice è quando deve interagire con gli estranei verso i quali si mostra diffidente. E’ un cane da guardia ed è meglio così. E’ però essenziale che un padrone di Ciobănesc românesc de Bucovina abbia polso e fermezza quando lo addestra, questo cane ha un carattere determinato e se ci mostriamo deboli o indecisi, decide lui!

Ciobănesc românesc de Bucovina

Ciobănesc românesc de Bucovina: allevamento

Razza autoctona dai Carpazi, questa resta o quasi diffusa solo nella regione di Bucovina, situata nel nord-est della Romania dove in molti lo impiegano tuttora e con grande soddisfazione per custodire greggi e proprietà. Conosciuto come Dulau o Capau, il Ciobanesc romanesc de Bucovina non ha allevamenti dedicati, in Italia, non per lo meno riconosciuti dall’ENCI.

Ciobănesc românesc de Bucovina

Ciobănesc românesc de Bucovina: prezzo

Così  introvabile, o quasi, dalle nostre parti, e quasi sempre utilizzato come cane da lavoro, il Ciobanesc romanesc de Bucovina è difficile da “prezzare”. Oltretutto questa razza è solo provvisoriamente accettata dalla FCI, mentre le altre razze da pastore rumene sono già ufficialmente riconosciute. Lo standard attuale risale al 29 marzo 2002, ma il primo è stato redatto nel 1982 e aggiornato nel 2001 dal Kennel Club Rumeno.

Se vi è piaciuto questo articolo continuate a seguirmi anche su TwitterFacebookGoogle+Pinterest

Potrebbero interessarvi anche:

Pubblicato da Marta Abbà il 14 novembre 2016