Aiuola con piante grasse

aiuola piante grasse

Come coltivare un’aiuole con piante grasse. Quali piante mettere a dimora e come gestire l’aiuola. Concimi, manutenzione e consigli.

Le aiuole con piante grasse rappresentano una soluzione di spazio verde a bassa manutenzione. Le aiuole di piante grasse sono adatte solo a chi vive nel Meridione d’Italia, dove l’aria è calda d’estate e dove in inverno non si registrano temperature eccessivamente rigide.

Aiuole con piante grasse

Le succulente non hanno bisogno di grande manutenzione perché non perdono foglie, non sporcano e non necessitano di irrigazioni costanti. Non dovete installare neanche un impianto di irrigazione fisso perché l’apporto idrico è sporadico anche nei periodi più caldi dell’anno.

Per coltivare un’aiuola di piante grasse è importante curare il substrato di coltivazione.

Il terreno dovrà essere ben drenato perché le piante succulente non tollerano i ristagni idrici. E’ necessaria un’esposizione al soleggiata: le piante grasse dovrebbero ricevere diverse ore di sole al giorno con un’adeguata umidità.

Quali piante grasse coltivare all’aperto

Nell’aiuola, dovete coltivare piante grasse resistenti al freddo invernale. Sono molte le piante grasse resistenti al freddo ma, per facilità di coltivazione e aumentare le possibilità di successo dell’aiuola, consigliamo la coltivazione di:

  • Agave attenuata
  • Aloe vera
  • Echeveria
  • Haworthia
  • Rebutia

Il terreno deve essere caratterizzato da una reazione di pH acida. Un pH basico tenderà a bloccare lo sviluppo della pianta e impedirà l’assorbimento di determinati nutrienti. Nell’allestire l’aiuola di piante grasse, dovreste calcolare una certa pendenza così da allontanare le acque che tendono ad accumularsi a seguito delle piogge.

Come allestire un’aiuola di piante grasse

Per prima cosa disegnate il perimetro delle aiuole tracciandolo con pietre, blocchi di tufo, sassi o mattoni. I mattoni non vanno poggiati solo sul perimetro esterno, potrebbe essere comodo creare delle onde o delle forme geometriche atte a separare le varie specie.

Delle piante citata, l’aloe versa si presta anche a essere coltivata lungo un muro. Se la vostra aiuola costeggia un muretto alto o basso che sia, l’aloe è la pianta che fa per voi.

Accanto all’aloe si può coltivare l’agave attenuata. Ai piedi di queste piante più alte, si possono coltivare varie piante di Haworthia. Esistono molte specie di Haworthia, dalla caratteristica truncata alla più classica fasciata. Durante il periodo estivo, queste piante grasse producono fiori rosa campanulati. Anche agave e aloe fioriscono.

La Rebutia vede il classico fusto globulare circondato da sottili spine. Come le piante succulente citate in precedenza anche questa offre bei fiori. La fioritura è estiva e i fiori hanno un colore arancio intenso. Tra le specie più diffuse in Italia segnaliamo la Rebutia minuscola, come fa intuire il nome vede uno sviluppo minimale: il fusto raggiunge un diametro massimo di 6 cm e presenta un’altezza molto limitata. In base alle specie messe a dimora si possono creare simpatici giochi di colore: alcune piante presentano fioritura arancio, altre rosa, giallo o rosso.

Anche con le piante Echeveria avete una vasta scelta. Esistono molte specie che potete ospitare in quantità nella vostra aiuola di piante succulente. Per esempio, l’Echeveria coccinea, presenta foglie sottili e fiori rossi al centro e gialli ai margini. La specie Echeveria pubescens presenta fiori rossi e arancioni e le foglie sono ricoperte da una folta peluria argentea di forte impatto. Particolare è il fogliame della specie Echeveria derembergii: le foglie sono verdi ma verso i margini diventano rosse.

Per mantenere ordinata l’aiuola di piante grasse e limitare la crescita di determinate piante, potete ipotizzare di interrare dei grossi vasi in cui avete messo a dimora le specie dallo sviluppo più limitato.

Ti potrebbe interessare anche

Pubblicato da Anna De Simone il 4 agosto 2017