ZTE Mobile Hotspot: ultraveloce e green

Mobile Hotspot LTE di ZTE

Più veloci ma anche più green, grazie a una migliore dispersione del calore e a un minore consumo energetico. I nuovi device mobili, ormai vera e propria alternativa al laptop, sfidano se stessi nelle prestazioni e nei consumi. Come ultimo esempio del genere (nel senso di più recente) citiamo lo ZTE MF93D, un dispositivo mobile hotspot LTE uFi (unified WiFi) di seconda generazione.

Il nuovo terminale ZTE MF93D è ultraveloce; può raggiungere infatti una velocità massima fino a 100Mbps e può essere utilizzato contemporaneamente da 10 utenti, cosa che lo rende la scelta ideale per realtà globali che intendono sfruttare servizi di rete 4G ad altissima velocità.

Con l’integrazione di un chip LTE Qualcomm di seconda generazione, lo ZTE MF93D offre miglioramenti significativi delle performance rispetto alla prima generazione di prodotti LTE uFi. Oltre a consumare meno, ZTE MF93D supporta reti dual-band WiFi 2.4G/5GHz e banda 4G mainstream nelle aree Europa ed Asia-Pacific, ma può anche utilizzare reti 3G e 2G, eliminando di fatto la necessità di aggiornare i terminali.

Un altro miglioramento del nuovo modello ZTE è nella superiore capacità della batteria di 2800mAh, che permette agli utenti di godersi una navigazione Internet ultraveloce in ogni luogo ed in ogni momento.

Oltre a performance migliorate, lo ZTE MF93D offre anche una nuova interfaccia utente con uno schermo touch da 1.4 pollici e il supporto a un monitor uFi, che permette agli utenti di accedere ad Internet premendo semplicemente un tasto.

Con le vendite dei dispositivi mobili che corrono a gran ritmo, le funzionalità e le prestazioni dello ZTE MF93D hanno già reso di fatto questo dispositivo estremamente popolare presso i principali operatori di tutto il mondo. ZTE sviluppa terminali LTE dal 2008 e detiene in questo ambito il 7% dei brevetti base.

Pubblicato da Michele Ciceri