Zenzero, come usarlo

zenzero come usarlo

Zenzero, come usarlo in cucina o come si assume per sfruttarne tutte le proprietà e i benefici. Consigli per l’assunzione dello zenzero per dimagrire, come antinfiammatorio o agente antiossidante.


Zenzero come antiossidante e antidolorifico

Lo zenzero è usato in cucina per insaporire le pietanze, è una spezia dalle numerose proprietà benefiche. Stando a recenti ricerche, sembrerebbe addirittura che l’estratto di zenzero, grazie alle proprietà antinfiammatorie, possa essere migliore dei farmaci steroidei nel trattamento dell’osteoartrite e dell’artrite reumatoide. Ad affermarlo è uno studio pubblicato sulla rivista Arthritis. Pare che i suoi effetti antiossidanti riuscirebbero ad azzerare i depositi di acido nelle articolazioni e grazie a complessi meccanismi, riuscirebbe a svolgere un importante ruolo antinfiammatorio.

Zenzero, proprietà nutrizionali

Lo zenzero, molto apprezzato nel mondo per le sue proprietà grazie al suo alto contenuto di sostanze antiossidanti, è ricco di proteine caratterizzate dagli amminoacidi alanina, arginina e cistina, acido glutammico e acido aspartico, prolina, serina, lesina, glicina e tirosina.

Inoltre è ricco di vitamine quali B1, B2, B3, B5, B6, vitamina C, vitamina E. Con lo zenzero è possibile trattare disturbi come il mal d’auto, il mal di mare, la nausea mattutina.

Zenzero, benefici e proprietà terapeutiche

Grazie ai suoi principi attivi, lo zenzero apporta un gran numero di benefici al nostro organismo. Stimola la digestione, migliora l’attenzione, depura l’organismo, aiuta le difese immunitarie. Stando a recenti studi, sembrerebbe che lo zenzero possa svolgere un’attività antitumorale, da imputare sempre alla forte azione antiossidante svolta dai suoi principi nutrizionali.

Lo zenzero è molto usato anche per le sue proprietà toniche-stimolanti. Riuscirebbe a migliorare la digestione, a promuovere lo svuotamento dell’intestino, a depurare il fegato e ad accelerare il metabolismo basale.

Per le proprietà appena citate, lo zenzero è usato per dimagrire. Se state puntando allo zenzero per la perdita di peso, ricordate che nessun ingrediente, da sole, può fare miracoli! Meglio integrare lo zenzero in una dieta quotidiana già bilanciata.

Zenzero, dove trovarlo

In commercio è disponibile nei negozi di alimenti biologici o in erboristeria in forma di radice fresca o essiccata, ridotta in polvere o in forma di estratto.

Chi è a caccia di integratori, i principi attivi dello zenzero si possono assumere in forma di capsule per sfruttarne le proprietà antinfiammatorie e tonico-stimolanti.

Lo zenzero è inoltre vendibile sotto forma di tintura. Generalmente, la dose giornaliera giusta è di 30 gocce da diluire in un bicchiere d’acqua, due o tre volte al giorno. Si consiglia comunque di seguire sempre il dosaggio riportato sulla confezione, meglio ancora consultare il proprio medico di fiducia.

Zenzero, come usarlo in cucina

Se vi state chiedendo come mangiare lo zenzero, ecco qualche idea per assumerlo sfruttando gli usi dello zenzero in cucina.

Lo zenzero può essere usato con regolarità come condimento in cucina, aggiungendo sapore e sfruttando le proprietà di cui gode. A tal proposito ecco alcune indicazioni per assumere lo zenzero con l’alimentazione quotidiana.

  • Lo zenzero in cucina per stufati, zuppe e insalate.
    Grattugiate la radice di zenzero fresca nelle zuppe, stufati, fritture, e altre ricette: è indicato sia per le pietanze salate che per quelle dolci.
  • Tisana a base di zenzero
    Preparate un’ottima tisana dissetante e antinfiammatoria. Per la preparazione è sufficiente aggiungere la radice di zenzero tritata in un pentolino pieno d’acqua e portare a ebollizione. Lasciare sobbollire a fuoco lento per circa 45 minuti. La tisana può essere bevuta calda o conservata in frigorifero come bevanda fresca e dissetante. Se si vuole rendere la tisana più dolce basta aggiungere un cucchiaio di stevia o un altro dolcificante naturale.
  • Bevanda fredda a base di Zenzero e limone
    Una tisana dall’effetto energetico, stimolante e dimagrante, può essere preparata a partire da un pezzetto di zenzero e del succo di limone. Fate bollire un litro di acqua in un pentolino, aggiungete della radice di zenzero grattugiata. Una volta che il liquido inizia a bollire, bisogna coprire la pentola e lasciare riposare per circa 10 minuti. Solo quando il liquido si sarà ben raffreddato potremo aggiungere il succo di due limoni. Si tratta di un’ottima bevanda dissetante per i mesi estivi, che vi proteggerà dai colpi di calore e dai cali di pressione. Per conoscere tutti i benefici: tisana zenzero e limone.
  • Zenzero fresco o essiccato per arricchire frullati
    Lo zenzero, sia fresco che essiccato, può arricchire i vostri frullati e gli estratti di frutta e verdura. Donerà ancora più benefici al già sano frullato o centrifugato di frutta e verdura.

Zenzero, come usarlo per dimagrire

In effetti, lo zenzero è consigliato per dimagrire non perché migliora le funzioni digestive ma perché questa radice apporta un effetto termogenico che aiuta a attivare il metabolismo. E’ per questo che lo zenzero è spesso descritto come un alimento brucia-grassi brucia-calorie.

Per dimagrire, non basta assumere lo zenzero in forma di tisana o per arricchire i centrifugati. Per dimagrire o per sfruttare le proprietà antinfiammatorie dello zenzero sono più indicati gli integratori.

Link utili da Amazon: integratore a base di Ginger

Vi abbiamo segnalato questo prodotto perché al 100% naturale. Privo di conservanti e altri additivi (quindi è al 100% vegetale). Il prodotto è un estratto concentrato di zenzero e un flacone da 240 capsule si compra su Amazon al prezzo di 20,95 euro con spese di spedizione gratuite.

Pubblicato da Anna De Simone