Vialetto da giardino economico

Vialetto da giardino

Vialetto da giardino, da non trascurare mentre siamo troppo impegnati a scegliere e seminare fiori e piante. Apparentemente sembra un elemento secondario questo, ma non lo è perché impatta notevolmente sul risultato finale. Basta pensare che il vialetto da giardino è poi quello che in concreto non si può fare a meno di guardare visto che in qualche modo lo si deve percorrere almeno parzialmente.



Anche se si ha un giardino molto vasto e lo si desidera lasciare il più possibile coperto di prato, non si può non realizzare qualche camminamento per poter raggiungere le diverse zone senza calpestare l’erba. Non immaginiamoci per forza un vialetto da giardino asfaltato o invadente, ce ne sono anche a impatto visivo zero o quasi.

Possiamo sbizzarrirci e cercare modi creativi per creare stradine usando anche materiali di riciclo. Osare è bello e doveroso, ma non scordiamoci che ogni tipologia di materiale richiede una preparazione diversa del sottofondo, è quindi sempre meglio consultare un esperto del settore spiegandogli la nostra idea e verificando che possa essere realmente realizzata.

Tra i tipi di materiale più comunemente usati per un vialetto da giardino ci sono i seguenti 8: ghiaia, beole, cubetti tipo sanpietrino, mattoni autobloccanti, traversine di binai o altro, ciottoli di cemento o naturali, cemento effetto legno, piastrelloni. Vediamone alcuni di questi, ed altri più rari ma interessanti.

Vialetto da giardino

Vialetto da giardino economico

Il legno è un materiale piuttosto economico, se si sceglie la giusta tipologia. Importante è che sia resistente come quelli di larice, castagno o, meglio del meglio, il teak che può essere tagliata in più pezzetti per andare a formare il camminamento. Anche i sassi e i ciottoli sono un materiale economico e il risultato sarà sicuramente eccellente.

Sempre stando attenti al portafoglio, possiamo optare per vialetti in mattoni o con pietre rettangolari. Non sono banali, se questo è il vostro timore, perché se ben posati possono dare vita ad un vialetto da giardino originale e gradevole. Ancora più economico è il vialetto costruito con materiali di recupero come ad esempio i pallet e le gomme d’auto esauste che, a pezzi, possono essere utilizzate per decorare camminamenti in maniera originale.

Vialetto da giardino

Vialetto da giardino con pietre

Tra le varie tipologie di vialetto con pietre, piace molto quello con le beole, spesso di forma irregolare, da posizionare sul terreno lasciando delle fessure che ospitano l’erba. Hanno un aspetto molto naturale. Anche i cubetti simili a sanpietrino sono una soluzione pratica e si ottiene un effetto elegante, a patto che sia una persona esperta a posarli per evitare pasticci.

Se la ghiaia si può considerare come pietra, un vialetto da giardino può essere anche così creato. E’ un materiale utilizzato soprattutto quando ci sono lunghe distanze da coprire, per posarla serve effettuare uno scavo di circa 15/ 20 cm di profondità da poi riempire.

Vialetto da giardino: pavimentazione

Il vialetto pavimentato non è certo tra i più economici e spesso lo si sceglie quando non è molto lungo. Si può optare per classiche lastre in pietra ma anche con delle piastrelle fatte di tronchi di legno che, se ben sistemati, creano un effetto grazioso ed omogeneo alternando fra loro i tronchi di diverse dimensioni.

Vialetto da giardino

Vialetto da giardino per bordure

Nei giardini più curati il vialetto è affiancato da delle aiuole o ci gira attorno, è quindi massima la cura dei dettagli in questo caso, e i materiali scelti sono spesso costosi e di alta qualità. E perché non inserire anche un tocco di design progettando forme di aiuole e intrecci di vialetti che fanno del giardino un regno a sé 

Vialetto da giardino carrabile

Per scelta o per necessità, ci si trova spesso a dover realizzare un vialetto che sia percorribile anche da vetture, motocicli e biciclette. Non siamo in questo caso liberi di scegliere un materiale qualsiasi ma dobbiamo fare una accurata valutazione per non gettare i soldi.

Pietra o legno vanno bene per chi cerca un effetto naturale ma non sono molto comodi per le auto che meglio si muovono su vialetti a fondo compatto, con mattoni autobloccanti o mattonelle da esterno.

Gli autobloccanti sono mattoncini di varie forme racchiusi tra cordoli e posati su una superficie livellata in sabbia fine. Ne esistono di molti colori e varietà, tutti validi e stabili nel tempo, oltre che esteticamente gradevoli. Anche i ciottoli di cemento sono adatti a vialetti carrabili, anzi, sono la soluzione ideale. Una alternativa è quella del cemento effetto legno, che riproduce l’aspetto dei tronchi di legno tagliati in fette piane e ampie, molto meglio che i più banali piastrelloni in cemento.

Se vi è piaciuto questo articolo continuate a seguirmi anche su TwitterFacebookGoogle+Instagram

Pubblicato da Marta Abbà il 5 aprile 2018