Umidità in casa, tutte le info

umidità in casa

Umidità in casa: come misurare l’umidità in casa e stabilire i livelli ideali. Cause e rimedi naturali per l’umidità nei muri domestici.

L’umidità in casa è forse il peggiore problema da combattere, una difficile condizione che comporta conseguenze per muri e all’edificio nel suo complesso.

Umidità in casa, danni e conseguenze sulle salute

Raffreddore, congiuntivite, tosse e naso chiuso sono solo alcuni esempi delle conseguenze che l’umidità in casa può avere sull’uomo. Nelle situazioni più critiche, l’umidità può arrivare a innescare dei veri e propri attacchi d’asma.

La stessa Organizzazione Mondiale della Sanità ha più volte sottolineato quanto vivere in ambienti umidi e malsani possa compromettere seriamente la salute. Tracheiti, reumatismi e artrite sono all’ordine del giorno se si abita in una casa molto umida. A soffrirne è soprattutto l’apparato respiratorio: secondo ultime analisi compiute, chi abita in edifici umidi o con muffe ha il 75% di possibilità in più di avere disturbi respiratori come l’asma, la rinite e le allergie.

Umidità e muffa in casa

Nelle nostre casa la muffa può formarsi soprattutto per via di infiltrazioni d’acqua, per scarsa ventilazione degli ambienti o per l’assenza di un’adeguata esposizione solare. La muffa, causata dall’umidità, è decisamente antiestetica, maleodorante e fa male al nostro corpo.

Umidità in casa, cause

Le cause della sua comparsa sono molteplici: condizioni atmosferiche non buone, condensa che si crea in ambienti quali bagno o cucina, perdite provocate da rotture alle tubazioni idriche, umidità da risalita, che interessa principalmente i piani che appoggiano sul terreno.

Umidità in casa che risale del terreno

Per prevenire l’umidità del terreno è necessario coibentare il muro esterno a contatto con il terreno con materiali impermeabili. Ci sono indicati intonaci impermeabilizzanti, plastiche, fogli di alluminio, membrane o vernici bituminose: è bene sottolineare che tali materiali vanno impiegati solo nei punti necessari.

Vanno inoltre costruite delle barriere impermeabili che consistono in vespai drenanti, costituiti da tubi e pietrisco sotto e intorno alla casa.

Umidità nei muri di casa, rimedi edilizi

Per risanare le mura soggette a umidità possiamo ricorrere a un intervento ad hoc che consiste nel tagliare orizzontalmente la muratura per poi inserire una barriera meccanica costituita da diversi materiali quali malta cementizia o guaina bituminosa.

In alternativa, possiamo intervenire iniettando del materiale idrorepellente a base di silicone e simili.

Altro rimedio efficace consiste nell’inserire nei muri specifici sifoni per la raccolta e l’evaporazione dell’umidità.

Un’altra tecnica usata in edilizia consiste nell’inserire degli elettrodi per sfruttare il principio del l’elettosmosi. In tal caso si verificherà una inversione di polarità tra il polo negativo del sottosuolo e quello positivo del muro da risanare, ottenendo così una inversione nella direzione di migrazione del l’acqua.

Umidità in casa, rimedi naturali

Per diminuire l’umidità in casa ci sono alcuni accorgimenti domestici che possiamo adottare

  • Agevolare la ventilazione degli ambienti.
  • Installare deumidificatori domestici.
  • Tenere le finestre aperte, tutte le mattine per almeno 10 minuti, cercando se possibile di creare correnti d’aria.
  • In alternativa ai deumidificatori, mettere in una grande bacinella della calce viva: assorbe l’umidità atmosferica.
  • Non fare asciugare panni molto bagnati sullo stendibiancheria in casa e bagnare le piante da appartamento evitando di far ristagnare l’ acqua nei sottovasi.
  • Installare una ventola in bagno mentre in cucina ricordarsi di accendere la cappa aspirante.

Come misurare l’umidità in casa

Su Amazon è possibile trovare uno strumento chiamato Igrometro o termometro igrometro. Esistono modelli dai prezzi più disparati, si parte da 10 euro per le misurazioni occasionali fino a superare svariate centinaia di euro per i modelli a elevata precisione che consentono misurazioni costanti.

Il modello 7007400 di Bresser è un igrometro con raccomandazione di aerazione, in grado di rilevare sia l’umidità interna che esterna. In dotazione, infatti, sarà fornito un sensore esterno. Il dispositivo per misurare l’umidità in casa si compra con 30,69 euro e spese di spedizione gratuite.

L’igrometro indicato offre un monitoraggio costante dell’umidità ma su Amazon è possibile acquistare anche strumenti che offrono una misurazione una tantum con una spesa inferiore ai 10 euro. Scegliete il prodotto che più si addice alle vostre esigenze.

Per tutte le informazioni vi rimandiamo alla pagina ufficiale Amazon: Bresser, igrometro con indicatore di ventilazione.

Livelli di umidità ideale in casa

In linea di massima, in una casa dove la temperatura è di circa 20-22 gradi, il tasso di umidità ideale dovrebbe attestarsi con una percentuale intorno al 40-60%. Ma non deve mai scendere sotto il 20%, altrimenti l’aria sarebbe troppo secca.

Umidità e condensa in casa

Non fate confusione tra condensa e umidità!
La condensa si forma dall’incontro tra una superficie fredda e l’aria calda che raffreddandosi rilascia vapore sotto forma di goccioline.

Un trucco per distinguere la condensa dall’umidità? Basta asciugare la zona umida con il phon e coprirla con una pezzo di vetro. Se dopo qualche giorno trovate l’umidità sul vetro, dalla parte della stanza, si tratta di condensa, se invece l’umidità si forma dalla parte del muro si tratta di umidità proveniente dall’esterno.

Un altro nostro articolo correlato che potrebbe interessarti è Come vendere casa al meglio.

Pubblicato da Anna De Simone il 16 aprile 2017