Condensa in casa, consigli utili

condensa in casa

Condensa in casa: cause, rimedi naturali e accorgimenti tecnici per evitare la formazione di condensa sui muri e la comparsa di muffe e umidità.


La condensa è un fenomeno naturale che consiste nell’evaporazione dell’acqua presente nell’aria. Quando la temperatura si alza, l’aria assorbe il vapore acqueo fino alla saturazione, aumentando il suo volume.

Quando poi la temperatura si abbassa, l’aria espelle il vapore che, a contatto con una superficie più fredda, si condensa trasformandosi in gocce d’acqua.

Condensa sui vetri

Il motivo per cui troviamo la condensa soprattutto sulle vetrate delle finestre è riconducibile al fatto che queste hanno una temperatura più bassa rispetto a quella della stanza poiché entrano in contatto direttamente con un ambiente esterno.

Quella di condensa è acqua pura, cioè senza sali in essa disciolti, per questo motivo, l’acqua di condensa non lascia aloni o calcare sui vetri. Dopo una doccia calda, in bagno, è normale assistere alla comparsa di condensa sullo specchio o sul vetro della finestra. In queste circostanze è importante favorire un ricambio d’aria così da contrastare l’umidità favorendo l’ingresso di aria non satura di vapore acqueo.

Condensa sui muri di casa

E’ vero che l’acqua di condensa è pura, ma non per questo non consente la proliferazione di microrganismi come le muffe.

La condensa, anche se in sé non è dannosa, può favorire lo sviluppo e proliferazione di muffa nera nei punti più freddi della casa. Quando una parete è più fredda dell’ambiente interno della casa, la condensa si può formare anche su quel muro.

La condensa si forma sui muri che, probabilmente, sono accompagnati da dispersioni termiche. Per evitare che la condensa si possa formare sui muri, dovreste eliminare i cosiddetti ponti termici.

Quando la condensa si forma si muri di casa anche in assenza di dispersioni di calore, in genere parliamo di pareti esposte a nord o di muri posti dietro grossi mobili quindi più esposti a umidità perché meno arieggiati.

Condensa in casa, le cause

Vediamo nel dettaglio le cause della condensa in casa e possibili rimedi sia casalinghi che tecnici. Le cause che portano alla formazione della condensa sono:

  • Condizioni climatiche sia interne che esterne
  • Condizioni abitative e riguardano: il numero di persone, piante, bagni, abitudini sbagliate, ecc.
  • Condizioni tecniche: intonaci, costruzione della casa, ecc.

Condensa in casa, rimedi casalinghi

Ecco un elenco dei rimedi casalinghi be alla portata di tutti per contrastare la comparsa della condensa.

  • Non asciugare la biancheria all’interno della casa se non con un cambio d’aria sufficiente con finestre, aspiratori, deumidificatori, ecc.
  • Chiudere le porte mentre si cucina o si fa la doccia e tenendo acceso un aeratore.
  • Limitare il numero di piante nella stanza.
  • Non cucinare per molte ore a finestre chiuse.
  • Evitare di stirare per ore senza arieggiare.

Condensa in casa, rimedi tecnici

Per risolvere in modo definitivo il problema dell’umidità in casa e prevenire la comparsa della condensa in casa, sarà necessario seguire alcuni accorgimenti tecnici che possono prevedere la ristrutturazione del fabbricato.

  • Mantenere il giusto equilibrio tra temperatura e umidità relativa: 20°c all’interno con umidità non superiore al 45%.
  • Arieggiare frequentemente in modo da sostituire l’aria interna ricca di vapore con quella esterna povera di vapore.
  • Posizionare correttamente i termosifoni in modo che il calore lambisca l’intera superficie vetrata.
  • Mettere un deumidificatore nei periodi critici.
  • Verificare il tipo di pittura murale interna ed esterna e rimediare a pitture che non traspirano.
  • Mettere un cappotto termico in modo che la condensa eventuale fra muro e cappotto possa essere evacuata.
  • Se il problema è circoscritto a un’unica parete, dove la condensa causa muffa, allestire un sistema di isolamento interno con pannelli ad hoc.

Condensa su pareti e soffitto

Possono esserci delle condizioni di condensa che vanno risolte con metodi mirati, soprattutto quando la condensa è presente sui muri o addirittura sul soffitto della casa.

condensa in casa

Se l’umidità di condensa dipende da una perdita del tetto o un’infiltrazione di varia natura, l’unica soluzione è riparare la perdita e poi procedere a fare evaporare l’acqua contenuta nel muro.

Se l’umidità di condensa dipende da umidità di risalita, l’unica soluzione è intervenire sul problema specifico.

Insomma, le cause possono variare ed è sempre bene individuare i fattori che determinano la comparsa di condensa in casa per poi intervenire con soluzioni mirate.

Arieggiare i locali in certi casi serve solo come rimedio momentaneo per non avere l’aria satura di umidità.

Un altro nostro articolo correlato che potrebbe interessarti è Come vendere casa al meglio.

Pubblicato da Anna De Simone il 26 maggio 2017