LG Cinema 3D, la TV OLED ultra sottile

OLED è l’acronimo di Organic Light Emitting Diode, letteralmente, Diodo organico a emissione di luce. Questa tecnologia permette di realizzare display ad alta risoluzione capace di emettere luce propria: i dispay OLED non richiedono altri componenti aggiuntivi per essere illuminati, cosa che vediamo con i dispay a cristalli liquidi dove, le TV per quanto possano essere a “schermo piatto”, hanno bisogno di altri supporti per l’emissione luminosa. Come è chiaro, con la tecnologia OLED è possibile realizzare dispay molto più sottili e che richiedono una minor quantità di energia elettrica per funzionare.

Con la tecnologia OLED, grandi aziende come la Philips sono riuscite a produrre lampade dallo spessore inferiore ai 2 millimetri o addirittura display pieghevoli e ultrasottili. La prossima azienda che ha sfruttato con successo le caratteristiche dei dispay OLED è la LG che ha recentemente lanciato una TV OLED da 55 polloci!

La TV OLED LG ha ricevuto diversi premi, tra questi va annoverato il riconoscimento “Best of Show 2012″ del Consumer Electronics Show (CES) di Las Vegas. La TV OLED di LG è già in commecio sul mercato Coreano e presto arriverà anche nel nuovo e nel vecchio continente.

Questo della LG è tra i televisori più sottili disponibili in commercio. Il suo spessore è pressapoco identico a quello di tre carte di credito disposte a sandwich! Pesa meno di 750 grammi e riesce a regalare eccezionali esperienze audiovisive con tecnologia 3D e 2D. Da qui il nome Smart TV LG CINEMA 3D.

Cinema 3D è anche un televisiore intelligente: si connette a internet e offre un’ampia varietà di applicazioni e servizi. La tecnologia OLED offre un’alta efficienza energetica, così anche una TV così performante può essere a risparmio energetico. Come già detto, quando si parla di nuove tecnologie, si devono fare due conti con i prezzi: la TV LG è commercializzata per circa 10.300 dollari. La commercializzazione di TV OLED è un passo fondamentale perché ci garantisce che tra qualche anno la tecnologia OLED sarà senza dubbio più accessibile.

Pubblicato da Anna De Simone il 5 gennaio 2013