Trattamento antitarlo per mobili

tarli

Per eliminare i dannosissimi tarli che si insinuano nel legno dei nostri mobili, possiamo ricorrere al trattamento antitarlo. La presenza dei tarli, che attaccano tutti i legni vecchi di ogni qualità, è riscontrabile dalla farina di legno sotto i mobili e dai fori nel legno, come vedete nella foto in alto. Per un buon trattamento antitarlo, il mobile deve presentarsi sverniciato, in caso contrario è preferibile provvedere alla sverniciatura completa del mobile prima di procedere con l’applicazione dell’antitarlo. Successivamente si potrà ricolorare e incerare il mobile.

Trattamento antitarlo, l’occorrente
Prodotto antitarlo naturale privo di petrolio e derivati a base di oli essenziali e sali naturali
Telo di polietilene di grandi dimensioni
Nastro adesivo
Guanti
Occhiali protettivi
Vernice protettiva

Trattamento antitarlo, procedura

  1. Posizionare il mobile da trattare in uno spazio tranquillo dove poter lavorare e successivamente poterlo lasciare riposare per alcuni giorni dopo il trattamento antitarlo: scegliere una stanza ben arieggiata mentre applichiamo l’antitarlo per non respirarne i vapori se si lavora all’interno.
  2. Attrezzarsi di guanti e occhiali protettivi e stendere per bene il telo: ci servirà per proteggere il pavimento dalle sgocciolature e per imballare il mobile dopo il trattamento antitarlo, creando così una sorta di “camera a gas” per i tarli.
  3. Smontare in tutte le sue parti il mobile per raggiungere meglio i punti difficili e le zone interne.
  4. Posizionare su ogni piede del mobile una coppetta: i piatti da minestra, di plastica usa e getta, vanno benissimo.
  5. Versare in ogni coppetta il prodotto antitarlo: il trattamento antitarlo dovrebbe distribuirsi per capillarità in tutto il mobile.
  6. Per essere più sicuri di poter sterminare i tarli, stendere poi l’antitarlo nelle zone colpite con l’aiuto di un pennello: noterete come nei fori di tarli, l’insetticida penetrerà con molta maggiore facilità andando a riempire i cunicoli vuoti.
  7. Dopo il trattamento antitarlo, avvolgere il mobile con il telo e chiuderlo ermeticamente con l’aiuto del nastro isolante.
  8. Lasciare riposare il mobile per più giorni, preferibilmente per 3 settimane
  9. Passato il tempo, pulire il mobile con una soluzione di acqua, limone e aceto bianco

Successivamente sarà possibile procedere con la verniciatura del mobile o semplicemente rimetterlo al suo posto, tornando a riutilizzarlo.

Vi potrebbe interessare anche

Pubblicato da Anna De Simone il 13 agosto 2013