Trasformare la vasca da bagno in doccia

Trasformare la vasca da bagno in doccia

Soluzioni per trasformare la vasca da bagno in doccia: costi, agevolazioni e tutte le informazioni utili.

Le esigenze di spazio e ritmi di vita più frenetici ci hanno spinti ad abbandonare la vecchia vasca da bagno per adottare il più compatto e moderno box doccia. Anche da un punto di vista ecologico la doccia è preferita: richiede un minore dispendio idrico. Tra gli aspetti che spingono gli italiani a preferire la doccia alla vasca da bagno segnaliamo anche una più facile accessibilità da parte di anziani, obesi o persone con ridotte capacità motorie che altrimenti entrerebbero con fatica nella vasca da bagno.

Ai vantaggi appena elencati segnaliamo che i più moderni box doccia integrano una seduta con sistema di idromassaggio, colonne doccia molto ampie e che, all’occorrenza, integrano luci per la cromoterapia e serbatoi con erogatore di vapore per l’aromaterapia. Insomma, i moderni box doccia riescono a offrire lo stesso comfort e relax della vasca da bagno più la praticità d’impiego e la compattezza della doccia.

Trasformare la vasca da bagno in doccia

Non occorre eseguire grossi interventi di ristrutturazione per sostituire la vasca con il box doccia, tale procedura è semplice e può essere svolta in pochissimo tempo. Come trasformare la vasca in doccia? Rivolgendosi a personale qualificato. Sono diverse le ditte che offrono questo servizio, in primis citiamo la tanto sponsorizzata Remail, ma anche molti negozi specializzati in arredo bagno e… Leroy Merlin. In che modo procedono? Ogni ditta ha i suoi standard per la rimozione e smaltimento della vecchia vasca e l’impianto del nuovo piatto doccia con box e colonna, tuttavia in genere si procede in questo modo:

  • – si taglia la vecchia vasca da bagno e si eliminano tutti i detriti
    la ditta dovrebbe rilasciare un certificato per il corretto smaltimento dei rifiuti.
  • – Si sostituiscono eventuali scarichi danneggiati o si eseguono le opportune modifiche ai raccordi della rete idrica.
  • – Si realizza uno strato sigillante che va a coprire la superficie sulla quale giaceva la vasca da bagno.
  • – Si installa il nuovo piatto doccia e si fissa il nuovo rivestimento impermeabile a parete.
  • – Si finisce montando il box doccia e la colonna.

I tempi di realizzazione variano da ditta a ditta, se Remail garantisce la completa sostituzione della vasca con il box doccia nel giro di poche ore, i tecnici di Leroy Merlin possono richiedere fino a tre giorni di lavoro; insomma, le tempistiche variano da ditta in ditta.

Trasformare la vasca da bagno in doccia, costi d’intervento

Quanto costa trasformare la vasca in doccia?
I prezzi variano (e anche di molto) da ditta a ditta e soprattutto in base al box doccia scelto e al tipo di intervento. Prima di procedere con l’ingaggio di una ditta, è sempre opportuno farsi fare più preventivi e consultare più fornitori che offrono tale servizio. Solo a scopo informativo, vi diciamo che Leroy Merlin offre soluzioni chiavi in mano a partire da 1.249 euro, il prezzo citato include i prodotti (piatto, colonna e box doccia), la posa (sostituzione della vasca con i prodotti scelti), la consegna e lo smaltimento macerie.

Trasformare la vasca da bagno in doccia, detrazioni fiscali

La sostituzione della vasca da bagno con un box doccia, è da considerarsi intervento ammesso per l’accesso al bonus mobili o bonus ristrutturazione?

L’Agenzia delle Entrate è chiara su questo punto: la sostituzione dei singoli sanitari (in particolare, in questo caso, della vasca da bagno a favore del box doccia) NON può accedere alle detrazioni fiscali previste dal bonus ristrutturazione (o bonus mobili) perché inteso come intervento di manutenzione ordinaria singolo. L’unica condizione per poter sostituire vasca da bagno e installare il box doccia sfruttando le detrazioni fiscali consiste nel procedere al rifacimento integrale degli impianti idraulici del bagno con nuovi materiali; solo così si potrà godere delle detrazioni IRPEF al 50%.

Può essere utile: bagno piccolo, come arredarlo

Pubblicato da Anna De Simone il 14 giugno 2016