Ceretta araba al caramello

Ceretta araba al caramello

Ceretta araba al caramello, gli ingredienti e il procedimento per fare una ceretta in casa: semplice da preparare e senza agenti aggressivi che danneggiano la pelle.

L’ estate si avvicina e con essa il problema dei peli superflui! C’è chi preferisce affidarsi ad un’estetista professionista e chi invece si diletta, magari con l’aiuto di un’amica, in depilazioni fatte in casa.

È un’occasione per stare insieme e perché no un metodo per risparmiare e per imparare a fare qualcosa di nuovo. Esistono tanti metodi per depilarsi: ceretta, rasoio, filo arabo, luce pulsata. Tuttavia la cera rimane il metodo più economico e duraturo per la lotta ai peli superflui!

Una delle conseguenze della ceretta, oltre al dolore causato dallo “strappo” sono le irritazioni. Le cere che si trovano in commercio infatti sono ricche di ingredienti chimici talvolta aggressivi sulla pelle. Senza contare l’enorme difficoltà per rimuovere i residui di cera che si depositano ovunque( su vestiti, epidermide e piano di lavoro). La ceretta araba al caramello rappresenta una valida alternativa alla cera tradizionale, è più delicata sulla pelle e poco costosa!

Ceretta araba al caramello: vantaggi

La ceretta araba al caramello rappresenta una soluzione davvero eccezionale, essa è:

  • Economica (vi sono solo due ingredienti).
  • Semplice da utilizzare.
  • Non irrita la pelle e riduce la formazione di brufoli e peli incarniti.
  • Idrosolubile, dunque facile da rimuovere.

Come fare la ceretta araba al caramello

Ingredienti per preparare la ceretta araba al caramello

  • un limone biologico (circa 60 grammi).
  • 250 grammi di zucchero di canna o zucchero bianco
  • Un cucchiaino di sale fino (facoltativo).

Ceretta araba al caramello: procedimento

  • Spremere il limone in una ciotola, avendo cura nell’eliminare eventuali semi e la polpa.
  • In un pentolino antiaderente versare il succo di limone al quale aggiungere lo zucchero (bianco o di canna) e il cucchiaino di sale fino.
  • Mescolare il composto in modo da iniziare a far amalgamare la parte secca con la parte liquida (con lo zucchero di canna impiegherà un po’ di tempo in più per sciogliersi).
  • Una volta mescolato il composto porre il pentolino su un fornello e lasciar riscaldare a fiamma bassa fino a raggiungere il bollore.
  • Da quando la miscela inizia a bollire, lasciar cuocere per circa 13 minuti, mescolando di tanto in tanto il composto in modo che non si creino grumi o strati di zucchero bruciati che andrebbero a compromettere la preparazione della ceretta araba.
  • I tempi di cottura sono relativi e variano anche in base al tipo di zucchero utilizzato. È importante che la ceretta araba al caramello assuma un colore scuro, simile al caffelatte.
  • Nel momento in cui il liquido assume una colorazione ambrata, spegnare il fuoco.
  • Prima di travasare la ceretta araba al caramello lasciarla intiepidire (altrimenti il contenitore potrebbe rompersi, anche il vetro, poiché lo zucchero raggiunge temperature altissime!)
  • Quando la miscela si è intiepidita versarla in un contenitore di plastica per alimenti o in un vasetto di vetro. Attenzione: la cera deve raggiungere una temperatura intermedia, se si raffredda eccessivamente solidificherà e sarà necessario riscaldarla ulteriormente. Basterà verificare la consistenza con l’aiuto di un cucchiaino.
  • Lasciar riposare per almeno 5-6 ore.
  • Trascorso il tempo di riposo la ceretta araba al caramello è pronta per poter essere utilizzata!

Come utilizzare la ceretta araba al caramello

La ceretta araba al caramello può essere scaldata sia al microonde che a bagno-maria (per questo è molto importante la scelta del contenitore, il vetro è sempre l’opzione migliore).

In entrambi i casi è molto importante non surriscaldarla troppo e verificare con l’aiuto di un cucchiaio d’acciaio la temperatura. In alternativa è possibile utilizzare anche un termometro per alimenti in modo da essere certe che non scotti troppo.

Quando la cera sarà sciolta avete 2 opzioni:

  • utilizzarla nella maniera tradizionale come una normale cera, dunque adoperando le classiche strisce depilatorie di carta usa e getta.
  • Fare una pallina di cera da far “rotolare” sulla zona da depilare (in questo caso la cera non dovrà essere troppo liquida ma “pastosa” in modo da poterla manipolare come fosse della plastilina.

Se siete alle prime esperienze vi consigliamo di utilizzare la ceretta araba al caramello nella maniera tradizionale . Con l’aiuto di una spatola stendere la cera sulla zona da depilare e procedere come se fosse una normale ceretta, strappando “contropelo”.

I residui di ceretta araba al caramello possono essere eliminati con della semplice acqua calda poiché è totalmente idrosolubile (è solo zucchero!). Ricordate comunque di idratare la pelle con una crema nutritiva poiché, pur essendo una soluzione naturale, il processo di depilazione rappresenta comunque un fattore di stress per la pelle.

Ceretta fatta in casa, altre opzioni fai da te:
Ceretta allo zucchero
Ceretta al miele

Pubblicato da Anna De Simone il 13 giugno 2016