Tipi di formaggi italiani

Tipi di formaggi italiani

Tipi di formaggi italiani: l’elenco dei formaggi italiani più famosi e consigli su come abbinare il vino al formaggioDai formaggi a pasta molle ai formaggi stagionati.

Quando si parla di formaggi italiani l’elenco è davvero folto. In questa pagina non pretendiamo di eseguire un mero elenco dalla A alla Z dei formaggi, bensì vi proponiamo una selezione dei formaggi divisi per famiglia. Partiamo dal primo formaggio italiano, da quello più antico, il Grana.

I Grana, formaggi stagionati

Con la denominazione Grana Padano Dop si fa riferimento al primo formaggio italiano ma il celebre Grana Padano Dop non è l’unico grana. I grana sono formaggi a pasta dura, adatti alle lunghe stagionature. A questa famiglia appartiene il Granone Lodigiano, oggi noto semplicemente come Lodigiano.

Non manca il Bagoss (il grana bresciano) che è sempre un formaggio stagionato a pasta dura arricchito con un pizzico di zafferano, si caratterizza per il suo sapore intenso.

Quando si parla di Grana Padano scatta subito alla mente il confronto con un altro formaggio stagionato molto celebre, il Parmigiano Reggiano. Per approfondire le differenze tra Parmigiano Reggiano e Grana Padano vi invito a leggere l’approfondimento Grana Padano, ingredienti.

Gli stacchini, formaggi a pasta molle

Con il termine “stracchino” si fa riferimento a una vasta famiglia di formaggi a pasta molle molto variegata. Gli stracchini più diffusi sono quelli a base quadrata.

Il Taleggio Dop, originario della bergamasca Val Taleggio, è un formaggio a pasta molle sotto una crosta. Ha un aroma deciso, dolce ma leggermente acidulo.

Il Quartirolo Lombardo Dop si trova anche in versione fresca con pasta leggermente grumosa e gusto delicato.

Molto più stagionato è il Salva Cremasco Dop, la stagionatura di questo formaggio a pasta molle può arrivare a 8 mesi.

La Crescenza è un formaggio fresco a pasta molle molto apprezzato.

Nell’elenco degli stracchini vi sono anche a base rotonda. Lo Starchitunt Dop, delle Valli Brembana è prodotto da due diverse mungiture e per questo è detto formaggio a due paste.

Tra i formaggi a pasta molle più popolari non manca il Gorgonzola Fop, il capostipite degli erborinati che nacque -si dice per errore- nel XII con il nome di Stracchino di Gorgonzola. Anche del Gorgonzola esistono diverse versioni, una più leggera dove l’erborinatura (dal milanese erborin, prezzemolo) si sente appena, per un risultato più dolce e quasi “burroso”. Una versione più marcata con pasta più compatta e friabile.

Non mancano altri formaggi a pasta molle come il Bronzone bergamasco e della Valsassina.

Formaggi caprini, formaggi di latte di capra

Vi sono caprini a pasta molle caprini a pasta dura. Il gusto dei formaggi di latte di capra a pasta molle è delicato e leggermente acidulo. Attenzione! In commercio, con il nome caprino, si trovano anche formaggi dati da latte vaccino.

Tra i formaggi di latte di capra segnaliamo il Fatulì, Frumagit di Curiglia e Stàel della Valle Camonica… poi ci sono altri formaggi di latte di capra tipici della Sardegna e di altre regioni del Centro-Sud.

Non manca una denominazione protetta per formaggi di capra a latte crudo, tipica delle valli montane in provicina di Varese: Formaggella delle Luinese Dop.

Il formaggio caprino del Cilento (PAT) si trova fresco, a breve, media o a lunga stagionatura. Può avere pasta molle, semidura o dura.

Come abbinare il vino ai formaggi

Esistono davvero infiniti tipi di vinotipi di formaggio! Elencarli tutti ed elencare tutti gli abbinamenti possibile è decisamente impossibile.

In linea generale, i formaggi freschi come lo stracchino, la crescenza e il Quartirolo giovane, possono essere accompagnati da vini frizzanti. Per restare in territorio lombardo, è possibile optare per una Bonarda frizzante dell’Oltrepò.

Il taleggio, il Salva Cremasco e altri formaggi a pasta molle dal sapore deciso, quindi in grado di invecchiare, possono essere accompagnati da un vino come il Franciacorta o un vino bresciano come l’Erbanno rosso.

I formaggi a pasta dura, come i grana o anche i formaggi tipo Provolone (come il campano Provolone del Monaco DOP) possono essere abbinati a un gran numero di vini rossi.

Con quale vino abbinare il gorgonzola?
Come qualsiasi formaggio che ha subito erborinatura, anche il gorgonzola si accompagna con vini dolci come il Moscato.

Pubblicato da Anna De Simone il 14 novembre 2017