Tinte per sopracciglia

Tinte sopracciglia

Parliamo della tinta sopracciglia: quali sono le migliori e cosa consigliano gli esperti. Confronto tra tinte fai da te e tatuaggi naturali.

Da qualche anno i makeup-artist di tutto il mondo stanno ponendo l’attenzione sull’estetica sopaccigliare. E’ risaputo: lo sguardo è la principale arma di seduzione e l’architettura delle sopracciglia può esaltare la profondità dello sguardo fino a renderlo magnetico.

C’è chi vuole modificare la forma delle sopracciglia e chi, invece, vuole soltanto eliminare la presenza dei primi peli bianchi. In questo caso, le tinte sopracciglia possono essere fondamentali, soprattutto quando naturali. Già, se fino a qualche tempo fa, la moda vedeva canoni più rigidi (sopracciglia esili e sottili) oggi sono tornate alla ribalta sopracciglia dall’aspetto naturale, folte e in salute. Le colorazioni naturali come le tinte all’henné per sopracciglia possono essere un ottimo punto d’arrivo.

Tinte sopracciglia

In commercio si trovano un buon numero di tinte per sopracciglia, delle marche più disparate. E’ vero che esistono soluzioni per tingere le sopracciglia con il fai da te, tuttavia, proprio come per i capelli, ti consigliamo di rivolgerti a un professionista di settore. Se proprio vuoi fare da solo: ricorda di scegliere una tinta per sopracciglia! Le tinte per sopracciglia sono diverse da quelle usate per i capelli. Le tinte sopracciglia fai da te hanno una durata inferiore a quelle proposte dai professionisti di settore quindi ti ritroverai a dover seguire più volte la procedura.

Perché non si può usare la tintura per capelli per tingere le sopracciglia? Perché le tinte per capelli sono molto più aggressive e la cute del viso è diversa dal cuoio capelluto. Per quanto sono aggressive, le tinture per capelli potrebbero farti cadere i peli delle sopracciglia.

I professionisti non solo possono tingere le sopracciglia ma anche modellarne la forma, disegnare archi, rincorrere le tanto amate ali di gabbiano o semplicemente correggere difetti e infoltire le sopracciglia.

Come tingere le sopracciglia

Dopo aver acquistato un prodotto specifico, preparalo così come indicato in etichetta. Dovresti ottenere una crema spalmabile a piccole dosi. I tempi di posa sono in genere di 5 – 10 minuti. Per evitare eventuali danni alla pelle, ti consigliamo di fare la tintura alle sopracciglia a piccoli step: applica la crema, attendi tre minuti e risciacqua. Ripeti questo procedimento più e più volte.

Ricorda che le tinture che trovi in commercio non sono molto delicate e potresti rischiare di ottenere colori troppo carichi. Diminuendo i tempi di posa e ripetendo il procedimento più volte, sarai sicura di raggiungere il risultato sperato.

Se devi depilare le sopracciglia, questo procedimento deve avvenire dopo la tintura così da evitare di sensibilizzare la zona trattata. Le tinte sopracciglia che trovi in commercio possono causare rossori e, alla lunga, ipersensibilizzare la cute.

Tra i vari prodotti presenti sul mercato, ti segnalo “a questa pagina Amazon“, una buona tinta sopracciglia dal colore marrone naturale. Per esperienza diretta, posso dirti che ha un’ottima durata ma, come premesso, almeno per le prime volte diminuisci i tempi di posa così da assicurarti di raggiungere la tonalità sperata in modo graduale.

Tinta sopracciglia: quale colore scegliere

E’ importante scegliere un colore naturale, della tonalità più vicina a quella dei capelli.

Tinta per sopracciglia: tatuaggio henné

Il tatuaggio all’henné per tingere le sopracciglia è ben diverso da una semplice tintura. La pratica somiglia più al microblanding spiegato nel paragrafo successivo.

Il tatuaggio va preferito alla classica tinta sopracciglia per chi ha peli radi e sottili. Con il tatuaggio all’henné le sopracciglia saranno delineate e appariranno sane e folte. E’ una tecnica piuttosto nuova in Italia. Questo infoltimento ha una durata variabile da 1 a 2 mesi.

Tatuaggio sopracciglia: microblading

Il microblading è una tecnica che promette sopracciglia perfettamente delineate e senza necessità di ulteriori ritocchi se non i cosiddetti “richiami del colore”.

E’ doloroso? La risposta dipende dalla tolleranza soggettiva. Come qualsiasi tatuaggio, si usa un ago sterile e sottilissimo che inietta dei pigmenti colorati sotto pelle.

Il tatuaggio “pelo a pelo” (microblanding) è fatto con diversi tipi di tinture, artificiali o naturali. Il problema è che i pigmenti iniettati sotto pelle non sono stabili… almeno non per tutti. Il risultato di questa tecnica e parlo per esperienza diretta -oltre per esperienze riferite sui forum- è tutt’altro che duraturo. La durata del tatuaggio alle sopracciglia con microblanding varia in base al tipo di pelle.

Quanto dura il tatuaggio alle sopracciglia con tecnica microblanding?
La durata dovrebbe essere semi-permanente così da azzerare la necessità di tinte alle sopracciglia, con un “richiamo colore” da fare ogni 6 o 12 mesi. Ciò significa che una o due volte all’anno, il colore del tatuaggio andrebbe rinnovato. Cosa succede se non rinnovo il colore del tatuaggio sopracciglia? Gli esperti dicono che dovrebbe sparire spontaneamente ma in realtà il colore tende a virare verso il rosso e ci vogliono anni prima che si schiarisca.

Purtroppo, in molti casi il colore del tatuaggio (anche se fatto con i migliori pigmenti sul mercato) tende a schiarirsi nel giro di due o tre mesi, costringendo l’utente a sottoporsi a più sedute di quanto riferito o ad aspettare molti anni prima di vedere del tutto scomparse le tracce del vecchio colore. Ecco perché è importante confrontarsi con chiarezza con l’esperto prima di procedere con questa soluzione.

Pubblicato da Anna De Simone il 10 ottobre 2018