Stazione di ricarica (gratis) per veicoli elettrici

stazione-ricarica-evbility

Arriva nei Comuni l’innovativa stazione di ricarica gratis per veicoli elettrici. Si chiama RICARICA IL FUTURO ed è stata sviluppata dalla stat-up lombarda Evbility in collaborazione con S&H. La gratuità sta nel fatto che le spese di installazione, gestione e manutenzione sono a carico di aziende nazionali e locali che, con la loro sponsorizzazione, contribuiranno ad aprire le porte della mobilità sostenibile. Ai proprietari di scooter e veicoli elettrici, per accedere al servizio, basterà la Carta Regionale dei Servizi e l’abilitazione concessa dal Comune di residenza.

La stazione di ricarica gratuita per veicoli elettrici RICARICA IL FUTURO (il prototipo è presentato in anteprima nazionale a Smart City Exhibition dal 16 al 18 ottobre a Bologna) è offerta da ottobre 2013 a tutti i Comuni italiani che ne faranno richiesta. Nella convenzione proposta da Evbility e dal network nazionale Ecoveicoli, i Comuni che ospiteranno le stazioni di ricarica gratis per veicoli elettrici hanno l’unico impegno di individuare con i promotori del progetto le aree pubbliche dove localizzarle e assumere l’onere dei modesti consumi elettrici derivanti dall’uso pubblico della stazione.

Pronti via: chi vuole vedere prima con i propri occhi sappia che l’adozione della stazione Evbility di ricarica gratis per veicoli elettrici è già in corso in 12 comuni della provincia di Bergamo (grazie anche all’intervento dell’associazione Agenda21 Isola Bergamasca, Dalmine-Zingonia ) e lo saranno entro il 2013 in una decina di Comuni in Piemonte. Il concetto su cui tutto si fonda è che le stazioni di ricarica per veicoli elettrici non solo un servizio pubblico, ma anche una forma di moral suasion a favore della conversione alla mobilità sostenibile e all’uso di veicoli a impatto quasi zero.

Anche perché gli obiettivi indicati dalla UE sono chiari: entro il 2020 le stazioni di ricarica per veicoli elettrici in Italia dovranno essere 125.000, a fronte delle 1350 di oggi. Va detto che il Governo italiano si sta impegnando e, nel quadro del Piano Nazionale Infrastrutturale per la Ricarica di Veicoli Alimentati ad Energia Elettrica, sta esaminando decine di progetti per la creazione di infrastrutture di ricarica presentate dalle Regioni sulla scorta del Bando Nazionale chiuso il 16 settembre. Manca però l’attenzione per le migliaia di Comuni  con meno di 100mila abitanti dove oggi vive il 65% della popolazione italiana.

Per trovare le colonnine di ricarica per la vostra auto elettrica più vicine a dove vi trovate potete utilizzare il motore di ricerca disponibile nell’articolo: Colonnine Ricarica Auto Elettriche.

Il servizio è disponibile anche tramite app per smartphone iPhone / IOS e Samsung / Android.

Pubblicato da Michele Ciceri il 13 ottobre 2013