Smart Cities e Smart Villages: Montescudo risparmia

Comune di Montescudo

Il Comune di Montescudo risparmierà il 52,3% sulle spese di energia elettrica e manutenzione grazie all’adozione di un sistema smart per l’illuminazione pubblica del territorio. Il paese, 3303 abitanti sulle colline riminesi, non è il primo in Italia a imboccare la strada smart, ma primeggia tra i centri minori ed è la prima realtà di questo tipo in Valconca. Mentre a Smau Milano (17 – 19 ottobre) Agenda Digitale e Smart Cities sono il tema dominante, vale la pena di citare anche questa piccola (ma significativa) testimonianza.



Il Sindaco di Montescudo, Ruggero Gozzi, che per primo ha creduto in questo progetto, spiega: “Grazie all’utilizzo delle apparecchiature di telegestione potremo ottenere un risparmio complessivo tra energia e manutenzione del 52,3%. L’innovazione tecnologica contribuirà così a ridurre drasticamente i costi di energia e renderà possibile l’abbattimento dei costi di gestione per la manutenzione”.

La tecnologia adottata a Montescudo è quella dell’azienda UMPI, fondata in Italia nel 1982,  specializzata nella realizzazione di sistemi intelligenti per la telegestione dell’illuminazione pubblica e degli smart grid, leader mondiale in tecnologie powerline. Un’azienda tricolore della green economy che prevede di chiudere il 2012 con il fatturato in crescita intorno ai 50 milioni di euro.

Il territorio di Montescudo è stato reso interamente “intelligente” grazie a un progetto di efficienza e risparmio energetico sulla pubblica illuminazione basato sulla tecnologia a onde convogliate. Il sistema Minos di UMPI è in grado di trasformare la rete elettrica esistente in reti-dati ad alta velocità senza l’installazione di nuovi cablaggi. I 929 lampioni della città e le 25 cabine di alimentazione sono ora in grado di far transitare segnali audio e video ad altissima velocità, erogando numerosi servizi aggiuntivi.

Il sistema di videosorveglianza è gia attivo, mentre collegando ulteriori apparecchiature senza dover realizzare nuove infrastrutture, sarà possibile avere nuovi servizi relativi alla mobilità sostenibile, alla sicurezza e al controllo sul territorio, alla connettività e al monitoraggio della qualità dell’aria. Inoltre, grazie alla possibilità di modulare l’erogazione della luce a seconda delle esigenze, i consumi sono stati sensibilmente ridotti.

Ideegreen.it è media partner di Smau Milano 2012.

Pubblicato da Michele Ciceri il 18 ottobre 2012