WindOrchard, l’eolico economico

L’energia eolica è una fonte rinnovabile e il vento, da cui dipende, è inesauribile e gratuito. Per catturare il vento occorrono gli impianti eolici. Prima di installare un impianto eolico bisogna valutare diversi fattori: l’occupazione del territorio, l’impatto visivo, il rumore, gli effetti sulla fauna e le interferenze sulle telecomunicazioni. Per questi motivi molti ricercatori si stanno muovendo affinchè le turbine eoliche non impattino in modo negativo sull’ambiente.

Ispirati alle vele delll’Americas Cup, i ricercatori dell’azienda Windstrument hanno realizzato una rivoluzionaria turbina eolica che sfrutta anche le turbolenze. Si tratta della WindOrchard, una turbina elicodale conica che funziona con vento a bassissima velocità. Grazie alla sua conformazione compatta può essere installata nei centri urbani. WindOrchard è silenziosa e non costituisce un problema per l’avifauna.

Le singole parti sono più leggere e facili da sostituire rispetto alle lame di una qualsiasi turbina eolica convenzionale. Ciò comporta un minore impatto ambientale e costi di manutenzione più ridotti. Le dimensioni della turbina sono pari a 127 cm di diametro, con una capacità produttiva di 1,2 kW.

Ogni lama è composta da una particolare miscela di materiali: per il 50% sono realizzate con fibre riciclate di polipropilene rinforzato, anche se l’obiettivo dell’azienda è quello di raggiungere a breve il 100%. Le turbine microeoliche possono essere installate  in ambienti residenziali o in modo classico su palo.

La WindOrchard ha un costo minore rispetto alle turbine micro elettriche convenzionali  e questo consente a chiunque voglia impegnarsi a pratiche relative a comportamenti ecosotenibili in un investimento simile. I test hanno già dato esiti molto positivi per cui presto inizierà la produzione.

Chi è interessato a un impianto simile da poter installare presso la propria abitazione, può già prenotare un mini impianto eolico direttamente dal portale web del produttore Windstrument. Visto il caro bolletta l’idea di una turbina eolica in casa alletta!

Pubblicato da Anna De Simone il 18 ottobre 2012