Semifreddo al limone

semifreddo al limone

Semifreddo al limone: ricetta senza uova, versione con Pavesini o con Meringhe, arricchita con Limoncello o nella sua ricetta classica siciliana.

Il semifreddo al limone è un dolce universale, adatto per qualsiasi ricorrenza; come dessert a fine pasto, come dolce pomeridiano o addirittura come spuntino, soprattutto quando accompagnato da Meringhe o Pavesini.

Generalmente un semifreddo ha un apporto calorico che varia dalle 60 alle 400 kcal per 100 grammi. I semifreddi light (meno calorici) sono proprio quelli alla frutta e allo yogurt.

La variabilità dipende dalla quantità di grassi e zuccheri che entrano nella composizione. Un semifreddo alla frutta, zuccherato solo marginalmente, apporta poche calorie. Per conoscere le calorie complessive controllate le calorie presenti nello zucchero, nella base (di meringa o di pavesini) e nella panna! Già alcune ricette di semifreddo prevedono l’impiego di panna, le versioni più leggere prevedono, invece, l’impiego di yogurt. In questa pagina vedremo prima la ricetta di un semifreddo light al limone e poi la versione dal maggior apporto di calorie.

Il limone, in sé, è un alimento ipocalorico, ricco di sali minerali e vitamine, che stimola il metabolismo e disseta.

Per ridurre ulteriormente l’apporto calorico (60 kcal a porzione) è sufficiente eliminare la base di Meringa e versare il primo strato di yogurt. Le meringhe possono essere sostituite con dei semplici pavesini.

Semifreddo al limone e meringa, ricetta light

  • 3 limoni non trattati grossi tondi
  • Base di meringa 80 grammi
  • 500 grammi di yogurt intero magro
  • 1 cucchiaio di stevia
  • Frutti di bosco per guarnire

Per la ricetta del semifreddo senza uova vi basterà eliminare le Meringhe e sostituirle con i già citati pavesini.

Come fare il semifreddo al limone

  1. Tagliate due limoni a metà e svuotateli della polpa.
  2. Alzate il bordo dei limoni con la carta argentata, formando un collare: assicuratevi che la carta argentata sia ben fissata alla parete interna del limone per evitare che il composto che andremo poi a versarci non fuoriesca.
  3. Prendete l’altro limone e grattugiate la buccia, facendo attenzione a evitare la parte bianca in quanto ha un gusto decisamente amaro.
  4. Versate in una terrina lo yogurt, la stevia e il limone grattugiato.
  5. Aggiungete poi il succo di limone ricavato dalla polpa tolta precedentemente ai due limoni. Passate il succo di limone in un colino in modo da eliminare i semi e la polpa.
  6. Amalgamate il tutto con un mestolo di legno fino a ottenere un composto omogeneo.
  7. Prendete i limoni tagliati e poggiate la meringa sul fondo. Aggiungete il semifreddo aiutandovi, se necessario, con un saccapoche.
  8. Dopo aver versato il composto preparato, mettete il tutto in freezer per almeno 6 ore. Assicuratevi che il composto sia almeno 2 centimetri sopra il bordo del limone, ecco a cosa serve la carta alluminio!
  9. Al momento di servire togliete la carta alluminio (il composto si sarà ormai solidificato) e guarnite con qualche scorza di limone e qualche frutto di bosco.

Se i limoni dovessero risultare troppo grossi, raddoppiate le dosi del composto.

Semifreddo al limone, ricetta originale siciliana

In questo paragrafo vi daremo la ricetta del semifreddo al limone originale della Sicilia. Qui non si bada alle calorie.

Per accompagnare il semifreddo potete usare, come nella versione precedente, una base di Meringa o pavesini… Vediamo subito la ricetta.

  • 1 limone grande non trattato (circa 250 g)
  • 25 g di acqua
  • 230 g di zucchero
  • 70 g di albume
  • 520 g di panna fresca

Fate bollire abbondante acqua in una pentola capiente.

In un pentolino a parte, prelevate parte dell’acqua in ebollizione e coprite il limone. Posizionate su un fornello a fiamma media e cuocete il limone intero per circa 40 minuti. Ogni 13 minuti circa, cambiate l’acqua dal tegamino usando acqua in ebollizione messa da parte nella pentola più grande. Dovete ripetere l’operazione per tre volte.

Questa operazione è necessaria per attutire il sapore amaro tipico della scorza di limone. Attenzione! Il limone va fatto bollire intero!

Scolate finalmente il limone. Tagliatelo a pezzetti e, con delicatezza, eliminate i semi. Prelevate 180 gr di polpa e frullatela con 60 g di zucchero così da ottenere una crema omogenea.

In un pentolino a fuoco lento, fate sciogliere 25 g di acqua con 130 g di zucchero. Fate raggiungere al composto una temperatura di 120 °C senza mai mescolare. In questo contesto potrebbe essere utile un termometro da cucina.

Montate l’albume unendolo al rimanente zucchero. Unite lo sciroppo (acqua e zucchero, ormai intiepiditi) all’albume montato a neve fermissima (albume e zucchero).

Aggiungete la polpa di limone.

Montate la panna e unite i due composti ottenuti. Mescolate e amalgamate.

Il semifreddo al limone può essere versato in stampi monodose così da averlo già pronto per essere servito.

Il semifreddo al limone siciliano, così ottenuto, dovrà essere messo in frigo per almeno 6 ore.

Pubblicato da Anna De Simone il 14 agosto 2017