Semi di lino proprietà benefiche e salutari

semi di lino proprietà
I semi di lino possono essere considerate delle perle di salute grazie alle loro proprietà benefiche; hanno un elevato contenuto di acidi grassi polinsaturi che li rendono una delle fonti vegetali di omega 3 più valide in assoluto: un cucchiaio di semi di lino ne contiene circa 1,7 grammi. I semi di lino sono anche ricchi di sali minerali preziosi, come manganese, fosforo, rame e magnesio inoltre possiedono vitamine del gruppo B, proteine, lipidi, acido linoleico, fibre e lignani che hanno importanti proprietà antiossidanti.

Dai semi di lino si ottiene l’olio di semi di lino, molto utile alla nostra salute dato che è particolarmente ricco di acidi grassi essenziali, omega 3 e omega 6: il nostro organismo non è in grado di produrre questi acidi, per cui devono necessariamente essere assunti tramite alimentazione e l’olio di semi di lino ne rappresenta un’ottima fonte.

Semi di lino proprietà

  • Secondo alcune ricerche condotte negli Stati Uniti, sembra che aggiungere i semi di lino alla propria dieta sia in grado di ridurre il rischio di sviluppare alcuni tipi di tumore: seno, prostata, e parti interessate al colon.
  • Studi condotti su animali confermerebbero che gli acidi grassi omega 3 siano in grado di inibire la formazione dei cellule tumorali negli organi appena citati.
  • Allo stesso modo, i lignani, sarebbero in grado di interferire con la crescita e la diffusione delle cellule tumorali.
  • A detta degli esperti, i semi di lino potrebbero essere impiegati nella cura dell’apparato cardiovascolare, in quanto sarebbero in grado di stabilizzare il battito cardiaco, riuscendo così a ridurre il rischio di infarto.
  • In ultimo, i semi di lino, potrebbero essere preziosi anche in gravidanza, in quanto sembra che contribuiscano alla formazione della corteccia celebrale.
  • I semi di lino vengono impiegati anche per la cura di altre patologie come: infiammazioni dell’intestino, ascessi ed emorroidi.

Semi di lino, proprietà e conservazione
Per beneficiare della presenza benefica di omega3 nei semi di lino, è consigliabile tritarli con un macinacaffè oppure frantumarli in un mortaio per poi consumarli subito: con il passare del tempo le proprietà si deteriorano a causa dell’esposizione alla luce.
A tal proposito, i semi di lino vanno conservati ancora integri in un luogo buio, asciutto e riparato dai raggi solari e dal calore. I semi di lino triturati possono essere conservati in frigorifero per tempi molto brevi, per evitare che perdano le loro proprietà benefiche: anche nella cottura le proprietà dei semi vengono alterati.

ATTENZIONE: scegliete semi di lino di provenienza biologica in modo da scongiurare tracce di pesticidi e per essere sicuri che durante la loro lavorazione non abbiano subito trattamenti che possano provocare il loro deterioramento.

I semi di lino sono un rimedio naturale utilizzato fin dall’antichità e difficilmente la loro assunzione presenta controindicazioni o effetti collaterali significativi. In ogni caso prima di inserire il prodotto nella propria alimentazione in maniera costante è sempre meglio consultare un dietologo o il proprio medico curante.

Link utili: Olio di semi di lino alimentare su Amazon

Pubblicato da Anna De Simone il 16 marzo 2014