Sciroppo e marmellata di Pompelmo

Il Pompelmo rosa ha ottime proprietà nutrizionali e i suoi effetti benefici sono stati comprovati da molti studi. Il più recente è quello dell’Università dell’Arizona che ha provato le sue proprietà snellenti. Certo non a tutti il pompelmo rosa piace al naturale, ecco perché oggi vi proponiamo due ricette a base di pompelmo.

Lo sciroppo di pompelmo potrebbe fare bene alla gola. Vi proponiamo la sua ricetta alla quale, vi basterà aggiungere della gelatina per marmellate per ottenerne una versione più densa, meno liquida e spalmabile! Certo la marmellata di pompelmo rosa è utile nella dieta solo se non si eccede con lo zucchero e con le dosi del prodotto finito.

Sciroppo di Pompelmo Rosa: gli ingredienti
250 ml di succo di pompelmo rosa. Per ottenerlo vi basterà la premuta di due o tre pomplemi -dipende dalla grandezza-.
170 g di zucchero, se siete a dieta potete utilizzare una dose minore di fruttosio che, anche a parità di calorie, ha un maggiore potere dolcificante e quindi andrete a ridurre tale dose.
5 bacche di cardamomo, spezia di origine tropicale che in base al gusto personale può essere dosata o sostituita con della noce moscata o ancora meglio, con della cannella.
succo di mezzo lime

Sciroppo di Pompelmo Rosa: il procedimento
Prepara lo sciroppo di pompelmo è un’operazione fin troppo semplice. Dopo aver premuto i pomplemi e ottenuto il succo, ponetelo in una casseruola insieme al succo di lime, lo zucchero -o il fruttosio- e le bacchette pestate nel mortaio, in alternativa aggiungete un pizzico di cannella o noce moscata in polvere. Mettete la casseruola su fuoco lento e fate cuocere. Una volta raggiunta l’ebolizzione, fate cuocerlo ancora per altri dieci minuti.

Togliete la casseruola dal fuoco e prima che si raffreddi, diltrate il composto e mettetelo in un barattolo. Se preferite la marmellata di pompelmo, durante la cottura aggiungete le pectina. Lo sciroppo di pompelmo può essere consumato subito oppure potete conservarlo per circa due mesi in un luogo fresco e asciutto. Risulta un ottimo componente per arricchire il sapore di altri succhi, bibite e granite; è adatto anche a decorare torte, gelati o insaporire panettoni allo yoghrt.

Pubblicato da Anna De Simone il 15 Marzo 2012