Sciroppo di menta fatto in casa

sciroppo di menta fatto in casa

La primavera e l’estate sono le stagioni perfette per servire ai propri ospiti un buon bicchiere di menta fresca. La ricetta per preparare lo sciroppo di menta in casa è semplice. La menta cresce spontaneamente in molte zone, la potete raccogliere oppure avviare una piccola coltivazione domestica, la menta ha una crescita molto veloce e basta lo spazio in terrazza per ottenere abbondanti raccolti.

Coltivazione della menta
Prima di vedere come fare lo sciroppo di menta in casa vi darò alcuni consigli per coltivare questa profumatissima pianta in balcone, in terrazza o nell’orto. Per coltivare la menta scegliete una posizione a mezz’ombra (in ogni caso, la menta resiste anche in posizione soleggiata ma dovrà essere irrigata con una maggiore frequenza). Per la coltivazione della menta in vaso, scegliete un paio di contenitori dal diametro di 45 cm da riempire con terriccio fertile, umido e dal pH leggermente acido (potete acidificalo aggiungendo qualche tazzina di caffè avanzato). Il momento migliore per iniziare a coltivare la menta coincide con la primavera inoltrata.

Proprietà della menta
La menta è ricca di principi attivi attraverso i quali esplica diverse proprietà benefiche. Tra le proprietà della menta segnaliamo gli effetti tonici, analgesici, digestivi, stimolanti e antispasmodici.

La ricetta dello Sciroppo di menta fatto in casa

La ricetta dello sciroppo di menta fatto in casa, come premesso, è semplice da attuare e anche economica. Se non avete voglia di coltivare menta in casa o di raccoglierla a seguito da un’estenuante caccia, potete sempre acquistarla: grossi fasci di menta fresca si vendono per pochi euro.

Gli ingredienti per fare lo sciroppo di menta in casa

  • 400 grammi di foglie di menta fresca
  • 1 litro di acqua
  • 500 grammi di zucchero
  • scorza di limone (meglio se bio!)

Sciroppo di menta fai da te, le fasi della preparazione

  1. Lavate con attenzione le foglie di menta
  2. Gli amanti della tradizione, potranno pestare nel mortaio le foglie di menta fresca fino a ridurle in poltiglia, in questo modo, l’unica energia bruciata sarà fornita dalle vostre calorie…! In alternativa inserite le foglie in un mixer e frullate.
  3. Ponete l’acqua fresca in una pentola abbastanza ampia e aggiungete la poltiglia di menta. Mescolate.
  4. Lasciate riposare il composto per 24 ore, coprite la pentola con una pellicola.
  5. Trascorsa l’attesa, filtrate con cura il liquido. Strizzate bene la poltiglia per non sprecare neanche una goccia del vostro sciroppo.
  6. Ponete l’intruglio alla menta su un fornello. Aggiungete lo zucchero.
  7. Mescolate affinché lo zucchero non si sia completamente disciolto.
  8. Lasciate raffreddare lo sciroppo di menta e poi travasatelo in una bottiglia.

Non lasciatevi ingannare dalle immagini reperite dal web… il colore dello sciroppo di menta non è verde! Lo sciroppo di menta verde che trovate nei supermercati è stato semplicemente filtrato e addizionato con coloranti alimentari. Il colore dello sciroppo di menta fatto in casa è di gran lunga più bruno.

Sciroppo di menta senza zucchero 
Lo zucchero può essere sostituito con uno dei tanti dolcificanti naturali.

Coltivare la menta in casa

La coltivazione in vaso della menta (o in orto) vi consentirà di avere foglie di menta fresca sempre a portata di mano.

La menta è una pianta molto resistente e quindi estremamente facile da coltivare in vaso o in orto. La sua coltivazione richiede pochissime cure.

E’ possibile avviare una coltivazione di menta a partire dal seme: i tempi di germinazione sono molto brevi: in condizioni ottimali bastano 7 giorni anche se in potrebbero servire fino a due settimane.

Link utili: Semi di menta piperita su Amazon

Dopo la germinazione, quando le piantine saranno sufficientemente sviluppate, ponetele a dimora in vasi dal diametro di 45 cm. Il vaso dovrebbe essere posto in una zona all’ombra anche se la menta resiste al sole ma in questo caso richiede irrigazioni più frequenti.

La menta cresce velocemente raggiungendo un’altezza di 30-45 centimetri. Una volta che la pianta è diventata abbastanza robusta, potete staccare le foglie per le vostre necessità.

Pubblicato da Anna De Simone il 1 agosto 2015