Sapone allo zolfo, proprietà e consigli

zolfo sapone

Quali sono le proprietà del sapone allo zolfo e per quale tipo di pelle è adatto. Chi dovrebbe evitarlo e dove comprarlo. Come fare il sapone allo zolfo in casa. Tutti i consigli all’uso.

Il sapone allo zolfo si pone come rimedio naturale per chi ha la pelle grassa, anche, brufoli o pelle mista infiammata. Funziona efficacemente contro brufoli, acne, punti neri e altre problematiche della pelle o in caso di capelli eccessivamente grassi.

Sapone allo zolfo

Il sapone allo zolfo è consigliato dai dermatologi per chi ha la pelle grassa. Lo zolfo ha ottime proprietà astringenti e il sapone arricchito con questo elemento è efficace per rimuovere i punti neri dal viso, dalla schiena e prevenirne la comparsa. Si tratta di un buon rimedio naturale anche per disturbi quali dermatite seborroica, scabbia o psoriasi.

Lo zolfo annovera proprietà astringenti, disinfiammanti e antibatteriche.

Come usare il sapone a base di zolfo? Basta detergere la pelle con il sapone, risciacquare con acqua appena tiepida, asciugare bene la zona e idratarla con una crema naturale.

Prima di lavare la pelle del viso, magari per eliminare l’acne o per il trattamento dei brufoli, assicuratevi di avere le mani ben pulite.

Sapone allo zolfo, funziona? Recensioni

Lo zolfo annovera molte proprietà terapeutiche, disinfetta, disintossica e funziona come un potente antinfiammatorio. E’ in grado di risolvere diversi disturbi della pelle: psoriasi, dermatite seborroica, acne, brufoli e punti neri ma non è efficace contro la dermatite atopica o contro orticarie o altre malattie di origine psicosomatica, contro le quali, anche le più tenaci creme rischierebbero di fallire.

Funziona in quanto intensifica l’attività del cortisolo, ormone responsabile, tra le altre cose, del dilatamento dei vasi sanguigni. I vasi, dilatandosi, irrorano e nutrono le cellule della pelle aiutando la corretta espulsione delle cellule morte e delle eventuali impurità. E’ efficace contro acne e brufoli perché ne facilita la cicatrizzazione rendendo la pelle più pulita, liscia e morbida.

Sapone allo zolfo per capelli

Da questo sapone si può ottenere un’emulsione (sfregandolo tra le mani pulite e aggiungendo dell’acqua) da applicare sui capelli, frizionando la schiuma ottenuta sul cuoio capelluto. In questo modo, lo zolfo andrà a eliminare il sebo eccessivo dai cuoio capelluto evitando il l’effetto “unto” dei capelli grassi e prevenendo la comparsa di forfora. Per altre informazioni sui rimedi contro la forfora, potete contare sulla guida: come combattere la forfora.

Sapone allo zolfo, controindicazioni

Il sapone allo zolfo è adatto all’uso quotidiano solo per chi ha pelle molto grassa. Meglio limitarne l’uso a due volte alla settimana se si ha la pelle mista. Lo zolfo funziona efficacemente contro acne e brufoli perché ha la capacità di eliminare completamente il sebo.

Una pelle sana, se privata completamente del sebo, è più esposta ai danni dello smog e dell’inquinamento. Detto questo, è chiaro che il sapone allo zolfo deve essere completamente evitato da chi ha la pelle secca.

Sapone allo zolfo, dove si compra

Dove comprare il sapone allo zolfo? E’ possibile acquistare il sapone allo zolfo nelle erboristerie, presso le botteghe di prodotti naturali o nel reparto igiene personale dei negozi più forniti. Chi non riesce a trovare il sapone allo zolfo può sempre approfittare della compravendita online.

Su Amazon o nei negozi più forniti, i saponi allo zolfo più comuni sono quelli prodotti da Mantovani, Provenzali o Saugella che fornisce una linea di sapone allo zolfo liquido.

Tra i vari saponi a base di zolfo ve ne segnalo uno molto concentrato. A fare la differenza, infatti, è la quantità di zolfo contenuta nel sapone, la linea mantovani contiene basse percentuali quindi più adatta a chi ha pelle mista.

Il sapone che vi segnalo è di una “marca anonima” e su Amazon si compra con 13,97 euro (confezione da 3 saponette da 100 gr ognuna con una concentrazione di zolfo al 10%, quindi molto elevata) e potete trovare tutte le informazioni a questa pagina Amazon.

Sentitevi liberi di scegliere il sapone che preferite, su Amazon non manca Saugella, Provenzali, Mantovani o sapone allo zolfo liquido… consiglio di leggere sempre le recensioni prima dell’acquisto di qualsiasi prodotto!

Sapone allo zolfo Mantovani

Mantovani si fa notare nel settore dell’igiene personale per la sua gamma di prodotti “neutro” per la cura della persona. Tra i saponi neutro proposti figura quello allo zolfo in grado di svolgere un’efficace funzione seboregolatrice sulla pelle, il sapone allo zolfo Mantovani è arricchito con Vitamina H, anche questo ingrediente svolge un’azione dermoriequilibrante.

Nota Bene: anche se “Mantovani” parla di azione “seboregolatrice”, ricordiamo che lo zolfo elimina completamente il sebo, quindi anche se molti lo considerano più “delicato”, anche questo tipo di sapone va evitato in caso di pelle secca.

Come fare il sapone allo zolfo, la ricetta

Se volete preparare il sapone allo zolfo in casa, potete farlo a partire da olio di cocco, olio di olivae zolfo in polvere.

Se da un lato lo zolfo contrasta punti neri, acne, brufoli e imperfezioni, dall’altro, l’olio di cocco idrata, nutre e protegge la pelle: un ottimo accostamento per la cura del viso.

Il sapone allo zolfo fatto in casa può essere preparato aggiungendo 2 cucchiai di zolfo in polvere (tipo zolfo fiore) alla classica ricetta del sapone fai da te. Per la ricetta del sapone: sapone allo zolfo fai da te.

Pubblicato da Anna De Simone il 30 gennaio 2018