Roskva, la moto elettrica

I motociclisti appassionati potrebbero considerare le moto elettriche uno scherzo della tecnologia moderna. Non hanno una marmitta e non emettono suoni rombanti, tuttavia, la Roskva potrebbe fare breccia nel cuore di qualcuno. La moto elettrica Roskva è caratterizzata da una carrozzeria piuttosto angolare, un telaio monoscocca in fibra di carbonio e una linea slanciata, resa ancora più leggera dall’assenza del tubo di scarico!

La moto elettrica Roskva è alimentata da due motori e grazie alla sua tecnologia riesce a simulare l’esperienza di guida di una classica moto a combustibili fossili.

Negli Stati Uniti sono diversi i produttori di moto elettriche, tra i principali troviamo Brammo e Zero Motorcycles. La tendenza della mobilità sostenibile ha invaso il globo e anche in Giappone con Zeecoo, la moto elettrica da 53.000 euro che farebbe rabbrividire qualsiasi motociclista occidentale. Le moto elettriche attualmente presenti sul mercato superano l’ostacolo della velocità con alte performance ma hanno diverse pecche come la mancanza di un telaio moderno, di sospensioni adeguate e freni ad hoc. Per sopperire a tali mancanze arriva Roskva, vediamo le sue caratteristiche:

Produttore motore: Lynch Motor Company
Modello motore: D135RAGS
Configurazione: due motori collegati in serie
Pneumatico anteriore: 120/70-17
Pneumatico posteriore: 190/50-17
Freni anteriori: Doppio disco, Ø 320 mm
Freno posteriore: Elettrico rigenerante
Gamma: 100 km

I due motori elettrici hanno una potenza complessiva di 92 cavalli e 80 Nm. L’autonomia sfoggia una gamma di 100 chilometri e la batteria è agli ioni di litio ferro fosfato.

Pubblicato da Anna De Simone il 24 luglio 2012