Come risparmiare energia a Natale

Bisogna fare scelte consepevoli nell’arco di tutto l’anno, vacanze di Natale comprese. Dai regali agli addobbi natalizi, quest’anno puntiamo all’efficienza energetica, un tornaconto arriverà anche per le nostre tasche, mica male in tempi di crisi! I più tradizionalisti aspetteranno il 7 dicembre per l’allestimento dell’Albero e del Presepe. Se le decorazioni possono essere un modo più sgargiante per festeggiare il Natale, queste non sono di certo a basso impatto ambientale. Ghirlande, carte da regalo, festoni… per non parlare dell’illuminazione che consuma molte risorse energetiche e grava sul bilancio economico della famiglia. Oggi vi daremo tre semplici consigli per rendere il vostro Natale più verde!

Risparmiare energia a Natale, consiglio #1
Non si può rinunciare all’illuminazione ma le tradizionali serie di lampadine a incandescenza vi costringono a un enorme impiego di risorse energetiche (e quindi economiche); se non vi fidate di quanto appena detto, date un’occhiata al vostro contatore elettrico oppure monitorate i vostri dispendi energetici con un dispositvo come il Costo Corrente. Un’ottima alternativa è data dalle luci di Natale a led. In commercio se ne trovano di ogni tipologia: lampeggianti, a forma di ghirlande, multicolor, le classiche stringhe… Alcuni negozi potrebbero fornirvi uno sconto se con l’acquisto delle lucine a led consegnate le vostre vecchie lampadine, in ogni caso, prima di gettarle via controllate le regole dello smaltimento disposte dal vostro comune di residenza.

Risparmiare energia a Natale, consiglio #2
Collegate le luci dell’Albero di Natale e del presepe a un Timer, in tal modo saranno attive solo in un determinato arco di tempo. I timer costano pochi euro e possono essere facilmente installati. Chi ha un acquario sa bene come funziona un timer, basta impostare l’ora in cui l’elettricità deve essere erogata e lasciare che l’apparecchiatura faccia tutto. I timer automatici sono utili soprattutto nelle ore serali così potete dormire tranquilli e stare certi che le vostre lampadine non succhieranno energia durante tutta la notte.

Risparmiare energia a Natale, consiglio #3
Quando si tratta di arredare casa per le feste di Natale, molti di noi si fanno prendere da un irrefrenabile entusiasmo. Dopo aver installato fili e fili di lucine, fissato il vischio alla porta di casa, cambiato i tappetini alle porte d’ingresso… fermiamoci! Non è necessario aggiungere altri dispositivi elettrici come luci e Babbi Natale parlanti. Un’ottima strategia per migliorare il nostro arredamento natalizio prevede l’applicazione di specchi posti in posizioni atte a riflettere le luci già installate. Il risultato è magnifico!

Pubblicato da Anna De Simone il 29 novembre 2012