Ricetta originale delle Hallaquitas

ricetta farina di mais bianco

Ricetta originale delle Hallaquitas e delle arepas venezuelane. Ecco come usare la farina di mais bianco. Piatti tipici dell’America Latina.

Si chiamano hallaquitas in Venezuela mentre in Colombia prendono il nome di bollos. Si tratta di un piatto tipico della cucina venezuelana e colombiana e sono diffuse su tutto il territorio dell’America Latina, in particolar modo sulla costa caraibica fino a Panama. Se le hallaquitas venezuelane si preparano esclusivamente con farina di mais bianco, i bollos colombiani si preparano anche con farina di yucca. A Cuba, la stessa ricetta è usata per preparare gli hushpuppies solo che qui, la farina di mais bianco, è sostituita con farina di fagioli (Black-eyed Peas).

Le hallaquitas sono un piatto tradizionale per eccellenza. Si preparano facilmente: vi basterà unire farina di mais bianco ad acqua e sale, impastare e bollire il prodotto ottenuto.

Le hallaquitas sono dei panetti di farina di mais bianco (maiz blanco) che si usano per accompagnare un gran numero di piatti, soprattutto a base di pollo.

Per la cottura, le hallaquitas vengono avvolte in foglie di mais, fresche o secche. Una volta avvolte nelle foglie di mais, bisognerà immergerle in acqua bollente. Non è facile reperire le foglie di mais, soprattutto fuori stagione. Per ovviare a questo problema potete usare della semplice carta da forno. Evitate l’impiego della carta argentata in quanto, il foglio di alluminio a contatto con l’acqua bollente, tende a ossidare e annerire l’acqua di cottura.

Le hallaquitas sono molto versatili, potete personalizzarle aggiungendo del formaggio prima della cottura anche se tradizionalmente si combinano con le carni. Una versione con lo zucchero può essere impiegata per la prima colazione, servita con del miele o cioccolato da spalmare.

Come fare le hallaquitas, la ricetta venezuelana

Dato gli ingredienti in comune, quando preparo le hallaquitas ne approfitto per avviare una produzione industriale di empanadas (fritte e ripiene) e arepas (farcite e cotte al forno). Si tratta di ricette simpatiche da preparare per serate con cena a tema. Per approfondimento: Come fare le Arepas originali.

La ricetta prevede:

  • 4 tazze d’acqua
  • 2 cucchiaini di sale
  • 3 tazze di farina di mais bianco (tipo Harina P.A.N.)
  • 2 cucchiai di olio extravergine d’oliva (la ricetta originale vede l’impiego di due cucchiai di strutto)
  • foglie di mais o carta da forno

Se usate le foglie di mais, mettetele a bagno fino a farle ammorbidire (circa 15 minuti per le foglie di mais secche), sciacquatele in acqua fredda senza sfregarle per evitarne la rottura. Mettete da parte per farle asciugare. In alternativa alle foglie di mais, potete usare la carta da forno. Di seguito, il procedimento per fare le hallaquitas:

  • Porre la farina di mais bianco in un contenitore abbastanza capiente.
  • Aggiungere, una per volta, le tazze d’acqua e mescolate.
  • Aggiungete l’olio e il sale per poi continuare a mescolare.
  • L’impasto non deve essere troppo acquoso ma neanche secco. Quando avrete finito di impastare dovrà risultare umido e facilmente lavorabile.
  • Realizzate delle forme ovoidali e avvolgetele nelle foglie di mais a formare un saccottino o nella carta da forno.
  • Mettete l’acqua sul fuoco e contestualmente aggiungete le vostre hallaquitas. Fate cuocere per circa 30 minuti.

Nella farina potete aggiungere delle spezie o dei condimenti a vostro piacere: pepe, peperoni, formaggio grattugiato, formaggio in pezzi… Le hallaquitas vengono usate un po’ come noi italiani usiamo le tigelle o le piadine, si tratta quindi di una pietanza di “accompagnamento”.

Se vi è piaciuto questo articolo sulla ricetta delle hallaquitas potete seguirmi su Twitter, aggiungermi su Facebook, tra le cerchie di G+ o vedere i miei scatti su Instagram, le vie dei social sono infinite! :)

Ti potrebbe interessare anche

Yucca: tubero e ricette

Pubblicato da Anna De Simone il 1 gennaio 2016