Ricarica EV, quanto mi costi?

Con le auto elettriche anche i prezzi della mobilità diventano più sostenibili, parliamo di costi che oscillano tra 1 e  3 euro per una ricarica che ci consente di percorrere almeno 120 chilometri.



Un’utilitaria diesel con consumo di 6 litri/100 km necessita di una spesa di 13 euro per percorrere le stesse distanze. Con la Smart Elecrtic Drive, per esempio, una ricarica completa costa 1,15 € e consente di percorrere 145 km con una velocità costante, i costi per l’assicurazione delle auto elettriche si dimezzano, così come quelli di manutenzione e ricordiamo che le auto elettriche sono esenti da bollo.

Attualmente, quando si parla di ricaricare le auto elettriche i dubbi principali sorgono sulla diffusione delle stazioni di ricarica sul territorio italiano e sulle tempistiche di ricarica. Dal fronte “diffusione delle colonnine di ricarica” si stanno muovendo le amministrazioni locali, per quanto riguarda i tempi di ricarica, le tecnologie in campo sono sempre più promettenti.

L’80% di ricarica può essere raggiunto in un tempo di 30 minuti. L’azienda australiana Tritium, con sede a Queensland, è specializzata proprio nella produzione di sistemi per veicoli elettrici. La Tritium ha lanciato un sistema di ricarica rapido capace di fornire elettricità alla batteria del veicolo con una velocità 20 volte maggiore agli standard offerti dalle prese elettriche domestiche.

Il sistema in questione è solo un esempio delle tecnologie attualmente disponibili, si chiama Veefil e in 10 minuti di ricarica può fornire all’auto elettrica un’autonomia di 50 chilometri. Inizialmente, le auto elettriche richiedevano tempistiche di ricarica fino a 8 ore, i sistemi di ricarica consentono di raggiungere una percentuale di carica dell’80 per cento in meno di un’ora. L’ennesimo esempio è dato dalla vettura Renault Zoe che si ricarica in meno di 30 minuti!

Come si paga la ricarica?
Tramite smartphone e conto paypal! In Italia, molte delle stazioni di rifornimento disponibili, prevedono la stipula di un abbonamento grazie al quale l’automobilista si vedrà addebitato l’importo dell’energia utilizzata direttamente sulla bolletta elettrica.

Questa tipologia di pagamento è attuata già nella città di Parma dove i possessori di veicoli elettrici possono stipulare una sorta di contratto e vedersi recapitare l’importo delle ricariche direttamente sulla bolletta elettrica. Ciò è stato reso possibile dai sistemi di ricarica organizzati in modo da semplificare la vita dell’automobilista indipendentemente dal suo erogatore energetico e indifferentemente dalla colonnina, che sia Enel, Hera o Iren.

 

Pubblicato da Anna De Simone il 10 maggio 2013