Pesciolini d’argento, i repellenti naturali

Siete a caccia di un repellente naturale per allontanare i pesciolini d’argento? I Lepisma saccharina, meglio conosciuti come pesciolini d’argento, sono insetti molto piccoli che si nutrono di tutto ciò che contiene amidi. Un repellente naturale per i pesciolini d’argento è l’alloro! I pesciolini d’argento sono capaci di invadere la nostra abitazione, li possiamo trovare nei libri o negli angoli più bui dell’armadio e, nonostante il loro simpatico nome, i pesciolini d’argento hanno un aspetto sgradevole: sembrano dei piccoli vermetti grigi muniti di zampette e antenne.

Si possono nascondere sotto la carta da parati così da distruggerla lentamente, possono invadere abiti inamidati e rovinare foto e libri. Ma come mai i pesciolini d’argento hanno invaso la vostra casa? I pesciolini d’argento sono attratti da ambienti umidi, quindi, contrastare l’umidità vi aiuterà a tenerli lontani.

Repellenti naturali per allontanare i pesciolini d’argento
Come premesso, esistono dei repellenti naturali per allontanare i pesciolini d’argento e l’alloro è uno di questi. Per eliminare il problema dei pesciolini d’argento basterà aggiungere alcune gocce di olio essenziale di varietà vegetali come l’alloro, la menta piperita, la citronella, la lavanda e di ginkgo biloba. Se non avete voglia di acquistare preparati, potete mettere delle foglie di alloro tra i libri infestati e creare un potpourri a base delle infiorescenze della lavanda e delle foglie di ginkgo biloba. L’efficacia di questo repellente naturale è momentanea quindi occorrerà cambiare il putpourri ogni 5-6 mesi aggiungendo nuove infiorescenze e nueve foglie.

Un altro rimedio naturale per eliminare i pesciolini d’argento prevede l’allestimento di trappole. In questo modo, i pesciolini d’argento sono attratti dalla nostra esca e possono essere allontanati da armadi e altri ambienti. Ecco come preparare la trappola:
Prendete una patata di grosse dimensioni, create una concavità all’interno della patata rimuovendo parte della polpa. Lasciate la patata nei pressi della tana degli insetti per un’intera notte e nella mattinata gettate via la patata che contiene i pesciolini d’argento catturati.

Ti potrebbe interessare anche Pesciolini d’argento: come eliminarli, con ulteriori consigli su come agire se ce li troviamo “tra i piedi”.

Pubblicato da Anna De Simone il 20 giugno 2013