Citronella: pianta antizanzare

citronella

Citronella, una pianta che tutti nominiamo per parlare della candela da essa ricavata tanto utile contro le zanzare. E’ ora di conoscerla “di persona”, come vegetale, senza nulla togliere alla sua essenziale funzione di caccia insetti fastidiosi, soprattutto in questi mesi a venire.



La pianta di Citronella

Di Citronella esistono varie specie, oltre cinquanta, girando per il mondo se ne incontrano tipologie che quasi è difficile ricondurre allo stesso nome, per le foglie e per la morfologie in genere. Tra tutte quelle impiegate per produrre l’essenza della citronella sono due sole, la Cymbopogon Nardus e la Cymbopogon Winterianus.

Quest’ultima, la Winterianus, detta anche C. di Java, è più pregiata anche e ha un contenuto di oli essenziali minore rispetto alla prima, chiamata anche C. di Ceylon. Questa è la specie utilizzata per ricavare quegli oli essenziali amati da noi e odiati dalle zanzare, in genere.

Citronella contro le zanzare: come utilizzarla

La Citronella una pianta coltivata frequentemente in Asia dove non è solo un rimedio antizanzare come da noi, quasi, ma il suo olio è usato ad ampio raggio in numerose pratiche e cure ispirate a tecniche di medicina orientale. Da noi in generale è apprezzata per allontanare le zanzare durante l’estate e ha ormai attaccata addosso la fama di naturale repellente per le zanzare.

citronella

Soprattutto in estate, la C. è una delle migliori compagne da portare con sé soprattutto se si vuole stare all’aperto, sotto un cielo stellato, senza grattarsi ovunque e rincasare con “bozzi” di zanzare su tutto il corpo.
Questa pianta dall’odore prezioso può essere usata per cacciare le zanzare in formato candela o come lozione da spalmare sul corpo. Le candele ad esempio possono essere un rimedio efficace che tiene lontane le zanzare!

Nelle sere d’estate è quindi bene posizionare le candele in giardino o sul terrazzo, sul davanzale o addirittura nelle stanze per poter tenere le finestre anche spalancate con massima libertà ma con altrettanta serenità. Per quanto riguarda le lozioni, liberi di spalmare a seconda delle esigenze e dei gusti, c’è chi odia l’odore e lo sopporta a denti stretti, chi lo ama, e unisce l’utile al dilettevole cospargendosi di Citronella senza badare a spese.

Citronella in vaso

La pianta della Citronella preferisce stare in luoghi soleggiati oppure semi-ombreggiati, questo perché non sopporta il freddo. Per lo stesso motivo durante la stagione invernale, soprattutto se si rivela rigida, meglio tenere la pianta in vaso e all’interno, al sicuro in caso anche di intemperie, altra cosa che non ama per nulla.

Per spostare la Citronella dalla terra, se lì l’abbiamo sistemata, al vaso, in autunno si procede tagliando il cespo delle foglie posizionato vicino alla terra, questo per riuscire a conservare la pianta per l’anno successivo. Poi basta posizionare il nostro vaso in cui giunge un po’ di sole, appena torna il bel tempo, e lasciare che germogli.

citronella

Citronella: coltivazione

Le foglie della Citronella sono piuttosto spesse e di un bel verde brillante che va mantenuto tale utilizzando al meglio il nostro pollice verde. Brillante o meno. Quindi, irrighiamo con regolarità le pianticelle, ogni 2 o 3 settimane, tenendo il terreno bagnato fino in profondità e facendo attenzione al fatto che non resti tutto asciutto. Anche i ristagni idrici però sono assolutamente da evitare.

Un altro accorgimento utile per avere delle rigogliose e profumate piante di Citronella riguarda la prevenzione con insetticida, il trattamento è da effettuare ai primi caldi estivi e all’inizio della stagione primaverile, ad ampio raggio, spruzzandolo nel giardino. Mai però se ci sono delle fioriture in atto. Prima che le gemme diventino grosse, un altro trattamento: quello fungicida.

Tisana di Citronella

Se diventiamo buoni coltivatori di Citronella possiamo poi beneficiare direttamente dei suoi poteri facendo la raccolta delle foglie di questa pianta aromatica. Possiamo anche essiccarla o congelarla per poter sfruttare le sue verdi foglie anche in inverno, ad esempio per una ottima e odorosa tisana, oppure per una bevanda.

Citronella in cucina

Sempre con le foglie in inverno come in estate, si possono arricchire le nostre ricette, di insalate fantasiose o di altro. L’aroma e il gusto richiamano il limone, devono piacere: soprattutto l’odore è particolarmente pungente e forte e dalle diverse specie di c. tropicale si ricava il distillato, L’essenza tipica, nota a tutti, è costituita sopratutto dal citronellolo e dal geraniolo che non ci possono essere in nessuna altra pianta, almeno in questi notevoli quantitativi.

citronella

Citronella: dove comprare i semi

Per mangiare una gustosa insalata alla Citronella protetti dalle zanzare, in estate, procuriamoci subito dei semi per iniziare a coltivarla ed avere tutto a Km zero. Si può facilmente acquistare on line a 4 ore una confezione da 100 semi per far nascere piante da crescere in ambienti chiusi anche tutto l’anno, dodici mesi su dodici. Alla confezione sono annesse anche le istruzioni.

Se vi è piaciuto questo articolo continuate a seguirmi anche su TwitterFacebookGoogle+Pinterest e…  altrove dovete scovarmi voi!

Altri nostri articoli correlati che vi potrebbero interessare:

Pubblicato da Marta Abbà il 21 giugno 2016