Alimenti con vitamina A

Alimenti con vitamina A: cos’è, benefici per l’organismo e dosi consigliate. Cosa succede in caso di carenza e quali sono gli alimenti che contengono un maggiore apporto di vitamina A.

La vitamina A  è essenziale per la salute del nostro corpo e pertanto non deve mancare nella nostra dieta alimentare. In caso di grave carenza, è necessario integrare tale vitamina con prescrizioni mediche ad hoc. In caso di deficit di vitamina A, possono infatti verificarsi diverse complicanze di salute quali cecità notturna o problemi di vista al buio, ma anche un disquilibrio nel funzionamento del sistema immunitario.

La dose giornaliera di vitamina A da assumere cambia in base all’eta. Il fabbisogno giornaliero di vitamina A  va da 200 μg a 400 μg ma in caso di gravidanza e l’allattamento  il fabbisogno arriva fino a circa 800 μg.

Vitamina A, benefici

E’ noto che la funzione principale della vitamina A riguarda la vista ma forse non tutti sanno che questa vitamina è essenziale per preservare la salute  del nostro sistema immunitario, per la crescita cellulare e la riproduzione. La vitamina A favorisce anche il buon funzionamento  di alcuni organi come cuore, polmoni, reni e altri organi!

Favorisce la salute della pelle e delle mucose (in particolare occhi, vie respiratorie, vie urinarie, intestino), che rappresentano la nostra prima linea di difesa contro virus e batteri. La vitamina A è fondamentale per la crescita delle cellule e la loro differenziazione, dato che partecipa alla trascrizione di alcuni geni e alla sintesi di alcune proteine. Inoltre favorisce l’assorbimento del ferro e sembra avere rilevanza nella regolazione delle risposte infiammatorie.

Tipi di vitamina A

Secondo la fondazione Nemours, la vitamina A si presenta in due diverse forme: la forma attiva che è il retinolo e il precursore che è il carotene

  • Il retinolo,  il cui nome deriva appunto dalla retina (membrana dell’occhio) è la forma di vitamina A presente nei prodotti di origine animale; si trova nella carne, nel pesce e nel latte e derivati
  • I caroteni sono la forma di vitamina A contenuta nei prodotti di origine vegetale; si trova nella frutta e negli ortaggi giallo-arancione, ma una delle fonti alimentari più concentrate sono i verdissimi spinaci

NOTA BENE: in genere, i caroteni non presentano  il rischio di sovradosaggio. Il retinolo se assunto in eccesso durante la gravidanza può compromettere la salute del piccolo. A tal proposito,  si raccomanda alle donne incinte o che potrebbero diventarlo, di non assumere alte dosi di integratori di vitamina A e di evitare di mangiare il fegato che può contenere una grande quantità di vitamina A

Alimenti con vitamina A, quali sono

Di sicuro, in frigo sono presenti molti alimenti che contengono vitamina A. Tuttavia, dobbiamo imparare a riconoscerli per farne un consumo consapevole.  Ecco come assumere questo micronutriente e quali sono gli alimenti che ne hanno un maggior apporto.

  • Il fegato, in particolare quello di manzo e di maiale
  • La carota è ricca di vitamina A, soprattutto grazie ai beta-caroteni in essa contenuti e ai quali si deve il suo caratteristico colore
  • La patata dolce, anche conosciuta come patata americana, possiede una buona quantità di beta-caroteni. Nella polpa vi è anche un elevato contenuto di potassio e sali minerali, che rendono questo alimento una vera e propria fonte di benessere
  • Alcuni frutti tropicali dal caratteristico colore arancione sono ottimi fonti di vitamina A. Ne sono un esempio il melone di Cantalupo, la papaya e il mango. Una fresca macedonia con mango, papaya e melone di Cantalupo è un’ottima opzione da consumare a colazione o a cena.
  • broccoli hanno un alto contenuto di vitamina A inoltre sono degli ottimi antitumorali e antiossidanti.
  • Il cavolo, appartenente alla famiglia delle Crucifere, è tra gli ortaggi ricchi di vitamina A. Per evitare di disperdere le sue proprietà è preferibile cuocere anche le foglie ed evitare una cottura molto lunga ad alte temperature.
  • Il peperoncino, oltre ad annoverare proprietà antibatteriche, analgesiche e antitumorali, è un’ottima fonte di vitamina A.

Altri alimenti con vitamina A

Come già accennato, la vitamina A è presente in tantissimi alimenti sia di origine animale che nei vegetali. Tra gli alimenti citiamo i pomodori, l’aglio e la cipolla, gli spinaci, le rape, i cereali,  i frutti oleosi, gli oli vegetali, il latte intero e i derivati come panna e burro, il fegato dei pesci e soprattutto iò tuorlo d’uovo. Inoltre, la Vitamina A è ampiamente presente anche in agrumi come limone e arancia, in frutti rossi come lamponi, ribes, more.

Pubblicato da Anna De Simone il 13 Maggio 2019