Guida alla scelta dell’Albero di Natale

Natale è già alle porte e noi come ogni anno non sappiamo quale Albero scegliere. L’Albero è il simbolo del Natale, in casa non può mancare, per quest’anno lasciamo che sia l’ambiente a scegliere per noi. Un Albero di Natale, per essere davvero green, deve essere decorato con illuminazione a basso impatto ambientale e addobbi ricicalti o riciclabili, premesso ciò, passiamo alla vera scelta dell’Albero.



La cosa migliore da fare per avere un Albero di Natale sostenibile è rinunciare all’acquisto del classico abete coltivato apposta per la festività. Se proprio non potete farne a meno, sceglete uno di coltivazione locale: controllate che sia certificato, ovvero prodotto in vivai specializzati per i periodi natalizi. L’abete vero, dovrà essere tenuto lontano da fonti di calore, quindi la sua collocazione ideale è il balcone o il giardino. L’unico aspetto positivo è che dopo le feste, possiamo sempre piantare l’abete in un parco pubblico o in un giardino.

La scelta più adeguata cade sugli Alberi artificiali. Esistono in commercio alberi artificiali realizzati con cartone e plastiche riciclate. Una volta acquistati, questi alberi, durano a lungo. Quest’anno, a partire dallo scorso 24 novembre, in tutti i 20 punti vendita IKEA presenti sul territorio italiano, sarà possibile acquistare un albero di Natale sostenibile.

L’albero in questione è alto circa 140 cm, è il Picea Abies e costa 14,99 euro ed è raccomandato da WWF Italia. Inoltre, se non avete spazio nel rispostiglio per conservarlo, per ciascun albero restituito tra il 4 e l’11 gennaio 2013, IKEA donerà due euro al WWF per un progetto di tutela dell’orso bruno marsicano, sull’Appennino centrale. Le promozioni natalizie di Ikea non finiscono qui: i clienti potranno ritirare un buono di importo pari al prezzo di acquisto da spendere nei negozi IKEA e scegliere di donare al progetto del WWF altri due euro che saranno scalati dal valore del buono. Ciò significa che se acquistate l’albero di Natale Ikea, avrede diritto a un buono di 14,99 euro, dal quale potete detrarre -a vostra discrezione- due euro da destinare al wwf, ciò che vi resterà sarà un buono di 12,99 euro.

Pubblicato da Anna De Simone il 4 dicembre 2012