Consigli per Pulire con alcool denaturato

pulire alcool denaturato

L’alcool denaturato è un ottimo alleato delle faccende domestiche: pulire con alcool denaturato non solo è possibile ma anche conveniente, l’alcol denaturato è un potente detergente e può abbattere diverse cariche microbiche.

Che cos’è l’alcool denaturato?
Si tratta deo stesso etanolo contenuto nella tua bevanda alcolica preferita ma con l’aggiunta di alcune sostanze che ne implicano la denaturazione. Per questo motivo l’alcol denaturato non può essere ingerito. Per l’imitare l’abuso di alcol, nell’Unione Europea tutti i prodotti contenente alcol alimentare sono soggetti a una tassa. Tuttavia, l’alcool può essere usato per altri scopi: le industrie che impiegano alcol per scopi non alimentari possono essere esentate dal pagamento della tassa se prima di commercializzare l’etanolo (l’alcool) questo subisce un processo di denaturazione. Con la denaturazione, l’alcool diventa imbevibile.

Perché l’alcool denaturato è rosso?
La miscela denaturante imposta dal Regolamento CE della Commission europea prevede l’aggiunta del Reactive Red 24, un colorante rosso/rosa che va a caratterizzare il colore dell’alcool denaturato. La miscela prevede anche altre sostanze come il tiofene, denatonium benzoato e il metiletichetone.

Pulire con alcool denaturato, tutte le istruzioni

Sai che l’alcol denaturato è impiegato nelle aziende ospedaliere per la pulizia delle superfici? Questo perché l’alcool riesce ad abbattere un gran numero di virus e batteri anche se l’impiego per la pulizia della casa deve essere prudente, soprattutto in cucina. Ecco un elenco di come usare l’alcol per pulire la casa:

  • Ottimo detergente per vetri e piastrelle. Per la pulizia delle piastrelle della cucina o nei pressi di fonti di calore, meglio usarlo diluito in acqua. L’alcol è infiammabile.
  • Eccellente per rimuovere macchie di inchiostro da tappeti e altri tessuti.
  • Riesce a rimuovere l’inchiostro dei pennarelli indelebili da plastiche PVC, vetri e superfici lucide.
  • Come solvente per vernici.
  • Per pulire i metalli.
  • Per togliere residui di adesivi dal parabrezza dell’auto.
  • Per pulire i freni a disco della bicicletta.
  • Per pulire componenti di elettronica.
  • Per pulire lenti laser di lettori CD/DVD (in questo caso bisognerà usare un cotton fioc imbevuto d’alcol denaturato).
  • Per rimuovere macchie di olio o di grasso dal pavimento del garage o da qualsiasi altra superficie.
  • Per pulire il pavimento (fatta eccezione per il parquet e i pavimenti in cotto).
  • Altre info: come pulire casa in modo ecologico.

Cosa NON fare con l’alcool denaturato

  • Assolutamente non bere alcool denaturato.
  • Non utilizzare l’alcol per pulire il frigorifero.
  • Non usare l’alcool per pulire superfici sporche di cibo o altra materia organica.
  • Non impiegare l’alcool per la pulizia naturale del legno.
  • Non usare l’alcool per pulire o disinfettare le ferite, l’acqua ossigenata brucia di meno ed ha un effetto migliore.
  • Evitare ogni contatto con gli occhi.
  • Non va usato per la pulizia della pelle.
  • Non deve essere usato contro i dolori muscolari o come unguento: è vero, l’alcool ha un effetto rinfrescante e vasodilatatore così da riprodurre una temporanea sensazione di freschezza, tuttavia, l’evaporazione dell’alcool non è totale e l’uso protratto nel tempo è sconsigliato.

Se ti è piaciuto questo articolo puoi seguirmi su Twitter, aggiungermi su Facebook, tra le cerchie di G+ o vedere i miei scatti su Instagram, le vie dei social sono infinite! :)

Potrebbe interessarti anche

Pubblicato da Anna De Simone il 20 luglio 2015