Come pulire casa in modo ecologico

Quando puliamo casa, inconsapevolmente ci circondiamo di rifiuti tossici per non parlare dell’immondizia che produciamo con gli imballaggi e le confezioni di detersivi. Oltre a danneggiare l’ambiente, i detersivi e detergenti, possono nuocere alla nostra salute, in quanto possono indurre allergie e dermatiti o peggio ancora, possono provocare malattie cutanee causate dai componenti chimici di questi prodotti tossici.

I prodotti ecologici consentono di pulire senza danneggiare l’ambiente e la salute, ma come riconoscerli?

I prodotti con il simbolo Ecolabel (una margherita con il cerchio dell’Unione Europea) garantiscono standard ecologici molto alti rispetto a quelli dei normali detersivi tradizionali. Sono reperibili nei supermercati. Se si desidera invece attingere solo da prodotti del tutto naturali per la pulizia della casa, si può ricorrere a ingredienti classici, quali il bicarbonato, l’aceto, il limone, l’olio di soia ecc.

Prodotti naturali per pulire casa:
Il bicarbonato deodora, deterge, disinfetta, lucida e può essere impiegato per la pulizia del bagno, della cucina, dei tappeti, del frigorifero, del salotto, dell’argenteria.
Il succo di limone e l’aceto bianco sono molto efficaci per le pulizie domestiche.
L’aceto può essere impiegato in mille modi, sia nelle pulizie di casa che in fase di risciacquo e ha l’incredibile vantaggio di non inquinare e di non lasciare residui chimici tossici. L’aceto non ha un potere igienizzante, a differenza del bicarbonato. L’aceto è un blando disinfettante, più che altro sgrassa e deodora.

Contro il grasso dalle pentole strofinare con del sale grosso, per  i piatti e i bicchieri si può utilizzare l’acqua di cottura delle patate.
Per lavare il bucato amano invece si può utilizzare del bicarbonato di sodio oppure fare delle saponette naturali con sapone di marsiglia o avanzi di sapone unito al bicarbonato e fatto sciogliere in acqua facendolo scaldare sempre in un pentolino e poi raffreddato.
L’olio essenziale di rosmarino può essere usato per profumare la lavatrice e per la pulizia del pelo del cane allontanando in modo naturale anche le pulci.

Per pulire il legno, mescolare succo di un limone con un cucchiaino di olio d’oliva e un cucchiaino di acqua. Applicare la miscela sul legno con un panno morbido e lasciar riposare per cinque minuti, quindi lucidare con un panno pulito.

Evitare detersivo per lavastoviglie con cloro. L’acqua calda nella lavastoviglie vaporizza il cloro e lo rilascia in aria. Se si desidera un ambiente domestico profumato, basterà aggiungere alcune gocce del proprio olio essenziale preferito in una ciotola d’acqua bollente cosìcché, l’aroma dell’olio essenziale sarà sprigionato in tutto l’ambiente domestico.

Tutte queste pratiche garantiscono un processo sostenibile sia per le tasche che per l’ambiente dove entra in gioco l’animo ecologico del gentil sesso.

Pubblicato da Anna De Simone il 3 marzo 2012