Posa del parquet

posa parquet

Quando si parla di parquet, la posa non è solo un atto pratico legato a un’esigenza: la posa del parquet può incidere molto sull’aspetto estetico del pavimento. Con la posa del parquet è possibile realizzare decorazioni e geometrie che possono conferire al pavimento gli aspetti più disparati.

Il parquet è generalmente posato con la “posa a correre” ma questa non è l’unica trama geometrica. Una posa più attenta può andare a combinare anche diverse essenze o prevedere ulteriori lavorazioni postume.

Le geometrie della posa parquet

La geometria classica è a correre, molto diffusa è la posa a spina di pesce all’italiana, non manca poi la posa a spina di pesce all’ungherese o a quadri. Queste sono le geometrie più diffuse, dove viene generalmente usata un’unica essenza. Alcune pose possono prevedere l’alternanza di essenze diverse per geometrie e decori personalizzati. Misure e forme delle singole unità che compongono il parquet possono variare per creare motivi ad hoc.

Parquet: posa a correre

I singoli elementi che compongono il pavimento, vengono disposti nel senso della loro lunghezza. I singoli elementi -spesso chiamati listelli- possono avere anche lunghezze differenti e vengono allineati in modo attento: le giunzioni di testa avvengono in posizioni regolari e variate l’una rispetto all’altra.

Posa a spina di pesce: parquet

Il parquet posato a spina di pesce all’italiana è mostrato nella foto in basso. Quella a spina di pesce all’italiana è indubbiamente una posa molto in voga soprattutto negli ambienti eleganti.

parquet posa spina di pesce

I singoli elementi, nella posa a spina di pesce del parquet, vengono disposti a 90° tra loro e seguendo file parallele. La caratteristica di questa posa è che la testa di un singolo elemento si unisce al fianco dell’altro formando una greca regolare. Questa pavimentazione può regalare giochi di luce perché le finiture del legno riflettono la luce in modo opposto.

Posa parquet: spina ungherese

Sia la posa del parquet a spina di pesce all’italiana, sia quella all’ungherese, possono essere ulteriormente arricchite con fascia e bindello a completamento perimetrale del parquet. In aggiunta è possibile impiegare due specie legnose con tonalità diverse, ognuna destinata a coprire una delle due spine di pesce che decorrono fiancheggiandosi.

Nella posa a spina di pesce all’ungherese, le unità di legno hanno i due lati corti tagliati a 45° o 60° rispetto ai lati lunghi. Per farti capire la differenza tra la posa a spina di pesce all’italiana e quella all’ungherese ti proponiamo un’immagine della Casa Garbelotto (leader nel settore dei pavimenti in legno Made in Italy). A sinistra è mostrata la posa del parquet all’italiana.

posa parquet

Nell’immagine a destra, è mostrata la posa all’ungherese. Come premesso, il perimetro si può completare con un listello (detto bindello) e una fascia.

Posa del Parquet a quadri o a mosaico

La posa a quadri, nota anche come parquet a mosaico, è data da unità quadrate. Diversi listelli compongono un singolo quadrato. Il quadrato, così, diventa l’unità di posa che moltiplicandosi dà agio a motivi alternanti: un quadrato vede disposti i listelli in senso orizzontale, il quadrato adiacente prevede i listelli disposti in senso verticali.

Questo motivo si può usare anche come cornice di un altro tipo di posa ed è molto indicato per saloni e ambienti spaziosi.

Posa del parquet personalizzata

Esagoni che conferiscono un effetto “ad alveare”, essenze con delicati intarsi, composizioni date da essenze chiare e scure…. Il bello del parquet è che non è mai uguale! Al momento della scelta è importante considerare anche il tipo di posa.

Non necessariamente la posa particolare si fa pagare di più. Per esempio, diversi produttori offrono dei parquet prefiniti a cassettoni pronti da posare come semplici listoni quadrati. Nella foto in basso è mostrata una composizione di diverse essenze e posa parquet differenti.

posa parquet

La posa non si diversifica solo per essenze, forme e geometrie. Anche la tecnica di posa parquet può cambiare.

Nell’articolo guida “come posare il parquet a incastro“, ti abbiamo spiegato come si fa la posa del parquet incastrando le singole unità. Le altre tecniche di posa parquet sono:

  • A incollaggio
    Ogni elemento va incollato al piano di posa. E’ molto usata anche quando il parquet va posato su un pavimento esistente.
  • Chiodata o posa avvitata
    Il parquet viene chiodato avvitato a un supporto apposito.
  • Flottante o a incastro
    I listelli si appoggiano al fondo e vengono incastrati a secco o per mezzo di dispositivi appositi.

Pubblicato da Anna De Simone il 30 settembre 2018